1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Masalman

    Masalman Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Salve sono nuovo nel forum e vi ringrazio anticipatamente per il tempo e le risposte che mi regalerete.
    Vado al dunque:
    nel 2005 mio padre fa richiesta d'affrancazione al comune di un terreno posseduto da mio nonno (deceduto) in enfiteusi; la richiesta d'affrancazione era in comunione con le altre due sorelle di mio padre.
    Il comune accoglie la richiesta e ci comunica la volontà di vendere, alché le due sorelle di mio padre si defilano in quanto non hanno disponibilità per pagare l'importo dovuto. Successivamente mio padre fa redigere un frazionamento sul quale viene individuata la particella che mio nonno aveva di fatto diviso ed assegnato a mio padre, e procede con la richiesta d'affrancazione, non più in comunione ma da solo.
    Adesso dopo 7 anni una mia zia (sorella di mio padre) che in precedenza non aveva voluto affrancarsi tale immobile, manifesta la volontà che l'alienazione tra mio padre ed il comune è nulla in quanto loro non sono state citate come testimoni per attribuirgli la parte spettante a mio padre.
    La mia domanda è: in cosa va in contro mio padre? ed è così facile chiedere l'impugnazione dell'atto tra il Comune e mio padre?
    Grazie mille......a presto.:)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina