1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ciccia

    ciccia Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buona sera a tutti
    torno a scrivervi porvi una domanda.
    Vorrei sapere quale siano le misure a norma per corridoi porte e finestre. Sò che le camere hanno delle misure...9mq quella singola 14mq quelle matrimoniali...ma nn sò quelle di altri vani.
    Sono andata a vedere delle case che avevano dei corridoi stretissimi...ma sono agibili??????La piantina corrispondeva come è possibile?????E le finestre??? Nn dovrebbero variare a seconda della cubatura della stanza?????
    GRAZIE A TUTTI
    :D
     
  2. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ti può un pochino aiutare la tabella in allegato.
     

    Files Allegati:

    A Umberto Granducato e ciccia piace questo messaggio.
  3. ciccia

    ciccia Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie mille:D:D:D
     
  4. akaihp

    akaihp Membro Attivo

    Altro Professionista
    attenzione che le misure possono variare da regione a regione e da comune a comune.
     
  5. ciccia

    ciccia Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ok grazie ma presumo che le misure minime cmq siano uguali in tutta italia....o no????:D
     
  6. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    In linea di massima, si.
     
    A ciccia piace questo elemento.
  7. akaihp

    akaihp Membro Attivo

    Altro Professionista
    no.
    viviamo in una repubblica federale. anzi per quanto riguarda l'edilizia e l'urbanistica siamo in un sistema federale di città-stato nel quale ci sono delle regole comuni e potere legislativo concorrente delle regioni e ulteriori altri ampi poteri di province e comuni.

    Ad esempio la superficie minima di un appartamento in Italia può variare da 28 mq a 32 mq (e forse anche oltre).
    La larghezza minima delle porte degli ascensori per edifici residenziali può essere da un minimo di 80 cm a 85 cm.
    Per i corridoi di distribuzione si va dai 120 ai 150 cm.
    ecc.

    Paiono bazzecole ma ciò che è a norma in un Comune può non esserlo nel comune adiacente. E di ciò bisogna rendersi conto quando si invoca a gran voce il tema del federalismo.
    Federalismo, nel suo aspetto più deleterio, significa arbitrario uso del potere per bulimia legislativa.

    In alcuni virtuosi casi ha significato anche molta attenzione al vivere e costruire sostenibile (vedi le province autonome di Trenzo e Bolzano) ma in altri selvaggia devastazione delle bellezze naturali e incauta, idiota, suicida corsa verso l'annichilimento (ad esempio Sicilia con il "permesso facile").
    In Sicilia un uso indiscriminato del condono, dell'uso dell'eccezione sia in ambiti vincolati per esigenze e valori paesistici sia per ovvii aspetti legati alla sicurezza (sismicità dei suoli) porterà la devastazione completa nel momento della replica del grande terremoto del 1906.
    Osserviamo il Giappone e impariamo.

    In materia di sicurezza, di senso dell'onore, di senso civico, di senso del dovere, di serietà dai Giapponesi c'è solo da imparare.
     
    A ciccia e Bagudi piace questo messaggio.
  8. ciccia

    ciccia Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie Akaihp
    sono pienamente d'accordo con te ..
    il fatto è che sono andata a vedere delle case e qui a genova c'è ne sono di vecchie...piccole con porte e corridoi che se resto incinta non ci passo con il pancione:^^:.....
    a dire la verità ne ho viste anche di relativamente nuove(anni 70/80/90) con queste misure e nn riesco a capire come sia possibile avere l'agibilità dell'appartamento.
    Le piantine mi sembrano in regola prese dal catasto di genova ma cmq sono dubbiosa....e quando provo a mettere in dubbio qualche particolare naturalmente mi viene detto che è tutto in regola.....
    La piantina del catasto che rispecchia la situazione attuale quindi in regola è valida anche se non presenta le misure minime????
    Per intenderci....se l'ha approvata il catasto và bene....o no????:???:
     
  9. akaihp

    akaihp Membro Attivo

    Altro Professionista
    Tempus regit actum (le leggi non possono essere retroattive). Quindi in caso di immobili vecchi o antichi, è normale cha abbiano misure diverse (inferiori) a quelle attuali e allo stesso tempo abbiano l'agibilità.
    In tal caso ci sono alcune limitazioni nelle modifiche le cui pratiche sono leggermente più complesse (bisogna chiedere delle deroghe ai regolamenti di igiene) ma nulla di cui preoccuparsi seriamente.
    Certo, le prestazioni termiche, acustiche, strutturali, di questi edifici può essere molto diversa da quella di un edificio contemporaneo. E' un aspetto che va valutato in termini monetari.

    Il catasto inoltre non certifica nulla se non il corretto parametro per il pagamento delle tasse. A quello serve e ogni altro uso è, allo stato attuale delle cose, improprio (i casi particolari di catasto tavolare non li prendo in considerazione perchè riguardano una parte veramente piccola della popolazione).

    Per quanto riguarda agibilità (i nostri legislatori ci impediscono di usare il termine "abitabilità", forse perchè demodè) e conformità urbanistico-edilizia, gli unici documenti che fanno fede sono gli atti di fabbrica cioè l'insieme di pratiche edilizie depositate presso gli uffici tecnici comunali che attestano la regolarità dell'immobile.

    Queste basilari informazioni dovrebbero insegnarle a tutti gli AI (sono pochi e semplici concetti) e non dovrebbero essere veicolate false informazioni. Tutti coloro che sostengono il contrario o che le dicono di fidarsi che "tanto la scheda catastale è giusta" mentono o perchè sono ignoranti (nel senso che proprio non lo sanno) o perchè sono in malafede.

    Il mio livello di sopportazione del pressapochismo è giunto al limite.

    Altra questione: hai dei dubbi? Paga una rapida consulenza!
    Non dell'AI. Non è il suo lavoro. l'AI cura l'intermediazione. Di leggi urbanistico-edilizie normalmente non sa un tubo o se lo sa è per sentito dire.
    Stai comprando una casa che vale... quanto vale? 50mila? 100mila? 200mila euro? di più? E quanto darai all'intermediatore? Il 2%? il 3%? Che su 100mila sono 3mila euro! E non vuoi spendere un 5-600 euro (o anche meno) per avere una consulenza di un professionista che magari ti salva da un acquisto incauto?
     
    A ciccia, antonello e cafelab piace questo elemento.
  10. ciccia

    ciccia Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    GRAZIEEEEE Akaihp!!!!!
    Pensavo che le piantine del catasto fossero quasi come il vangelo...e che quindi una volta accatastato un'immobile con quelle misure anche se non conformi il tutto fosse inattaccabile..



    Per il tuo livello di sopportazione......ti prego nn sbottare:^^:
    Grazie ancora...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina