canislupus

Membro Junior
Privato Cittadino
Premetto che non sono convinto sia questa la sezione giusta.
Volevo comprendere meglio l'ecobonus al 65%.
Spiego rapidamente.
E' possibile usufruirne in un appartamento in cui tutto il condominio ha effettuato il distacco dalla caldaia centralizzata, ma non è già presente un riscaldamento termoautonomo?
Perchè da quello che ho capito è possibile solo in sostituzione di un impianto pre-esistente (al momento ci sono SOLO i caloriferi).
Ipotizzando che non sia possibile, qualcuno sa spiegarmi come mai i costi siano lievitati a valori folli?
Per farvi un banalissimo esempio.
Per l'installazione di un termoautonomo, compreso di caldaia a condensazione, mi hanno preventivato una spesa di oltre 10.000 euro.
Se invece decidessi di optare per un pavimento radiante ANCHE per il raffrescamento allora si arriva ad oltre 30.000 euro.
Parliamo di un appartamento di circa 120 m2.
 

philippo

Membro Attivo
Professionista
I prezzi sono saliti perché con i bonus non c'è stata contrattazione sui prezzi perché pagava lo stato cioè tutti, per cui le ditte hanno sparato i prezzi che volevano dato che chi usufruiva dei lavori non era interessato a contrattare il prezzo come è sempre avvenuto. Adesso ci vorrà tempo prima che i prezzi tornino normali, almeno finché tutti questi bonus non termineranno. Nel frattempo non ti resta che chiedere più preventivi
 

canislupus

Membro Junior
Privato Cittadino
LLLLI prezzi sono saliti perché con i bonus non c'è stata contrattazione sui prezzi perché pagava lo stato cioè tutti, per cui le ditte hanno sparato i prezzi che volevano dato che chi usufruiva dei lavori non era interessato a contrattare il prezzo come è sempre avvenuto. Adesso ci vorrà tempo prima che i prezzi tornino normali, almeno finché tutti questi bonus non termineranno. Nel frattempo non ti resta che chiedere più preventivi
Comprendo benissimo il tuo ragionamento, ma chiedere 30.000 euro, è veramente un furto. Ho visto i prezzi di poco tempo fa ed erano sui 12.000-15.000 euro. Ora questo prezzo lo propongono con il bonus 65% già applicato.
 

Albano50

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Per l'installazione di un termoautonomo, compreso di caldaia a condensazione, mi hanno preventivato una spesa di oltre 10.000 euro.
Concordo con chi è intervenuto prima che attualmente i prezzi sono gonfiati e nutro dubbi che tornino più "umani" nel breve periodo.
Per darti comunque una opinione sul perchè dei 10000 euro bisogna leggere il preventivo... in quanto da come hai dettagliato io ho capito che è prevista l'istallazione di un termoautonomo come lavoro principale che si completa di caldaia a condensazione.
 

canislupus

Membro Junior
Privato Cittadino
Concordo con chi è intervenuto prima che attualmente i prezzi sono gonfiati e nutro dubbi che tornino più "umani" nel breve periodo.
Per darti comunque una opinione sul perchè dei 10000 euro bisogna leggere il preventivo... in quanto da come hai dettagliato io ho capito che è prevista l'istallazione di un termoautonomo come lavoro principale che si completa di caldaia a condensazione.
Il lavoro prevede la posa di un impianto termoautonomo con tanto di tracce e l'installazione di una caldaia a condensazione.
Non sono lavori banali, ma ti assicuro che quelle cifre non si sono mai pagate in passato e lo dico in quanto ho parenti che lavorano nel ramo dell'edilizia e mi hanno confermato che simili prezzi sarebbero assolutamente fuori mercato, in un periodo senza bonus.
Ma quello che a me da maggiormente fastidio non è il fatto che vengano aumentati un po', ma che siano palesemente gonfiati all'inverosimile.
Se con lo sconto in fattura al 65%, giustamente una azienda si prende l'onere e il rischio di attendere i soldi dallo Stato, è ipotizzabile che venga aumentato il prezzo. Ma questo aumento non può essere persino superiore all'entità del bonus stesso.
Riprendendo l'esempio dell'impianto radiante.
30.000 euro per la posa, pompa di calore e prodotti equivale in un appartamento di 120 m2 a 250€ a m2.
Cercando banalmente su internet i prezzi medi del passato, quelli migliori stavano sui 110€ m2 (al netto della pompa di calore). Per arrivare a 250, direi che ci sia un ampio margine.
Come al solito, credo che in Italia siamo fenomeni nel sentirci furbi.
Oggi molte società possono permettersi di sparare alto e rifiutare lavori, tra qualche anno torneranno quasi a "piangere" per trovare dei clienti.
Diciamo che peccano molto di lungimiranza e pensano solo all'oggi, senza costruire una base anche per il domani.
Perchè ripeto... oggi chiedi 30.000 euro sapendo che con lo sconto, hai ancora un po' di mercato... Domani a quella cifra ti rideranno in faccia.
 

philippo

Membro Attivo
Professionista
Il lavoro prevede la posa di un impianto termoautonomo con tanto di tracce e l'installazione di una caldaia a condensazione.
Non sono lavori banali, ma ti assicuro che quelle cifre non si sono mai pagate in passato e lo dico in quanto ho parenti che lavorano nel ramo dell'edilizia e mi hanno confermato che simili prezzi sarebbero assolutamente fuori mercato, in un periodo senza bonus.
Ma quello che a me da maggiormente fastidio non è il fatto che vengano aumentati un po', ma che siano palesemente gonfiati all'inverosimile.
Se con lo sconto in fattura al 65%, giustamente una azienda si prende l'onere e il rischio di attendere i soldi dallo Stato, è ipotizzabile che venga aumentato il prezzo. Ma questo aumento non può essere persino superiore all'entità del bonus stesso.
Riprendendo l'esempio dell'impianto radiante.
30.000 euro per la posa, pompa di calore e prodotti equivale in un appartamento di 120 m2 a 250€ a m2.
Cercando banalmente su internet i prezzi medi del passato, quelli migliori stavano sui 110€ m2 (al netto della pompa di calore). Per arrivare a 250, direi che ci sia un ampio margine.
Come al solito, credo che in Italia siamo fenomeni nel sentirci furbi.
Oggi molte società possono permettersi di sparare alto e rifiutare lavori, tra qualche anno torneranno quasi a "piangere" per trovare dei clienti.
Diciamo che peccano molto di lungimiranza e pensano solo all'oggi, senza costruire una base anche per il domani.
Perchè ripeto... oggi chiedi 30.000 euro sapendo che con lo sconto, hai ancora un po' di mercato... Domani a quella cifra ti rideranno in faccia.
Nel frattempo tu o paghi quanto ti chiedono oppure non fai i lavori. Loro di fame non muoiono tu forse un po' di freddo lo senti
 

francesca63

Moderatore
Membro dello Staff
Privato Cittadino
Ma quello che a me da maggiormente fastidio non è il fatto che vengano aumentati un po', ma che siano palesemente gonfiati all'inverosimile.
Se con lo sconto in fattura al 65%, giustamente una azienda si prende l'onere e il rischio di attendere i soldi dallo Stato, è ipotizzabile che venga aumentato il prezzo.
Con la connivenza del committente che, pur di usufruire dei mefitici bonus, accetta qualsiasi preventivo.
I furbi si trovano sempre tra di loro.
 

canislupus

Membro Junior
Privato Cittadino
Nel frattempo tu o paghi quanto ti chiedono oppure non fai i lavori. Loro di fame non muoiono tu forse un po' di freddo lo senti

Guarda... io non ho l'obbligo di fare l'impianto radiante, ma mi sarebbe piaciuto perchè lo reputo un investimento per il futuro e a livello ambientale, molto meno impattante rispetto al classico termoautonomo.
Stesso discorso per la caldaia a condensazione che è più efficiente e inquina un po' di meno.
Però... se la devo pagare a prezzo pieno perchè ci deve lucrare PESANTEMENTE qualcuno, mi prendo il meno caro che esiste oggi sul mercato e un domani, quando forse rinsaviranno, farò dei nuovi lavori e prenderò il meglio disponibile.
Onestamente a me di incentivare un simile meccanismo perverso, non mi piace.
Qui non si parla di UN LEGITTIMO profitto, ma in sostanza di fare una sorta di truffa in quanto molti utilizzano i prezzi di listino (palesemente alti) e su quelli poi fanno i calcoli per applicare l'ecobonus.
Ti faccio un altro esempio.
Gli STESSI condizionatori io li prendo con uno street price da PRIVATO a 3.500 euro ivati.
Per arrivare a 9.000 euro che mi hanno chiesto devo pensare che quella società mi chieda 5.500 euro per l'installazione.
Una cifra che è chiaramente fuori da ogni logica se paragonata ad altri interventi ben più impattanti che la ditta edile mi fa pagare MOLTO di meno.
 

Albano50

Membro Assiduo
Privato Cittadino
@canislupus
sì i prezzi sono gonfiati... detto questo cosa si fà?
personalmente ho interventi che posso fare più avanti li rimando sperando che il prossimo anno se rallenta l'ubriacatura del mercato dovuta al 110 posso trovare offerte migliori, altri non rinviabili ho valutato varie offerte ma poi li ho fatti fare... farai così anche tu...
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità

Discussioni simili a questa...

Alto