• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

AltF4

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno a tutti, avrei un quesito da porre a Voi esperti del settore e spero possiate aiutarmi.

Devo cambiare casa acquistandone un'altra in un comune diverso da quello in cui vivo adesso, ovviamente per questo nuovo acquisto vorrei usufruire delle agevolazioni fiscali previste per l'acquisto della prima casa ed altrettanto ovviamente, ho già usufruito delle stesse agevolazioni per la casa nella quale sto vivendo attualmente (con moglie e figli), acquistata 7 anni fa.

So che posso usufruire delle agevolazioni, ma entro 1 anno dal rogito della nuova devo vendere quella attuale.

Questo è quello che ho intenzione di fare, il mio dubbio è solo di riuscire a vendere l'attuale casa entro 1 anno.

Leggevo che era possibile usufruire delle agevolazioni anche se sono cambiate le esigenze familiari e ci si trovi nella necessità di cambiare casa, tipo per l'allargamento della famiglia ed in effetti, da quando ho acquistato l'attuale casa sono nati i miei 2 figli, l'ultimo meno di 1 anno fa.

Qualche consiglio?

Grazie in anticipo!!!
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
Questo è quello che ho intenzione di fare, il mio dubbio è solo di riuscire a vendere l'attuale casa entro 1 anno.
Quindi non devi avere i soldi della vendita per comprare ?
Prima di procedere all'acquisto della casa nuova , comunque comincia a mettere in vendita la tua attuale , dopo aver verificato che la cifra che hai in mente sia realistica; se il prezzo è corretto, non dovresti avere problemi a vendere entro l'anno dal rogito della nuova.
Ma preparati a vendere ad una cifra inferiore al previsto, per non perdere le agevolazioni.
Leggevo che era possibile usufruire delle agevolazioni anche se sono cambiate le esigenze familiari e ci si trovi nella necessità di cambiare casa, tipo per l'allargamento della famiglia ed in effetti, da quando ho acquistato l'attuale casa sono nati i miei 2 figli, l'ultimo meno di 1 anno fa.
Direi che questo può valere se hai già una casa nello stesso Comune, ma non adatta.
Non se hai già goduto delle agevolazioni.
 

AltF4

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Quindi non devi avere i soldi della vendita per comprare ?
Prima di procedere all'acquisto della casa nuova , comunque comincia a mettere in vendita la tua attuale , dopo aver verificato che la cifra che hai in mente sia realistica; se il prezzo è corretto, non dovresti avere problemi a vendere entro l'anno dal rogito della nuova.
Ma preparati a vendere ad una cifra inferiore al previsto, per non perdere le agevolazioni.
Grazie per avermi risposto!

Corretto, non devo necessariamente utilizzare i soldi della vendita della casa attuale e sono consapevole di doverla cedere ad un prezzo inferiore.

La casa è già in vendita, anche se non da molto tempo.

Il tarlo che ormai non mi fa dormire la notte è come fare nell'eventualità che non si riesca a vendere entro 1 anno dal rogito della nuova casa, per questo chiedevo qualche consiglio tipo estremo rimedio a questo male estremo.

Grazie!
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
Il tarlo che ormai non mi fa dormire la notte è come fare nell'eventualità che non si riesca a vendere entro 1 anno dal rogito della nuova casa
Purtroppo non c'è alternativa; se non si vende, dovrai pagare le imposte risparmiate a suo tempo, più gli interessi ( e le sanzioni, se non ti "autodenunci").
Ma se la casa non ha difetti tremendi, e il prezzo è corretto, un anno, anzi di più perché non hai ancora formalizzato l'acquisto della nuova, dovrebbe essere più che sufficiente.
Non ho capito può se la casa nuova l'hai già individuata, e se hai già fatto proposta; se no, quando dovrai fare la proposta tieni i tempi lunghi, se possibile, in modo che l'anno di tempo parta più avanti.
 

AltF4

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Non ho capito può se la casa nuova l'hai già individuata, e se hai già fatto proposta; se no, quando dovrai fare la proposta tieni i tempi lunghi, se possibile, in modo che l'anno di tempo parta più avanti.
Casa nuova già individuata e fatta proposta, sono in attesa che venga accettata, ma dovrebbe essere una formalità, l'offerta equivale alla richiesta del venditore.

Purtroppo non c'è alternativa; se non si vende, dovrai pagare le imposte risparmiate a suo tempo, più gli interessi ( e le sanzioni, se non ti "autodenunci").
Quindi pagherei quanto risparmiato 7 anni fa e non quanto risparmierei adesso? Giusto?
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
Quindi pagherei quanto risparmiato 7 anni fa e non quanto risparmierei adesso? Giusto?
No, scusa, forse mi sono espressa male io; se non vendi la casa vecchia entro un anno dal nuovo rogito, non avrai più diritto alle agevolazioni sulla nuova.
Quindi dovresti pagare quanto "risparmiato" sul nuovo acquisto agevolato, perché i presupposti necessari per le agevolazioni non si saranno verificati.
 

AltF4

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Quindi dovresti pagare quanto "risparmiato" sul nuovo acquisto agevolato, perché i presupposti necessari per le agevolazioni non si saranno verificati.
Ecco, allora era come sapevo.

Eventuali alternative percorribili in casi estremi?

Comodato a persona di famiglia, intestazione nuova o vecchia casa ai figli ecc..? Tutto troppo complicato o rischioso?

Grazie sempre!
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
Comodato a persona di famiglia, intestazione nuova o vecchia casa ai figli ecc..? Tutto troppo complicato o rischioso?
Il comodato a parenti non basta; l'intestazione ai figli della nuova è una possibilità , ma è comunque rischioso , l'intestazione della vecchia richiederebbe un altro atto di vendita o donazione ( vendita costosa, donazione costosa e rischiosa).

L'intestazione ai figli, in generale, io non la consiglierei, se fatta "solo " per risparmiare sulla imposte; poiché in futuro i figli potrebbero voler comprare la loro prima casa altrove, e non potrebbero più se non cedendo quella intestata.
Inoltre il figlio potrebbe vendere la casa senza chiedere permesso ai genitori , e il futuro , anche nelle famiglie più unite non è prevedibile.

Ma, ripeto, al giusto prezzo in un anno la vendita dovrebbe poter essere realizzata.
 

Cawy

Membro Junior
Privato Cittadino
A causa dell'emergenza Covid-19 l'art.24 del DL n.23/2020 ha disposto la sospensione dal 23/02/20 al 31/12/20 dei termini previsti dalla normativa sulle agevolazioni "prima casa".

Di certo (me l'ha confermato il mio notaio) ciò funziona in caso di riacquisto ("ho venduto la mia prima casa prima dei 5 anni e devo comprarne un'altra"), non so se si applichi anche al discorso della vendita come nel caso di AltF4.. A buona logica direi di sì (se il covid ha rallentato i processi di acquisto è ovvio che subisca rallentamenti anche chi deve vendere).

Se così fosse mi viene da dire che il conteggio del tuo "anno di tempo" partirebbe dal 01/01/2021. Ovvio che se acquisti in data successiva il conto partirà da quel giorno.
 

AltF4

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
A causa dell'emergenza Covid-19 l'art.24 del DL n.23/2020 ha disposto la sospensione dal 23/02/20 al 31/12/20 dei termini previsti dalla normativa sulle agevolazioni "prima casa".

Di certo (me l'ha confermato il mio notaio) ciò funziona in caso di riacquisto ("ho venduto la mia prima casa prima dei 5 anni e devo comprarne un'altra"), non so se si applichi anche al discorso della vendita come nel caso di AltF4.. A buona logica direi di sì (se il covid ha rallentato i processi di acquisto è ovvio che subisca rallentamenti anche chi deve vendere).

Se così fosse mi viene da dire che il conteggio del tuo "anno di tempo" partirebbe dal 01/01/2021. Ovvio che se acquisti in data successiva il conto partirà da quel giorno.
Grazie, in effetti ci sarebbe del tempo in più per venderla senza sanzioni.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

È possibile intestare il ricavato della vendita non al proprietario
Essendo l'immobiliare a Bergamo e io di Milano sono obbligati a farmi avere la proposta per raccomandata per essere valida?
Alto