1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. pietroa.

    pietroa. Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti, è la prima volta che scrivo su questo forum e sono sicuro saprete darci qualche consiglio utile per la nostra situazione.
    Dunque, io e la mia compagna ci sposeremo entro luglio e andremo ad abitare in un appartamento condominiale intestato alla madre della mia compagna che fino a poco tempo fa era occupato da affittuari. Dovremo sicuramente ristrutturarlo completamente e già abbiamo preso accordi con una ditta per i lavori. Abbiamo innanzitutto deciso di non fare il passaggio di proprietà, ma solo un contratto di comodato d’uso (che andremo a registrare direttamente allo sportello e dopo aver pagato il noto F23). Questo perché vorremmo beneficiare delle detrazioni fiscali previste per i lavori di ristrutturazione e abbiamo controllato, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, che anche il comodatario può farne richiesta. Ecco ora i nostri dubbi:

    - Oltre a lei (che andrà a fare richiesta di detrazioni, essendo l’intestataria del contratto), posso essere anche io tra gli intestatari del contratto di comodato?

    - E’ prevista la certificazione APE per il contratto di comodato d’uso? (qualcuno ci accennava che prima era solo per compravendita, ora invece anche il comodato prevede questo documento). Se sì va redatto sia prima che dopo i lavori?

    - I materiali per la ristrutturazione (pavimenti, sanitari, infissi) rientrano nelle detrazioni come fattura a parte dai lavori veri e propri (demolizione, ritiro materiali, ecc) ? Nel senso, possiamo pagare con diverse fatture (magari una per i lavori e una per i materiali) e usufruire delle detrazioni?

    - Una volta registrato il contratto di comodato, dovremmo anche effettuare il cambio di residenza o potremmo farlo una volta fatto il matrimonio o a fine lavori? Questo perché ovviamente non abitiamo ancora lì, ma ce lo chiediamo per la questione detrazioni

    - Per gli attacchi di acqua e luce, dopo aver registrato il contratto, dobbiamo fare una voltura (dalla madre alla figlia) oppure dobbiamo fare un semplice riallaccio? Le persone che erano affittuarie ricevevano la bolletta intestata a loro. Noi come dobbiamo comportarci se non abbiamo residenza lì? Basta il comodato d’uso?

    - Chi si occupa di presentare le carte per le detrazioni? Il nostro direttore dei lavori prima dell’inizio dei lavori stessi?


    Scusate se mi sono dilungato molto, ma questi dubbi di documenti e fogli da far riempire ci stanno rendendo la vita impossibile. Spero potrete darci un consiglio. Grazie in anticipo
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina