1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Manlio Carnevale

    Manlio Carnevale Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ritengo che sia di una feroce attualità il femminicidio. Occorre capire il fenomeno sociale e principalmente come risolverlo.
     
  2. jac0

    jac0 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Il femminicidio è sempre esistito. D'altronde ora molto è cambiato. Le donne non stanno più ferme a letto come 100 anni fa, sperando che il marito finisca presto, vogliono godere anche loro. Ora succede la stessa cosa, ma tra cliente e prostituta, previo compenso (fuori campo IVA).
    Mussolini ci teneva a tener nascoste le bravate degli Italiani, a Carnevale e fuori Carnevale.
     
    A Ponz piace questo elemento.
  3. Wile

    Wile Membro Attivo

    Privato Cittadino
    A me piacerebbe sapere la differenza tra "femminicidio" e "omicidio". Per quale motivo puramente discriminatorio dev'essere punito diversamente un reato del genere in base al sesso? Non ci sono gia' le aggravanti del caso da poter applicare? Abietti o futili motivi, efferatezza, valore sociale... Perche' dobbiamo dire STOP al femminicidio e non STOP all'omicidio per mafia, STOP a quello dei bambini, a quello dei giovani, a quello dei vecchi nelle rapine, STOP a quello dei gay...

    Non capisco perche' la vita di una donna debba essere considerata diversamente da quella di un uomo, un bambino, un gay, un nero, un musumano, un indiano e cosi' via. Perche' devo punire diversamente un uomo che pesta una donna e una ragazza che sfigura con l'acido l'ex fidanzato?

    La legge correttamente non distingue tra uomini, donne, bambini, etero, giovani, vecchi, neri, gialli, rossi o blu. Mette pero' delle aggravanti in casi particolari in cui l'INDIVIDUO vittima abbia subito oltre alla morte ulteriori ingiurie personali dovute ai fatti della circostanza.

    Tutto il resto e' voler fare casi, sottocasi, eccezioni per impastoiare le procedure penali e rendere ancor piu' farraginosa la macchina della Giustizia. Per punire un picchiatore di bambini o qualsiasi altro INDIVIDUO con scarse possibilita' oggettive o soggettive di difesa le leggi (anche dure) ci sono. E vengono applicate. Se non lo sono, e' un problema di magistrati incompetenti, non di leggi insufficienti.

    Non e' che e' "la moda mediatica del momento" (con tanto di obbrobrio linguistico allegato) e i giornalisti la stanno sfruttando, come capita con le morti nei rave, negli incidenti, in discoteca, le intossicazioni alimentari e poi, tra un po', cadranno nel dimenticatoio come sempre una volta trovato una altro tragico "tormentone"?
     
    A Ponz piace questo elemento.
  4. Manlio Carnevale

    Manlio Carnevale Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Sinceramente provo uno stupore incredibile nel notare che questo topic che cita un fenomeno sociale importante, che potrebbe interessare ciscuno di noi, è privo di interesse e partecipazione. Di converso il caso Ruby ha riscosso forse troppa attenzione tanto dal richiederne la sospensione dei post.
    Il fattore umano nella società moderna si sta estinguendo, come ad esempio è successo giorni fa in una spiaggia dove c'era un cadavere e la gente giocava e passeggiava tranquillamente. Solo la capitaneria di porto chiedendo rispetto per quel cadavere ha attirato l' attenzione delle persone.
    Tornando al femminicidio e la frase " potrebbe interessare ciascuno di noi ". In famiglia, tra amici, parenti e conoscenti possono accadere dei litigi( più o meno rabbiosi ) fra coniugi o fidenzati. Il pensiero che possa degenerare preoccupa, e penso che sarà successo, o stia succedendo, anche a qualcuno di voi.
    http://benessere.guidone.it/2013/05...i-psicologi-tracciano-un-bilancio-allarmante/
    Manlio

    Egr. Signore,
    L' interesse, e preoccupazione, per il fenomeno del femminicidio lo indica la stessa parola. Bollettino di guerra che conta una donna ammazzata ogni tre giorni da mariti, fidanzati, padri, fratelli, insomma uomini appartenenti alla cerchia della famiglia o degli affetti.
    Per i morti di mafia interviene l' esercito ecc ecc. Quando un fenomeno criminoso diventa importante occorre intervenire, ed è il caso del femminicidio.
    Manlio
     
  5. Wile

    Wile Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Tutto puo' succedere nelle nostre famiglie, non solo quello.
    E "concentrarsi" su un solo aspetto mette in ombra altri, che magari si vuole nascondere per diversi motivi.
    Concentrare l'attenzione sul "femminicidio" sullo status sessuale della vittima e non approfondire sui motivi SOGGETTIVI che hanno portato a cio'. Se la donna fosse stata uccisa perche' il marito era esasperato da una condizione economica ormai fallita e l'ultimo litigio (e' normale litigare, anche nelle famiglie piu' "perfettine") gli ha fatto perdere il controllo di una situazione ormai tragica?

    Sottolineare la motivazione "perche' era una donna indifesa" nasconde "e' un'altra vittima di una economia ormai morta e un Paese senza garanzie per il futuro". E serve agli psicologi alla Morelli per farsi gli occchi con la Barbara D'Urso di turno.

    Generalizzare serve solo a "tirare acqua al proprio mulino" e sviare magari l'attenzione da altri problemi piu' generali che veramente possono colpire chiunque. e non solo limitatamente al femminicidio.

    Poi, Ruby, siamo in estate, il gossip impazza. Naturale che sia un argomento "esplosivo" oltreche' insulso.

    2012:
    127 donne in Italia sono morte per violenza (comprese rapine, omicidi di mafia e quant'altro), 387 uomini.
    855 donne morte per incidenti stradali
    631 donne morte per SUICIDIO (2008), 2524 uomini. Secondo l'OMS per ogni 10 uomini che si suicidano ci sono 3 donne.
    Quando i dati sono parziali si possono portare le conclusioni dove ognuno vuole.

    Come posso notare hai completamente frainteso la mia risposta. Non ho detto che il "femminicidio" NON E' un problema e non dev'essere combattuto, ma che PURTROPPO e sottolineo PURTROPPO non e' la causa di morte maggiore.
     
    A m.barelli piace questo elemento.
  6. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Infatti... c'è uno studio che ben presenta la questione. Su 100 omicidi per motivi sessuali solo 25 sono vittime femmine 75 sono maschi.

    Si dovrebbe parlare di MASCHICIDIO, ma nella immaginazione collettiva la donna, anche giustamente, è debole e quindi vittima del macho prepotente.

    Se poi analizzi in quel 25 % quanti sono stati i colpevoli maschi ti viene ancor di più da riflettere...

    http://www.interno.gov.it/minintern...assets/files/14/0900_rapporto_criminalita.pdf

    http://unimarconi.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=10426770

    Nel mondo

    http://www.unodc.org/unodc/en/data-and-analysis/homicide.html

    Aumentano invece i casi di stalking da parte di donne

    http://www.stalking.it/?p=3598

    Il punto?

    Il punto è che per farvi pensare a altro direbbero che la loro madre è piena di vermi, con tanto di foto. E le mode pagano, c'è quella degli aerei caduti, quella dei bambini nei cassonetti... ci si fanno le trasmissioni tematiche dove tutti possono sentirsi e immedesimarsi nel ruolo della vittima... è catartico.

    la verità è che ogni maledettissimo giorno accade qualcosa di poco bello nel mondo, dipende dove focalizzai l'attenzione... poi ci sono anche le cose buone... ;)
     
    A m.barelli, Wile e enrikon piace questo elemento.
  7. Ale.

    Ale. Membro Senior

    Altro Professionista
    Le cose buone non fanno notizia.....
     
    A Wile, ludovica83 e Ponz piace questo elemento.
  8. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino

    Non se ne parla molto perchè credo che sia un discorso da legare anche alla prevenzione... che non avviene in questo paese:

    Mi spiego con un esempio:
    Ho letto di recente e mi ha colpito molto, un caso in cui
    la persona che ha commesso il reato (ha picchiato ripetutamente un familiare), recandosi dallo psicologo di un centro specializzato e raccontando che il suo atteggiamento era dovuto al fatto che chi gli sta vicino è anaffettivo... e gli psicologi senza sentire le altri parti in causa (qui bisognerebbe chiedersi come mai...) hanno relazionato il tutto al PM che ha chiesto al giudice l'archiviazione.
    Nelle motivazioni, non solo si leggeva che la persona non era pericolosa (anche se aveva usato anche un martello in passato per minacciare un altro familiare) ma la colpa del reato commesso ricadeva sulla parte offesa a causa dei suoi atteggiamenti espulsivi.

    Ora... io non ho mai visto qualcuno picchiato che dica...
    "SI... picchiami ancora... o ... minacciami ancora così la notte dormo meglio":pollice_verso:

    Se questa è la giustizia... non so quanto valga la pena parlarne... visti i risultati.
    Se analizziamo i fatti di cronaca sono tantissimi i casi in cui c'erano state già delle precedenti denunce... ma erano state archiviate tutte in un cassetto...:disappunto:

    Parlarne... ok... però appunto bisogna considerare che la giustizia... si occupa del caso Ruby perchè è mediatico e non c'è stato nessun morto...
    ed è la stessa che poi archivia o non procede nemmeno con indagini accurate...
    per poi "cadere dal pero" quando accade il misfatto!:pollice_verso::pollice_verso::pollice_verso::pollice_verso::pollice_verso::pollice_verso::pollice_verso::pollice_verso::pollice_verso:


    Ditemi... che fareste se voi o un vostro caro, parente etc.. si trovasse in una situazione come l'esempio indicato?
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  9. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non si palra molto di femminicidio? Sicuri? Sono nate anche delle trasmissioni tematiche incentrate "amore criminale" ad esempio...

    I dati però, i freddi sporchi numeri non li guarda nessuno? Troppo poco interessante vedere come stanno le cose?

    A me fa specie sia quando ammazzano una donna che quando un uomo che quando un bambino ... e vado oltre aggiungendo ...che quando un cane che quando un gatto... la distinzione mi terrorizza di più... come se un omicidio di una donna fosse più grave di quello di un uomo.

    Quando uno ammazza qualcun altro c'è sempre una prevaricazione.

    In quella distinzione c'è nascosta una generalizzazione che respingo al mittente e lascio ai benpensanti. Usciamo da questi distinguo che pagano solo i media e le frustrazioni, c'è stato un momento dove le persone avevano cominciato a accusare di istigazione al femminicidio anche le ragazze che si vestivano "leggere" o chi le guadava compiaciuto... poi era rinata una sorta di "guerra dei sessi"... mamma mia che robe schifose... sul serio.

    Chi ammazza è un assassino, e se ci sono situazioni di degrado si deve cercare di rimediarvi, ma focalizzarle e racchiuderle in "insiemi" le rende merce da moralizzatori, peggiorando le cose.
     
    A ludovica83 piace questo elemento.
  10. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino

    Concordo con te... sempre omicidio resta... che sia uomo, donna o bambino
    il risultato non cambia....
    Cambia qualche cosa nella prevenzione?
    Forse fa + storia in tv... se è donna.... ma non per il resto....
     
  11. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ecco, questo è il vero tema.

    LA violenza domestica, dal quale spesso vengono fuori gli omicidi (e non solo i femminicidi), va sicuramente arginata in modo migliore.
     
    A ludovica83 e Bagudi piace questo messaggio.
  12. Wile

    Wile Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Torniamo al solito punto. Inutile fare leggi, leggine e inasprimenti di pena quando sono gli stessi magistrati ad essere degli incompetenti o superficiali, dediti solo allo sfruttamento mediatico delle cause e pronti a insabbiare tutto quando non rientra nel loro tornaconto.

    Di una "indipendenza della Magistratura" del genere e della alzata di scudi appena si critica e si tenta di far lavorare come si deve un magistrato l'Italia puo' farne a meno.

    Passerei alle "vie di fatto"... anche se in un forum non si puo' dire...:shock: sperando che la giustizia sia altrettanto inefficente con me (questa e' la stortura del nostro potere giudiziario)
     
    A ludovica83 piace questo elemento.
  13. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Questa è la vera ragione del femminicidio, aggiungici che c'è sempre una certa rivalità/rancore tra i sessi e chi ne è più esposto sposa la nuova guerra santa con ardore... ;)
     
  14. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino

    Arginata...
    nell'esempio che ho riportato la persona era probabilmente da anni vittima di un familiare... Probabilmente è arrivato ad un punto che non riusciva più a tollerare ed ha denunciato...
    Ora... se basta così poco per archiviare il tutto... e molto probabilmente perchè non si ha tempo e voglia di lavorare... come si può parlare di giustizia?

    Alla fine possiamo inventarci il termine femminicidio e tanti altri bei termini che servono soltanto su un dizionario per descrivere... ma poi?
    Siamo un paese di parole... parole... parole...

    Provate ad immaginare se ad esempio un giorno... avete uno screzio con la persona dell'esempio... che, come avevo letto, ha usato un martello per minacciare un altra persona (oltre a quella che lo ha denunciato)...
    non so a vostro figlio/a capita un incidente (per cui un evento scatenante)... gli avete danneggiato la sua macchina...:disappunto: ve lo immaginate che reazione potrebbe avere?

    Quali sono i limiti per cui... si possa identificare una persona come pericolosa per la società?:pollice_verso:

    Quale persona mi sa dire se è normale "salutarsi" con il martello in mano... se questo non fa il carpentiere?
     
  15. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Il problema della violenza domestica, che da noi è minore che altrove, per capirsi, è un problema complesso perchè la vittima, spessisimo, non reagisce e copre chi fa gli abusi, sia essa una donna vittima del orco, sia esso un minore vittima di uno dei genitori.... poi c'è una scarsissima preparazione delle forze dell'ordine su come affrontare certi temi... inoltre da noi vige il "finchè non c'è il morto non c'è minaccia"... abbiamo introdotto da poco il reato di stalking...
     
    A ludovica83 piace questo elemento.
  16. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Mi raccontava un avvocato di un suo cliente che ha subito un'aggressione... non si è fatto malissimo... quindi era in macchina dolorante ed ha visto l'insegna Carabinieri...
    E' entrato, ha detto voglio fare denuncia... e ha spiegato i motivi... il funzionario gli ha risposto:
    "io oggi sono solo e cmq lei deve fare denuncia solo dai carabinieri di sua competenza (cioè se risiede a... deve andare li...)":pollice_verso::pollice_verso::pollice_verso::pollice_verso::pollice_verso::pollice_verso:

    Alla fine... per fare la sua denuncia... ha chiamato il suo avvocato e ha presentato il tutto tramite lui...

    Ma è normale?
    L'avvocato mi diceva di no, ma sono cose che accadono comunemente...
    Probabilmente il suo cliente non era Ruby...
     
  17. Manlio Carnevale

    Manlio Carnevale Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Guardate questo , adesso a quel pazzo cosa avranno imputato, tentato omicidio o lesioni ?! Forse farà qualche anno di carcere e poi tranquillo fuori mentre la povera ragazza porterà per sempre i segni di una violenza ingiustificata e vigliacca !!:rabbia:
    Ma la domanda è: Esistessero pene più severe, questi soggetti ci penserebbero prima di commettere il delitto? Chi commette il delitto riflette sul fatto che trascorso qualche anno esce e quindi ne è valsa la pena aver fatto ciò che in quel momento credeva fosse giusto? L' odio e il rancore azzerano la razionalità? E' un paradosso della società moderna!!
     
  18. jac0

    jac0 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Vediamo il punto di vista corrente di un elettricista di una volta. Il femminicido è l'azzeramento della fem (forza elettromotrice). In particolare con il cercafase l'elettricista cerca la fem (ricordate 'cherchez la femme'). C'è poi l'omicidio, l'azzeramento della resistenza (espressa in Ohm): basta mettere i due poli in corto tra loro. Quanto detto è il pensiero corrente, un pensiero che non dà tensione, almeno se hai un minimo di Coulomb. Ciò va detto senza alcuna riluttanza.
     
  19. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Avevo visto questo video... quello che gli ha fatto questo... è morto... è rimasta solo lei....
    Quindi non gli possono fare niente... e cmq gli avrebbero dato l'infermità etc... un po' di istituto e via... sei fuori...

    In carcere ci mandano chi ruba per fame...
    Se sei onesto, vai in carcere... se sei un delinquente trovi qualsiasi mezzo per star fuori...
    L'odio e il rancore sono sentimenti che esistono da quando c'è l'uomo... non sono mutati nel tempo perchè se prima sfociavano in questi gesti... oggi come vedi il risultato non cambia... pur con tutta l'istruzione e l'insegnamento.
     
  20. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ci sono anche donne che hanno ammazzato bambini o il marito, o la mamma o il babbo, vogliamo vedere anche quei video? ;) E ogni video diremo: ehi mammicidio! ehi babicidio! ehi mariticidio! ehi figlicidio! ... ;) e daremo di pazzi all'individuo o al genere /insieme al quale appartiene?

    nel termine "femminicidio" c'è un distinguo che non mi piace, affatto... c'è un accus aimplicita, un distinguo di genere che mi fa ribrezzo.

    Sempre rifacendomi ai dati ufficiali postati, potete vedere quante donne hanno ucciso, ad esempio... quindi le donne sono assassine?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina