• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

tommyc87

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Salve a tutti, volevi sottoporvi un problema con cui sto trattando nell’ultimo periodo.

In campagna c’è una strada privata ghiaiata lunga circa 250 metri con 4 accessi. I primi due accessi sono pochi metri dopo l’inizio della strada e sono di proprietà del signor C., uno va ad un immobile dato in affitto e una va ad un capanno. Dopo circa 200 c’è l’accesso all’immobile di mia proprietà e infine, in fondo, c’è la proprietà sempre del signor C. dove lui vive.

Ai lati di questa strada i terreni sono tutti di proprietà di vari proprietari ma niente di mio.

La proprietà invece della strada è cosi divisa, i primi 200 metri sono 50% sig. C. (sempre lui) 25% sig. T. 25% sig. D. mentre io ho solo il diritto di passaggio fino al mio accesso.

Gli ultimi 50 metri che vanno dal mio accesso fino alla proprietà del sig. C. sono 50% di mia proprietà e 50% del sig. D. e il sig. C. ha ovviamente il diritto di passaggio.

Su questa strada ghiaiata passano spesso mezzi agricoli dei contadini che hanno in affitto i terreni ai lati.

Il problema è sorto quando improvvisamente il sig. C., senza mandarmi ne lettere ne preventivi, ha deciso di eseguire manutenzione su questo stradello eseguendo lavori per 4000 euro + IVA facendosi intestare la fattura a se stesso.

La fattura recita “sistemazione borsello, scarifica del manto stradale e compattazione del terreno di posa strato di stabilizzato sparsa a strati e livellato in tutto il borsello. Dopo sei mesi si è proceduto al controllo ed alla ricompattazione del terreno di posa”.

Il sig. C. paga interamente e dopo qualche mese mi chiede il 480xmille (48%) in virtù di una scrittura di un vecchio rogito che dice “la parte acquirente dichiara di essere edotta che l’accesso al fabbricato avviene mediante uno stradello ghiaiato che consente l’accesso anche ad altre proprietà e la cui manutenzione farà carico per 480xmille alla parte acquirente stessa”.

A parte che la cifra mi pare folle per il tipo di lavoro eseguito (ho sentito altri che mi avrebbero chiesto un quinto di quanto speso da C.) volevo chiedere se C. può chiedermi il 48% di quanto speso in questo modo e io devo pagare stando zitto? E il prossimo anno potrebbe rifarlo senza chiedermi niente e facendomi pagare di nuovo una cifra del genere?

Io per adesso non ho pagato la cifra richiesta ma proprio ieri mi è arrivata la ingiunzione dal giudice di pace.

Grazie a tutti in anticipo
 

possessore

Membro Senior
Privato Cittadino
Il sig. C. paga interamente e dopo qualche mese mi chiede il 480xmille (48%) in virtù di una scrittura di un vecchio rogito che dice “la parte acquirente dichiara di essere edotta che l’accesso al fabbricato avviene mediante uno stradello ghiaiato che consente l’accesso anche ad altre proprietà e la cui manutenzione farà carico per 480xmille alla parte acquirente stessa”.
Anzitutto andrebbe fatto verificare questo rogito e andrebbe capito se devi veramente pagare il 48% delle spese.

Ammesso che così sia, se devi contribuire al 48% delle spese, devi avere anche voce in capitolo nella SCELTA DEI FORNITORI.

Vale a dire che l'altra parte può proporre una lista di fornitori coi loro preventivi, tu fornisci un'altra lista di altri fornitori con altri preventivi, e si sceglie il fornitore non dico col preventivo minore (è quasi sempre sbagliato scegliere il prezzo più basso), ma il preventivo col migliore rapporto qualità / prezzo.

Farei presente questa considerazione al tuo legale diffidandolo dal fare altre spese senza prima averti interpellato chiedendoti una lista di preventivi validi.
 

possessore

Membro Senior
Privato Cittadino
La fattura recita “sistemazione borsello, scarifica del manto stradale e compattazione del terreno di posa strato di stabilizzato sparsa a strati e livellato in tutto il borsello. Dopo sei mesi si è proceduto al controllo ed alla ricompattazione del terreno di posa”.
Questo lavoro rientra a mio avviso nelle ristrutturazioni edilizie, quindi andava pagato con un bonifico per ristrutturazione edilizia, coi codici fiscali pro quota di chi partecipa alla spesa, in modo che ogni codice fiscale potesse recuperare il 50% della spesa in 10 rate annuali.

Immagino che ciò non sia stato fatto: altro errore!

Già abbiamo dato tre spunti di riflessione al tuo avvocato:

- Verificare se devi concorrere al 48% di ogni spesa in virtù di quel vecchio rogito notarile di cui dovrai consegnargli copia affinché possa prenderne visione e analizzarlo;
- Verificare se - anche se sei proprietario di minoranza (42%) - è giusto che una spesa ti venga imposta senza darti la possibilità di proporre fornitori più economici;
- Verificare se è giusto che tu rimborsi le spese che FORSE (anche questo va verificato!) sono state pagate (erroneamente) con bonifico STANDARD, senza consentirti il recupero decennale del 50% della spesa sostenuta pro quota, per ogni codice fiscale.

Questi 4000 euro + IVA sono già stati pagati da colui che concorre col 52%, ma secondo me non sono stati pagati con bonifico per ristrutturazione edilizia, e tu non puoi farti carico dei suoi errori.

Discutine col tuo avvocato e vedi come ti conviene muoverti.
 

marchesini

Membro Assiduo
Privato Cittadino
L'unico punto a tuo favore è che C prima di fare i lavori non ti abbia avvertito, (sempre se non l'ha fatto... molto spesso in casi simili raramente girano lettere ma solo mezze parole) e che la fattura è intestata ad uno solo mentre il lavoro gode delle detrazioni fiscali che spettano a tutti.
Io ci penserei due volte prima di inasprire i rapporti coi vicini, domanda ma quando nevica come fate? chi si occupa di toglierla? e le buche chi le chiudeva?
Ti svegli ora perchè la spesa è più interessante?
Per il resto penso proprio dovrai trovare un accordo in quanto:
1°) Quando hai comprato hai visto come si accedeva alla tua proprietà e contribuire alla manutenzione dello stradello ti spetta.
2°) Al tempo dell'acquisto dovevi chiarire come andavano divise le spese.
3°) La scrittura nel rogito che suddivide le spese col 48% in capo all'immobile sito in fondo allo stradello ha la sua logica. Lo usi per tutta la lunghezza, potevi essere anche tu un agricoltore che lo sfuttava con trattori ecc..
Se non ti stà bene devi convincere gli altri ad una diversa ripartizione.
4°) 4000 euro per sistemare uno stradello lungo 250m è un prezzo onesto.
I tuoi conoscenti che lo facevano a meno non facevano quello scritto in fattura.
Comunque per la prossima volta puoi proporre i tuoi.
 

tommyc87

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Per certe cose @marchesini hai ragione, essendo una proprietà a cui io non davo molta importanza allo stradello non davo mai molta attenzione mentre il sig. C ci ha sempre tenuto parecchio.
La cosa che mi sembra strana è che il sig. C possa decidere per tutti avendo solo il 50% dei primi 200 metri e che lui paghi il 52%, io il 48% e gli altri niente. Come posso cambiare qualcosa prima di lavori futuri (ormai questi pagherò e basta senza ulteriori polemiche)?
L'altro grosso problema è che ormai la fattura è del 2019 e poi che il commercialista, dopo avergliela fatta leggere, mi ha detto che questo tipo di lavori non sono detraibili nemmeno al 50%....
 

possessore

Membro Senior
Privato Cittadino
L'altro grosso problema è che ormai la fattura è del 2019 e poi che il commercialista, dopo avergliela fatta leggere, mi ha detto che questo tipo di lavori non sono detraibili nemmeno al 50%....
Il commercialista è un perfetto incompetente perché più ristrutturazione di uno stradello di campagna, non c'è.
Cambia commercialista, ma subito!
E poi sono cose che ti puoi gestire da solo, senza commercialista!
Se non avete un amministratore di condominio e se la strada non fa parte di un condominio, te le DEVI gestire da solo pro quota, ristrutturazioni e recuperi IRPEF compresi!
E' chiaro, il commercialista non ti ha detto che essendo una spesa fatturata nel 2019, ormai è troppo tardi per fare il bonifico FATTO BENE, con la causale per ristrutturazione edilizia!
Comunque se ancora devi pagare basta che paghi con bonifico per ristrutturazione edilizia e nella causale metti il riferimento alla legge e se possibile le coordinate catastali (se possibile). Va inserito il codice fiscale tuo, e la partita IVA del fornitore. Sul 730 precompilato (se fai il 730) ti ritroverai in ultima pagina la voce di ristrutturazione nel 2021. Al fornitore viene trattenuto l'8% A TITOLO DI RITENUTA D'ACCONTO, quindi se si lamenta digli che a fine anno fa il conguaglio.
 

brina82

Membro Senior
Professionista
Salve a tutti, volevi sottoporvi un problema con cui sto trattando nell’ultimo periodo.

In campagna c’è una strada privata ghiaiata lunga circa 250 metri con 4 accessi. I primi due accessi sono pochi metri dopo l’inizio della strada e sono di proprietà del signor C., uno va ad un immobile dato in affitto e una va ad un capanno. Dopo circa 200 c’è l’accesso all’immobile di mia proprietà e infine, in fondo, c’è la proprietà sempre del signor C. dove lui vive.

Ai lati di questa strada i terreni sono tutti di proprietà di vari proprietari ma niente di mio.

La proprietà invece della strada è cosi divisa, i primi 200 metri sono 50% sig. C. (sempre lui) 25% sig. T. 25% sig. D. mentre io ho solo il diritto di passaggio fino al mio accesso.

Gli ultimi 50 metri che vanno dal mio accesso fino alla proprietà del sig. C. sono 50% di mia proprietà e 50% del sig. D. e il sig. C. ha ovviamente il diritto di passaggio.

Su questa strada ghiaiata passano spesso mezzi agricoli dei contadini che hanno in affitto i terreni ai lati.

Il problema è sorto quando improvvisamente il sig. C., senza mandarmi ne lettere ne preventivi, ha deciso di eseguire manutenzione su questo stradello eseguendo lavori per 4000 euro + IVA facendosi intestare la fattura a se stesso.

La fattura recita “sistemazione borsello, scarifica del manto stradale e compattazione del terreno di posa strato di stabilizzato sparsa a strati e livellato in tutto il borsello. Dopo sei mesi si è proceduto al controllo ed alla ricompattazione del terreno di posa”.

Il sig. C. paga interamente e dopo qualche mese mi chiede il 480xmille (48%) in virtù di una scrittura di un vecchio rogito che dice “la parte acquirente dichiara di essere edotta che l’accesso al fabbricato avviene mediante uno stradello ghiaiato che consente l’accesso anche ad altre proprietà e la cui manutenzione farà carico per 480xmille alla parte acquirente stessa”.

A parte che la cifra mi pare folle per il tipo di lavoro eseguito (ho sentito altri che mi avrebbero chiesto un quinto di quanto speso da C.) volevo chiedere se C. può chiedermi il 48% di quanto speso in questo modo e io devo pagare stando zitto? E il prossimo anno potrebbe rifarlo senza chiedermi niente e facendomi pagare di nuovo una cifra del genere?

Io per adesso non ho pagato la cifra richiesta ma proprio ieri mi è arrivata la ingiunzione dal giudice di pace.

Grazie a tutti in anticipo
Non ho capito perchè gli altri non pagherebbero... Però dovreste fare una specie di Supercondominio con le ripartizioni in base alla lunghezza del percorso, gli accessi, la grandezza del lotto e altri parametri. Ho svolto un lavoro del genere per un supercondominio di case.
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
eseguire manutenzione su questo stradello
commercialista è un perfetto incompetente perché più ristrutturazione di uno stradello di campagna, non c'è.
Perché parli di "ristrutturazione" ?

Per quanto riguarda le spese effettuate; se non c'era urgenza non credo si possa chiedere un rimborso totale della quota dovuta, per spese non decise dalla maggioranza di chi le deve sostenere.
Certo la situazione è complessa, tra comproprietari e titolari di servito di passaggio, ma trovo assolutamente scorretto che il sig C decida, spenda, e voglia anche i soldi decisi da lui.
 

possessore

Membro Senior
Privato Cittadino
Certo la situazione è complessa, tra comproprietari e titolari di servito di passaggio, ma trovo assolutamente scorretto che il sig C decida, spenda, e voglia anche i soldi decisi da lui.
Pienamente d'accordo. La cosa va regolamentata.

Secondo me comunque è una ristrutturazione in piena regola.

E' chiaro che in regime di "RIMBORSO" (Pinco Pallino paga e poi si fa rimborsare i soldi), non ha senso fare il bonifico per ristrutturazione edilizia.

Al massimo può avere pagato Pinco Pallino con bonifico per ristrutturazione edilizia..... così il 50% in 10 rate annuali se lo recupera lui!!

Sarebbe interessante vedere la ricevuta del bonifico....

Perché se è come dico io, è un volpone: paga 4000, si fa rimborsare circa 2000, e altri 2000 ne prende dallo Stato in 10 anni.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Mirko Rossi Bergamo ha scritto sul profilo di Bagudi.
Grazie.
Mirko Rossi Bergamo ha scritto sul profilo di Umberto Granducato.
Grazie
Alto