1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. studio carme

    studio carme Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Ciao Nicola, posso usare quello che hai scritto come redazionale del giornalino della FIMAA Cagliari?... se passa te ne spedisco una copia :D
     
  2. racsofimaa

    racsofimaa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Re: immobilio per i Consumatori: Progetto "Qui siamo veri Agenti Immobiliari"

    Ciao a tutti e ciao a Nicola,
    mi chiamo Oscar Caironi e sono un agente immobiliare di Bergamo.
    Preciso che sono iscritto al ruolo della C.C.I.A.A. di Bergamo dal 1993 n. 1040.
    La mia agenzia si chiama Oromedia ed è iscritta col n. 1462.
    Mi trovo d'accordo con il contenuto dell'articolo non pubblicato da l'eco di Bergamo.
    Ma perchè non pubblicato? Quali sono state le motivazioni? Se mi vuoi informare in privato vediamo cosa possiamo fare.
    Sei al corrente dei movimenti consorziali che animano gli agenti immobiliari bergamaschi?
    Ho consultato il tuo sito Nicola ed ho trovato delle scritte non consoni al nostro settore del tipo "vendita diretta" "No provvigione”!!
    Non voglio uscire dall'argomento per altro interessante, ma con simpatia e sorriso sulla bocca, ricordare a te e a tutti, che siamo agenti immobiliari e il nostro lavoro è l'intermediazione ovvero la consulenza imparziale alle due parti interessate ossia "acquirente e venditore" mentre seguendo i tuoi slogan ci si confina nella terra dei mandatari a titolo oneroso!
    In questo caso purtroppo dipendiamo esclusivamente da colui che rappresentiamo che per altro ci paga per farlo, così agendo però perdiamo la nostra fisionomia, la nostra professione, l’imparzialità.
    Le domande volte a tutti sono:
    1) Come possiamo garantire ad un acquirente (e/o parte ) imparzialità sul prezzo di un immobile visto che non possiamo fare consulenza perché rappresentanti della proprietà??
    2) oltre al fenomeno abusivi secondo voi dovremmo contrastare anche questo fenomeno?
    3) Ritenete il problema abusivo e problema mandatario a titolo oneroso uguale o diverso?
    4) Perché oltre al progetto interessante del volantino non indichiamo anche una soglia minima provvigionale e quali sono i servizi che un agenzia immobiliare deve fornire?
    5) Siamo d’accordo che gli agenti immobiliari o chi per essi (abusivi e affini) facciano delle valutazioni gratuite che per altro creano disagio e confusione perché prive di logica esperienza e cognizione?
    6) Perché non valutiamo di notificare alla guardia di finanza gli abusivi, compresi architetti, geometri ingegneri avvocati commercialisti che sono iscritti ad altri albi e ruoli??

    Buon lavoro a tutti
     
  3. studio carme

    studio carme Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Re: immobilio per i Consumatori: Progetto "Qui siamo veri Agenti Immobiliari"

    Ciao Oscar,
    credo che tu abbia leggermente travisato l'articolo di Nicola (o forse l'ho fatto io?)
    Trovo che tu abbia perfettamente ragione in specie per l'ultima domanda... ma sembra che alla Finanza non gliene freghi niente di dare la caccia agli evasori totali, ma preferisca "spulciare" quelli piu' facilmente rintracciabili dalle partite IVA... :occhi_al_cielo:
     
  4. caseitaliane.net

    caseitaliane.net Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Re: immobilio per i Consumatori: Progetto "Qui siamo veri Agenti Immobiliari"

    Per OSCAR CAIRONI:
    Gentilissimo Oscar, grazie innanzi tutto della critica costruttiva mossami, specialmente se viene da un così illustre collega. E' stata una scelta obbligata quella della vendita diretta. Come avrai ben notato ho solo una dozzina di immobili in vendita e tre di questi sono appunto con vendita diretta. Per questi, quando sono in prima analisi col cliente, spiego che pur non ricevendo da loro il compenso provvigionale sarà una trattativa superpartes. Se non subito dal primo incontro, sono solito presentarmi col proprietario perchè lo squilibrio non ci sia.

    Incarico: In questi determinati casi concordo con la parte acquirente un compenso per seguire entrambe le figure, rinunciando io ad un guadagnio normale ma facilitando di molto la vendita, cosa che in questo momento va sorretta con mezzi atipici.
    Per quanto riguarda l'articolo è stato scritto in prima analisi per il blog di BG per essere poi stampato su l'Eco. Sinceramente non ho approfondito ragioni e torti. Frequento poco FIMAA e colleghi ma se come scrivi vi è un effettiva univoca voce per la sezione bergamasca sarò ben lieto di partecipare a riunioni o convegni, se me li vorrai segnalare. Grazie, se posso verrei a trovarti in settimana per due chiacchiere e chissà che non si possa anche collaborare. Nicola
     
  5. il Custode

    il Custode Custode del Forum Membro dello Staff

    Scusate se ho spostato la discussione, ma era completamente off topic nell'altro argomento.
    In compenso ho codificato Oscar come agente immobiliare qui su immobilio visto che ha segnalato il suo numero di ruolo.

    Avanti pure con l'interessante dibattito :D
     
  6. racsofimaa

    racsofimaa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Re: immobilio per i Consumatori: Progetto "Qui siamo veri Agenti Immobiliari"

    Scelta obbligata? :disappunto: Diciamo una scelta comoda! Nicola non me ne volere ma a Bergamo diciamo "meglio diretti prima che di sasso dopo" per cui almenno tra di noi colleghi che la chiarezza sia sovrana.
    La vendita diretta praticata a favore dei costruttori viene cotruita nel seguente modo: prezzo alloggio 208.000, di cui 8.000 euro all'agente immobiliare. Quindi ditemi se le somme spettanti all' Agenti Immobiliari non contemplamo la provvigione di entrambe le parti!!
    Anch'io ho utilizzato questo metodo in passato, ma poi ho capito che stavo sbagliando che facevo interessi solo del costruttore, così ho abbandonato quella pratica, perchè sono intermediario, perchè una vendita va sudata, va costruita, va negoziata concertata, e la provvigione da entrambe le parti è il giusto premio per la nostra abilità commerciale.
    Giusto questa mattina un gruppo di agenti immobiliari storici di Bergamo (compreso il sottoscritto) si incontra per concertare sui alcuni problemi legati al nostro settore, come ad esempio restizione del credito e vendita di cantiere per non dimenticare gli insoluti relativi ai mutui casa di soggettoi senza lavoro e/o cassa integrati.
    In questi argomenti ci sarà spazio anche per la vendita diretta!
    Capisco quanto il momento sia difficile per noi, per i venditori e per i costruttori, ma mai come in questo periodo ogni vendita, soprattutto nel nuovo, è un miracolo, quindi va dato il giusto riconoscimento al protagonista della conclusione dell'affare.
    Non dobbiamo essere passivi di fronte ad un emergenza, ma professionalmente preparati per aiutare il consumatore a risolvere i propri problemi, senza vincoli di mandatari, ma con responsabilità, professionalità e giusto compenso. Vi risulta che il notaio abbia abbassato le sue parcelle? O che l'ìuffico delle entrate pratichi sconti?
    Coraggio amici facciamoci pagare le provvigioni da entrambi le parti, con fierazza e petto in fuori (la panza dentro sarà più un problema), dimostriamo di essere professionisti e professionali, mettiamo a conoscenza dei clienti i nostri servizi concreti veri reali, e vedrete che sarà il consumatore finale ad agire passivamente chiedendo cosa costa il nostro servizio.
    Se prendiamo provvigione da una sola parte come possiamo garantire l'imparzialità? Non giriamoci intorno all'argomento altrimenti sarà sempre il cane che si morde la coda.
    Siamo noi il cambiamento, siamo noi i protagonisti, quindi se siamo attori perchè dobbiamo figurare nell'albo delle comparse?? Coraggio e professionalità e un immenso grazie a coloro che hanno ideato questo portale e lo mantengono.

    Nicola sentiamoci in modo che ci si possa vedere e conoscere e collaborare, se sei associato Fimaa trovi i miei numeri nel sito Fimaa Bergamo.

    Buona settimana operativa a tutti
     
  7. Id0

    Id0 Ospite

    Mmm non so, prima forse valeva codesta regola, adesso avrei i miei dubbi.

    Non credo ci sia nulla di male a VENDERE, basta farlo capire ben chiaro all'acquirente che saprà di avere davanti un ufficio vendite e non un mediatore, in quel caso.

    Trovo molto peggio alcuni incarichi in esclusiva e il modo dnel quale vengono usati che il venditore puro, che risponde solo al proprietario. Molti di questi colleghi infatti hanno oramai alimentato, specie nelle grandi città; la convinzione che l'agente immobiliare lavori SEMPRE e SOLAMENTE pr il proprietario e per di più "vuole pure essere pagato un follia" (riassumendo e concentrando).

    Nelle grandi città non è raro ch ela provvigione dal venditore sia minore rispetto a quella dell'acquirente, non come fatto occasionale ma come vero e proprio modus operandi consolidato.

    Quando addirittura non è 0 (diconsi 0/00 euri).

    Sono questi i comportamenti da mettere al bando, distinguendoli dal lavoro del mediatore in modo definito, perchè pur essendo leciti NON SONO affatto MEDIAZIONE: chiederi quindi che questo tipo di pratiche assumesse almeno un nome ben definito che trasmettesse al cliente la differenza per evitare di esser messi tutti nello stesso calderone.

    All'estero esiste la distinzione, in molti paesi, è netta e ben percepibile dalla clientela: ch esi rivolge al venditore sa cosa trova, chi si rivolge al mediatore sa cosa trova.

    I venditori sono molto adatti come figura per le vendite dei coantieri e del nuovo, il mediatore senz'altro è molto più adatto nei mercati di scambio, ad esempio.

    Senza questa distinzione, la confusione porta danni solo a tutti noi, venditori compresi.
     
  8. caseitaliane.net

    caseitaliane.net Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    ???Stiamo parlando di Agente immobiliare che emette fattura di provvigione oppure di un'altra figura che si fa pagare con una qualunque altra forma di oggetto in fattura aggirando la normativa italiana???

    E' bene ricordare che il venditore puro, come spero di aver capito, è solamente un dipendente commerciale di una società di costruzioni che guadagna un fisso e con qualche rocambolesca forma un premio provvigionale.

    E' bene ricordare che chi pratica l'attività del mediatore senza essere iscritto incorre in sanzioni e deve restituire la provvigione.

    Poi di furbi e contratti capestri ne è piena il mondo ma personalmente quando trovo qualcuno non in regola mi sovviene un senso di protezione della categoria segnalandolo alla cciaa di competenza perchè il vero agente immobiliare è escluso da qualsiasi altra pratica commerciale e lavorativa... nicola
     
  9. caseitaliane.net

    caseitaliane.net Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Re: immobilio per i Consumatori: Progetto "Qui siamo veri Agenti Immobiliari"

    Gentile Oscar, rispondo qui per poi comunque affrontare la cosa in separata sede.
    Non mi sento di far male o di averlo mai fatto male il mio lavoro. Se nei pregressi scorsi della categoria sono stati usati questi modi aumentando il prezzo e sobbarcando la spesa all'acquirente non è fatto che accuso ma semmai subisco.
    Comunque se ne parlerà, senz'altro. A presto, Nicola
     
  10. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Quest'estate ho fatto una brevissima esperienza di vendita nei cantieri e, visto che il costruttore cambiava spesso idea (e il motivo per cui l'esperienza è stata brevissima è che i miei parametri l'ha cambiata una volta di troppo :fico: ) ho lavorato prima come vendita diretta e poi come mediatore ...
    ... debbo dire che non ho trovato "ostilità" da parte dei clienti nel sapere che dovevano pagarmi una provvigione ma anzi, serenità e fiducia nei miei confronti nel capire che ero effettivamente un mediatore (ed anch'io mi sentivo più tranquillo! :D )
    Quindi, caro Nicola, se sei d'accordo con questo approccio e riuscirai ad "interiorizzarlo", vedrai che con i clienti non avrai problemi (anche perchè loro sanno benissimo che "vendita diretta" significa che il tuo compenso è stato già definito ed "inglobato"! :risata: :risata: )

    ;)
     
  11. racsofimaa

    racsofimaa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Concordo e quoto l'intevento di Maurizio.
    Sto gestendo alcuni cantieri sia in città che in provincia, ed ho concordato una provvigione con i costruttori, i quali mi hanno esortato e liberato nel chiedere la provvigione all'acquirente. Siamo anche più liberi di negoziare, visto i momenti di calma piatta.
    Sto definendo un incarico esclusivo di un importante cantiere nella bergamasca, parliamo di un villaggio di 127 unità. La holding proprietaria voleva a tutti i costi che facessi vendita diretta. Piano piano poco alla volta, esattamente dopo sei mesi di trattativa abbiamo definito un accordo soddisfacente per entrambe le parti: uno per cento di provvigione da parte del costruttore, il quale si assume tutte le spese pubblicitarie a proprio carico, compresi cartelli volantini presentazioni alla stampa etc etc, ed il 4 per cento da chiedere all'acquirente (poi da concordare discutere etc etc).
    Dipende quello che vogliamo e cosa siamo disposti a fare o rinunciare per ottenerlo.
    Nicola la mia non è una crociata nei tuoi confronti, per carità ci mancherebbe, solo un consiglio, anche se non richiesto.
     
  12. caseitaliane.net

    caseitaliane.net Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Caro Oscar, non sono avvezzo al confronto con altri agenti immobiliari, è certamente una mancanza da parte mia. Non mi sento un infedele e questa non mi pare una crociata. A volte si pensa di fare la cosa giusta nel giusto, invece poi ci si deve ricredere. La questione "Vendita diretta", analizzata non con le mie idee appare corretta, abbisogno di tempo per riflettere, ciao a presto, Nicola
     
  13. Id0

    Id0 Ospite

    Stiamo parlando del fatto che un mediatore ha un etica.

    Se io dovessi prendere in vendita un immobile da un cantiere in esclusiva o comunque con parametri dove la trattativa viene "epurata" (cosa che succede) trovo molto più corretto fare quello che fai tu che chi invece pone al cosa come mediazione...

    Specie per i cantieri dove è mostrato il numero di telefono del costruttore o del suo ufficio vendite.

    A parere mio "mediare" vuole dire poter portare potenzialmente qualsiasi porposta al cvenditore e fare di tutot affinchè venga accettata, com'è o con il minimo rialzo possibile.

    Molto meglio il compenso "compreso" nel prezzo (in francia non è affatto disdicevole), tra l'altro segnalo che in questa fase i prezzi vengono comunque discussi e spesso calati dal costruttore per rendere più appetibile l'immobile al mercato ;)

    Trovo molto difficile immaginare come mediazione da farsi pagare dall'acquirente SOLO per aver fatto vedere la casa, i capitolati sono fatti dall'impresa, i contratti spesso pure, le certificazioni ci sono, l'abitabilità e asseverata dal tecnico... il notaio ancora più spesso è già fissato per convenzione col cantiere...

    Se invece io potessi avere la possibilità di trattare sul prezzo o sulle modalità (vedi ad esempio una permuta o un calo di prezzo dopo una trattativa ecc.) ecco ch eil mio lavoro viene svolto come mediazione, almeno come la intendo io.

    Viceversa, preferisco di molto presentarmi all'acquirente come VENDITORE.

    Questa distinzione vale anche per le case non nuove, a parere mio.

    Insomma, cerco di essere obiettivo nel capire quando posso essere inparziale e quando l'area di manovra riservatami è minore e sbilanciata verso una parte, nel qual caso non chiedo provvigione all'altra.

    Ammetto che però ho una certa allergia per i cantieri e i costruttori, per alcuni loro comportamenti tipici, quali ad esempio dare un prezzo alle agenzie e offrirne un altro nei loro uffici, ecc.

    Poi aggiungo, tutta sta apura dell'abusivismo a aprere mio è molto fuori luogo.

    La lotta all'abusivismo si fa migliorando la categoria, non sparando a destra e manca, che tra l'altro le cciaa manco se ne occupano pi di tanto... ;) Qualcuno sa di qualche provvedimento preso e portato a termine? Lo posti qui! ;)

    Diciamo che abbiamo sempre lo stesso modo di reagire, noi ai, il cliente ci scavalca, via ai contratti di esclusiva con mille formuline, i fogli di visita, le impornte digitali...

    In italia si ragiona sempre da furbi, il cliente vuole usare e non pagare perchè gli pare di pagsare troppo per quello che ottiene e noi cerchiamo di renderci ancora più odiosi, tra l'altro generalizzando, come se tutti quelli che entrano in agenzia volessero incuxarci... e poi ci lamentiamo se i clienti fgeneralizzano con noi: abbiamo fatto sistema sulle generalizzazioni!

    Le persone in mala fede esistono, così come gli immaturi e i quaqquaraquà non per questo devo rinunciare a orientarmi con fiducia alla clientela...

    Se entro in un bar con la faccia truce, al primo ch emi rivolge parola do uno sguardo malevolo non posso aspettarmi che in quel bar parlino di me come una persona simpatica...

    Inoltre, per finire, segnalo che VENDERE case non è nostra esclusiva, affatto, lo è invece MEDIARE. ;)
     
  14. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Sono un paio di giorni che non riesco a seguire Immobilio, per cui non so esattamente se sto entrando nella discussione giusta... :^^:
    Vanno benissimo tutte le questioni etiche che avete posto, ma io vivo in un'altra realtà.
    E precisamente, a Bologna e provincia, in una realtà nella quale dalla metà degli Anni '90 noi ci occupiamo di vendita del "nuovo" e siamo stati OBBLIGATI dai costruttori, per avere gli incarichi in esclusiva, a NON prendere mediazione dagli acquirenti...
    Alcuni di questi costruttori erano Cooperative Edificatrici, ma altre erano normalissime imprese e, contrariamente a quanto asserito da Id0, noi ci occupavamo assolutamente di tutto, dai capitolati, alle brochures, alle piante arredate, alle varianti per personalizzare gli alloggi, alla stesura dei compromessi, ai mutui, alle cosiddette "permute" (vendita dell'usato per gli acquirenti del nuovo) ecc.
    Sicuramente, allora eravamo un'agenzia immobiliare un pò particolare, perchè avevamo al nostro interno anche dei professionisti specializzati in discipline diverse dalla "semplice" compravendita, ma la realtà di questa città è stata questa.
    E posso dire tranquillamente che gli acquirenti erano ben contenti, da una parte di non pagare mediazione, e dall'altra di avere un servizio a 360 gradi (come si usa dire adesso), compreso quello di "mediare" presso la proprietà per sconti, trattative particolari, ecc..

    Io personalmente mi sono sentita sempre e comunque una "mediatrice" in quanto non ho mai fatto solo l'interesse del costruttore, ma anche - dove possibile - quello dell'acquirente. E questa è la mia etica.

    Adesso, è ancora più difficile, perchè i costruttori pretenderebbero di pagarti mediazioni ridicole a fronte di una mancata provvigione da parte dell'acquirente e sono anche scorretti, perchè, nonostante questo, l'esclusiva è un gentile eufemismo: si vendono a chiunque dica di avere un cliente..., non valutando che i clienti sono sempre gli stessi e con Internet, ormai, chiunque viene a conoscenza di tutto quello che c'è in vendita.

    Non solo, ma arriviamo al paradosso che lo stesso cantiere - per es. in un paese - venga dato a tutte le agenzie, così che se vai sui portali più diffusi e importanti, se fai una ricerca per prezzo, ti ritrovi dieci volte lo stesso appartamento !!!! :disappunto: e uno in fila all'altro !!! Semplicemente ridicolo.
    Silvana
     
  15. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    La mediazione deve pagarla sia chi vende ( privato, costruttore) sia chi acquista.
    Un minimo, anche lo 0.5%, va va pagata da entrambi.
    Per salvare il principio della mediazione che vuol dire equidistanza dalle parti. Non "sposare" nessuna parte in causa.

    E che diamine!
     
  16. Seroli

    Seroli Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Io non c'ho capito nulla di cosa state dicendo......:shock:............non ho capito nemmeno il tema.........:shock:
     
  17. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Ma della presa della provvigione dalle parti va fatta quasi una crociata!
    Non vi pare? ;)
     
  18. leonard

    leonard Membro Senior

    Altro Professionista

    ..seroliiiiiiiiiiiiii ciao e ben tornato .............non hai capito nulla perchè dormi poco o perchè non avendo più il ruolo non sei più ablitato a capire gli escamotage di qualche Agenti Immobiliari bergamaso che vuol far credere ai clienti che non si paga nulla grazie al mandato a titolo oneroso di provigione vivendo d'amore ed aria????.............:risata::risata::risata:
     
  19. Seroli

    Seroli Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ah ecco, ora ho capito, grazie del riassunto :^^:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina