• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Il Semaforo Giallo

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Come da titolo, è possibile che a proposta fatta e provvigione pagata (quindi una volta vincolati) il mediatore creditizio se ne esca col discorso che il mutuo pari pari come l'abbiamo concordato non è stato concesso dalle banche e quindi bisogna un pò modificarlo? (tentano sempre di impormi il tasso variabile con tetto massimo)

Se sì, come fare per evitarlo? Bisogna scrivere nella proposta che il contratto è valido solo se ci saranno tutte le cifre esatte, il tasso e tutti i dettagli pari pari come concordati?

Vogliono anche dichiarare dei soldi in più sul prezzo della casa (che mi decurterebbero dalla parcella del notaio) per "avere un tasso migliore"

Temo che dopo proposta e provvigione possano poi fare tutto quello che vogliono loro

Sarebbe stato fantastico se la provvigione si pagasse al rogito
 

Lin0

Membro Attivo
Professionista
Malissimo hai fatto a pagarlo prima, per il resto sono tutte cose che non puoi chiedere, specialmente il tasso che viene fissato pochi giorni prima del rogito e che neanche la banca può dirti adesso.
Non ne azzecchi una
 

Il Semaforo Giallo

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
non ho pagato nulla, hai capito male
ho solo visto la casa e fatto la consulenza

comunque non ho capito il tuo discorso: dici che, nel caso, avrei fatto male a pagarlo prima ma poi "sono cose che non posso chiedere"..........e quindi come si fa?
 

RobertodaBangkok

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Qui Lin0 dice bene ( almeno su un punto ) ! Tu puoi senza dubbio chiedere di vincolare la proposta a un mutuo a tasso fisso o tasso variabile. Se l AI e uno "forte" lo sa gia lui se l pratica sta' in piedi e se e' sicuro che non regge non ti prenderebbe nemmeno la proposta. Cosi non perde tempo lui e non lo perdi tu. Nel tuo caso "un fisso" non avrebbe evidentemente retto. DIVERSO e qui DICE BENE Lin0 sarebbe pretendere di fissare "il tasso" ..o molto meglio detto (come tu dici e pensi ) la ""cifra"" mensile ..per un mutuo a tasso variabile. Questa potrebbe molto leggermente oscillare nel tempo intercorrente tra accettazione e rogito per variazioni Euribor imprevedibili. Lo spread rimarra' quello. Ovviamente i rischio di oscillazioni sara presente per tutta la vita del mutuo anche se esistono formule ( piu o meno valide e sensate ) che possono porre un tetto ad una eventuale impennata dei tassi. Appunto come nel tuo caso. E possibile che ti sia stato detto che un muto con importo piu altro possa avere uno spread inferiore.."Che mi decurterebbero poi dalla parcella del notaio"...scusa ma non l ho compreso..o meglio solo in parte, ma credo ti sia stato detto di "alzare" fittiziamente il valore corrisposto al fine di sempre fittiziamente ABBASSARE la percentuale di finanziamento erogato rispetto allo stesso....Non commento nemmeno perche' gia' mi chiamano "il truce" e poi mi scapperebbe la parola "dilettanti" che non mi sognerei invece mai di proferire...Mai eh ! Le spettanze di pagano al preliminare. In casi del tutto particolari ho concesso il pagamento al rogito in quanto quasi immediato .o comunque fissato in tempi brevissimi. Siccome si controlla tutto PRIMA..e sicuramente si rogitera' senza ostative di sorta per me pari e'. Ma ripeto: di norma si paga al preliminare. Cordialita'
 
Ultima modifica:

Il Semaforo Giallo

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
In pratica io pagherei 55.000 la casa ma vogliono dichiarare 58.000 (i 3000€ poi me li decurterebbero dalle spese notarili)

questo per "avere un tasso migliore"

il problema comunque è sempre lo stesso: ok vincolare la proposta ad alcune cose, il proprietario accetta e l'agenzia immobiliare riscuoterà la sua provvigione
se poi dopo qualcosa non va come scritto nella proposta, specie sul mutuo, ci si può ritirare recuperando la caparra ma la provvigione si perde..........non capirò mai perchè su questo semplice concetto, che esprimo praticamente in ogni post da mesi, non mi capisce nessuno

qui poi tra i punti forti c'è proprio il prezzo della casa e la rata bassissima che andrei a pagare a tasso fisso........per cui se le cose poi non vanno così e i prezzi si alzano questa casa non mi conviene più, perchè comunque ha un paio di cosine che non vanno bene
 

RobertodaBangkok

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Dunque..prima si trattava di un muto a tasso variabile con un assicurazione contro un impennata dei tassi ( cosa che come ho gia detto puo' essere sensata o meno a seconda delle condizioni ) ORA e' a tasso fisso ? Perche' sono mesi che lo scaramelli a tutti quanti ..quindi ancor prima di trovare sta benedetta casa da 55000 .( e che il Signur ti assista ) per pagare le spettanze all atto ??? Sara' per quello che non ti piu rispondono ( piu che "capiscono" ) Cosa vuol dire "dichiarare 3000 che poi mi decurterebbero" non si comprende" Forse volevi dire dichiarare un valore piu alto che genererebbe un surplus di imposte che ti verrebbe poi "scontato" ? Esprimiti in modo comprensibile suvvia: anche un piccolo sforzo sarebbe gradito e sono certo ce la potresti fare.
 
Ultima modifica:

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Cosa vuol dire "dichiarare 3000 che poi mi decurterebbero"
Che dichiarano in atto un prezzo di 58, invece di 55, e il notaio (i famosi 3000 in più ) lo paga l'acquirente . Mezzucci per avere un mutuo meno costoso...a scapito della banca.
il problema comunque è sempre lo stesso: ok vincolare la proposta ad alcune cose, il proprietario accetta e l'agenzia immobiliare riscuoterà la sua provvigione
se poi dopo qualcosa non va come scritto nella proposta, specie sul mutuo, ci si può ritirare recuperando la caparra ma la provvigione si perde..........non capirò mai perchè su questo semplice concetto, che esprimo praticamente in ogni post da mesi, non mi capisce nessuno
Sei tu che fai una gran confusione.
Tu devi stipulare due contratti; di compravendita con il venditore, di mutuo con la banca.
Sono due aspetti collegati, ma solo per te, non per il venditore, al quale del tuo mutuo non importa nulla.

Non puoi ritirarti dalla vendita, se non ti danno il mutuo alle condizioni che vorresti, a meno di mettere condizioni sospensive, accettate dal venditore.
In quel caso , se non ottieni quanto cerchi, recuperi la caparra ( meglio, la somma in deposito), e e non devi provvigioni.
Ma avendo seguito tutte le tue discussioni, non puoi pretendere che tutto giri intorno a te, e il venditore non può dipendere dai tuoi "comodi".
Se ti interessa la casa, e sei finanziabile, comprerai al tasso che ti concedono, viste tutte le variabili riferite alla tua situazione.
Se non ti sta bene lascia perdere.
Non hai il coltello dalla parte del manico, anzi...
 

Il Semaforo Giallo

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Sei tu che fai una gran confusione.
Tu devi stipulare due contratti; di compravendita con il venditore, di mutuo con la banca.
Sono due aspetti collegati, ma solo per te, non per il venditore, al quale del tuo mutuo non importa nulla.
non sono collegati col venditore ma sono collegati anche con l'agenzia, perchè il mutuo lo farei tramite il loro mediatore creditizio


Non puoi ritirarti dalla vendita, se non ti danno il mutuo alle condizioni che vorresti, a meno di mettere condizioni sospensive, accettate dal venditore.
In quel caso , se non ottieni quanto cerchi, recuperi la caparra ( meglio, la somma in deposito), e e non devi provvigioni.
è questo quello che sto cercando di dire
ipotesi di sospensiva anche sul tipo di mutuo, tutto accettato dal venditore
come recupero la provvigione se quella è già stata pagata e incassata all'accettazione della proposta mentre una cosa come il tipo di mutuo si vedrà dopo?
 

RobertodaBangkok

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Che dichiarano in atto un prezzo di 58, invece di 55, e il notaio (i famosi 3000 in più ) lo paga l'acquirente . Mezzucci per avere un mutuo meno costoso...a scapito della banca
Dilettanti allo sbaraglio..ma del resto quando si parla e ri-parla di mal di testa da 55.000 euro val proprio il nostro detto "Batt i pagn, cumpar la stria" .

Ovviamente clienti.. cosi attenti ai dettagli nemmen poi si accorgono di quanto costa il servizio KIRON..e firmano tutto cantando "siamo tutti delle volpi trallalero trallala'"
Noi dicevamo ..""A Milan anca i moron fan l'üga.. "" e una volta era ben vero ma quando vedo queste "poverate" mi sa che quella che era una nostra innata capacita' stia diventando per altri, obbligo di sopravvivenza.
Ossiggnur. Ossignur...
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
come recupero la provvigione se quella è già stata pagata e incassata all'accettazione della proposta
Se c'è condizione sospensiva le provvigioni non vanno pagate, fino ad avveramento della condizione stessa.
Però a logica puoi vincolare la proposta al fatto di ottenere un mutuo di x euro, non di ottenerlo alle specifiche condizioni che vorresti.
O perlomeno, puoi provare, ma non credo troverai chi accetta di dipendere dai tuoi comodi.
 

Slartibartfast

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Malissimo hai fatto a pagarlo prima, per il resto sono tutte cose che non puoi chiedere, specialmente il tasso che viene fissato pochi giorni prima del rogito e che neanche la banca può dirti adesso.
Non ne azzecchi una
Malissimo non direi proprio. La provvigione si paga al preliminare ed è un fatto ampiamente assodato.
Anche perchè l'agenzia non ha nessun tipo di influenza sul tipo di mutuo che la banca ci può concedere.
 

Slartibartfast

Membro Attivo
Agente Immobiliare
In pratica io pagherei 55.000 la casa ma vogliono dichiarare 58.000 (i 3000€ poi me li decurterebbero dalle spese notarili)

questo per "avere un tasso migliore"

il problema comunque è sempre lo stesso: ok vincolare la proposta ad alcune cose, il proprietario accetta e l'agenzia immobiliare riscuoterà la sua provvigione
se poi dopo qualcosa non va come scritto nella proposta, specie sul mutuo, ci si può ritirare recuperando la caparra ma la provvigione si perde..........non capirò mai perchè su questo semplice concetto, che esprimo praticamente in ogni post da mesi, non mi capisce nessuno

qui poi tra i punti forti c'è proprio il prezzo della casa e la rata bassissima che andrei a pagare a tasso fisso........per cui se le cose poi non vanno così e i prezzi si alzano questa casa non mi conviene più, perchè comunque ha un paio di cosine che non vanno bene
la provvigione si paga una volta ottenuto l'ok del mutuo. Nel tuo caso, con 58 di mutuo su 55 di casa, visto che non verserai caparre, probabile che pagherai la provvigione al rogito.
 

Giuseppe Di Massa

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Come da titolo, è possibile che a proposta fatta e provvigione pagata (quindi una volta vincolati) il mediatore creditizio se ne esca col discorso che il mutuo pari pari come l'abbiamo concordato non è stato concesso dalle banche e quindi bisogna un pò modificarlo? (tentano sempre di impormi il tasso variabile con tetto massimo)

Se sì, come fare per evitarlo? Bisogna scrivere nella proposta che il contratto è valido solo se ci saranno tutte le cifre esatte, il tasso e tutti i dettagli pari pari come concordati?

Vogliono anche dichiarare dei soldi in più sul prezzo della casa (che mi decurterebbero dalla parcella del notaio) per "avere un tasso migliore"

Temo che dopo proposta e provvigione possano poi fare tutto quello che vogliono loro

Sarebbe stato fantastico se la provvigione si pagasse al rogito
Certo, potenzialmente potevi fare una proposta indicando anche il vincolo di cifra o di tasso, ma la possibilità che fosse rifiutata sarebbe stata altissima. Comunque in ogni negozio giuridico ognuno rischia qualcosa per se stesso, senza poterlo "spalmare" sugli altri, così come potrebbe invece avere un inatteso vantaggio (tasso migliore, ad es), senza che altri possano volerne una parte. Adesso, a contratto concluso, non puoif are nulla senza l'accordo del venditore.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Carminecucci ha scritto sul profilo di Marco Giovannelli.
Salve Marco
Volevo chiederle un consiglio su un immobile seminterrato, è situato in porta romana Milano all’interno del condomino accatastato come c2.L’agenzia ha detto che è possibile passarlo ad abitazione già nell’ annuncio, è chiamandoli mi hanno detto che bisogna fare i lavori e poi i vari documenti al comune. Mi posso fidare o l’agenzia per di vendere Dire sempre di tutto?
giac77 ha scritto sul profilo di Formatore Agenti.
Buongiorno, volevo sapere se ancora organizza delle lezioni online via skype o whatsapp e quale è il costo. Grazie
Alto