1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. GaspareMaura

    GaspareMaura Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Gentili amici,
    Sto vendendo un terreno formato da due particelle una in zona BR (completamento in zone agricole) che sopra ha comunque una casa da ristrutturare accatastata A/4; l'altro attaccato destinazione E2 Agricola speciale; ora volevo sapere se la prelazione agraria spetta per tutte e 2 i pezzi anche se su 1 c'e' una casa; e poi
    come faccio a sapere se i due confinanti, tra l'altro interessati, sono coltivatori diretti? (basta che abbiano un orto e/o animali o devono commerciarli?);
    infiine che cosa significa che per poter esercitare prelazione " il fondo in vendita, sommato al fondo eventualmente già di proprietà del soggetto che ha diritto di prelazione, non deve superare il triplo della capacità lavorativa dello stesso e della sua famiglia?"
     
  2. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Vai dal confinante e gli chiedi se fa il contadino.......

    Smoker
     
  3. GaspareMaura

    GaspareMaura Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Chiedere al confinante era scontato! ma mi serve sapere se anche io che c'ho l'orto sono coltivatore diretto o bisogna essere iscritti a qualche associazione! Se vendo il terreno e uno dei confinanti mi ha detto una cavolata non solo ha diritto a prendersi il terreno ma chi ha acquistato mi chiede pure i danni! Non so' se rendo l'idea!
     
  4. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Il diritto di prelazione consiste nel diritto di essere preferiti ad altri per l’acquisto di un terreno agricolo, quando il proprietario decide di venderlo. Il diritto di prelazione spetta anzitutto al coltivatore diretto (o società agricola in cui almeno la metà dei soci è coltivatore diretto) che conduce in affitto, da almeno due anni, il terreno offerto in vendita (art. 8 della legge 590/1965). Solo se il terreno non è affittato a un coltivatore diretto (o società agricola), hanno invece il diritto di prelazione i coltivatori diretti (o società agricole in cui almeno la metà dei soci è coltivatore diretto) proprietari di terreni confinanti (art. 7 della legge 817/1971). In entrambi i casi non hanno diritto alla prelazione gli imprenditori agricoli professionali.

    Per consentire l’esercizio della prelazione, il proprietario che intende vendere il terreno è tenuto a notificare la proposta di vendita, con lettera raccomandata, all’affittuario o ai confinanti, allegando il contratto preliminare di compravendita (compromesso) contenente il nome dell’acquirente, il prezzo e le altre condizioni stabilite per la cessione. Il destinatario della notifica ha trenta giorni di tempo per esercitare il diritto di prelazione.

    Ciao salves

     
    A m.barelli, Manzoni Maurizio e Umberto Granducato piace questo elemento.
  5. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    io farei:
    1) preliminare con inserito possibilità di diritto di prelazione
    2) verifica se confinanti con diritto
    3) invio copia preliminare ad eventuali aventi diritto
     
  6. Wile

    Wile Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Da quello che so la prelazione investe i soli terreni ed eventuali fabbricati funzionali all'attivita' agricola (penso che l'A/4 non rientri).
    Per sapere se sono c.d. basta andare alla CCIAA (Camera di Commercio) e chiedere se e come sono registrati. I vicini potrebbero erroneamente (anche in buona fede) dirti di essere c.d. anche se sono in realta' registrati come imprenditori agricoli, oppure essere in pensione.
    Se supera il triplo della capacita' lavorativa passa da coltivatore diretto ad imprenditore agricolo e quindi non puo' esercitare prelazione.
    Affidati ad un notaio che fara' le visure camerali necessarie e predisporra' i documenti necessari.
     
  7. m.barelli

    m.barelli Membro Attivo

    Altro Professionista
    Nel caso possa essere di utilità, aggiungo che da parte del Consiglio nazionale del Notariato è stato effettuato lo Studio n. 5108 "La prelazione agraria a seguito dei decreti legislativi 18 maggio 2001, n. 228 e 29 marzo 2004, n 99. "
    E' reperibile sul web, ma per motivi tecnici al momento non posso riportarne il link

    Un saluto
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina