1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. brunonor

    brunonor Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ho richiesto all'azienda elettrica un consistente aumento di potenza e mi hanno promesso una linea trifase. Il vecchio contatore, nell'appartamento, verrebbe disabilitato e ne verrebbe messo uno nuovo in una nicchia nell'atrio del palazzo, che già contiene materiale elettrico (linee citofoniche e apparati dell'azienda elettrica). La nicchia sta nelle parti comuni e non può contenere altri contatori, oltre a quello che metterei io (ulteriori eventuali contatori, ora non necessari, dovrebberro in futuro essere messi in un'altra nicchia, da costruire). La prescrizione dell'azienda è perentoria: non sono disposti a farmi arrivare il trifase nell'appartamento al IV piano, ma solo nella nicchia in atrio, credo per loro comodità; poi dovrei portare a mie spese la linea sotto traccia nell'appartamento. L'azienda mi ha richiesto, oltre ad un consistente pagamento anticipato, la firma dell'amministratore. Lui ha portato la cosa in assemblea e il risultato è stato: un condomino contrario, tre favorevoli e tutti gli altri astenuti. La proposta non ha avuto quindi l'approvazione a maggioranza e l'amministratore ora si rifiuta di controfirmare il documento dell'azienda elettrica. Cosa posso fare?
    Grazie a tutti
     
  2. Procicchiani

    Procicchiani Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    ho bisogno di capire ... quindi perdonami se "sarò zucca" ... ma a domanda sbagliata o non completa o non compresa, si dà sicuramente una risposta errata.

    -la nicchia contiene i contatori necessari per tutte le attuali u.i. ( unità immobiliari)

    -tu hai chiesto un aumento di potenza, per farlo non ti cambiano l'attuale contatore ma ne aggiungono un altro !

    -se aggiungono un altro, nessuno potrà in futuro fare altrettanto, ne il condomino, ne i condomini se non si fà un altra nicchia, NEMMENO SPOSTANDO GLI ELEMENTI DEL QUADRO IN MODO PIù EFFICACE !!!

    il tuo amministratore è un interno o un esterno ?
     
  3. brunonor

    brunonor Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ogni condomino ha un contatore dentro il proprio appartamento (me compreso).
    La nicchia non contiene contatori, ma i collegamenti dell'azienda elettrica e altro materiale (citofoni, altro ...).
    L'aumento di potenza implica una nuova linea trifase, che arriva nella nicchia; l'azienda non vuole portare il trifase al piano, dentro il mio appartamento, ma metterebbe il mio nuovo contatore nella suddetta nicchia e disabiliterebbe quello attuale in appartamento. Sarebbe poi mia cura portare la linea trifase sotto traccia attraverso i vani scala fin dentro il mio appartamento. Il mio nuovo contatore, una volta sistemato nella nicchia, non permetterebbe ad altri di sistemarne in futuro, ma
    - ora il problema non si pone, nè credo si porrà nel prossimo futuro;
    - se il problema si ponesse in futuro, c'è sempre la possibilità di costruire, accanto o in altra posizione, una nuova nicchia capiente per la bisogna: io potrei impegnarmi ad accollarmi la mia parte di spesa ed eventualmente a spostare colà il mio contatore.
    Spero di essere stato sufficientemente chiaro; altrimenti posso volentieri rispondere ad altre gentili domande.
     
  4. brunonor

    brunonor Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Scusate, dimenticavo.
    L' amministratore è un esterno.
    Saluti e grazie.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina