1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Silviap78

    Silviap78 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Gentili utenti, sono a un passo dalla firma del contratto che sono riuscita a redigere da sola anche grazie al vostro prezioso aiuto!

    Ho un'ultima domanda.

    I due coniugi a cui affitterò vogliono essere inseriti come cointestatari del contratto...tuttavia mi chiedo se ci sono clausole che mi tutelano in caso i due si separino e decidano di rescindere dal contratto perchè non possono più sostenere la spesa.


    In particolare, io vorrei che il contratto restasse in essere fino alla sua naturale scadenza, compatibilmente con le clausule di recesso anticipato che sono le classiche ("gravi motivi") e, in caso in cui uno dei due vada via, io possa, in caso di insolvenza, rivalermi su qualcuno.
    D'altronde non è un problema mio se loro si separano e voglio garantiti i miei diritti. Non è che se il marito se ne va, il contratto cessa!

    Ho pensato di scrivere, come suggerito in un'altra discussione, la frase: <<di seguito denominati "conduttore">> dopo averli identificati singolarmente per coobligarli in solido (credo, no?)

    Tuttavia vi chiedo: c'è qualche dicitura che posso mettere che chiaramente esprima questa mia esigenza? So a grandi linee che l'assegnazione della casa coniugale in caso di separazione automaticamente modifica il contratto (vedere qui), ma anche psicologicamente, vorrei che le cose siano scritte nero su bianco anche sul contratto...

    Grazie per il vostro prezioso contributo!!
    Silvia
     
  2. jac0

    jac0 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Facendo firmare il contratto ad entrambi i coniugi hai fatto quanto potevi per tutelarti da problemi futuri.
    E poi speriamo che i due vivano felici e contenti e abbiano un solo figlio per mantenere l'u.i. in buone condizioni. Non portare loro sfiga con le tue ossessioni.
     
  3. Silviap78

    Silviap78 Membro Junior

    Privato Cittadino
    ok grazie per avermi dedicato tempo con la tua risposta.
    se non fosse stato per l'ultima frase ti avrei anche ringraziato per la tua gentilezza.
     
  4. ledzeppelin

    ledzeppelin Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Magari era una battuta , neanche troppo esagerata , non te la prendere. Se parti cosi meglio non affittare stati più tranquilla. E se perde il lavoro e se cade cade dalle scale e se uno dei due muore ? Purtroppo nulla ti può garantire che il contratto resti in essere fino alla scadenza a meno che non lo decidano i conduttori.
     
  5. jac0

    jac0 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Il medico pietoso fa le piaghe puzzolenti. Fino a prova contraria, l'inquilino è una brava persona, tuttavia...occhio! E ho detto tutto.
     
  6. Silviap78

    Silviap78 Membro Junior

    Privato Cittadino
    tendo a fidarmi di tutti fino a prova contraria, ma sono rimasta già scottata da precedenti inquilini che mi hanno estorto denaro per ridarmi casa e ho imparato che quando si parla di casa, la gente è spietata e io voglio tutelarmi a prescindere dall'interlocutore con cui ho a che fare (tutti amici...prima, ma poi?).
    Quando è scritto nero su bianco, invece, c'è poco da discutere, no??
    grazie!!
     
  7. jac0

    jac0 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Quando è scritto nero su bianco, non succede niente:
    1. l'inquilino bravo continua a fare il bravo, come lo fa senza nero su bianco,
    2. l'inquilino ' b a s t a r d o ' se ne fotte proprio del (di qualunque) nero su bianco.
    Ossia: il nero su bianco, ma anche qualunque colore x sul qualunque colore y diverso da x, nel caso 1 non è necessario, nel caso 2 non è sufficiente, come enuncia il teorema di Rouché-Capelli.
     
  8. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Nel contratto scrivi "... il sig. x e la sig.ra x nominati congiuntamente e solidalmente Conduttore ...".
    A questo punto qualsiasi cosa facciano, se si separano o no, chi resta in casa paga tutta la mensilità e non la sola propria quota.
    Comunque sia, una separazione mi sembra un buon "grave motivo" per recedere dal contratto.
     
  9. Silviap78

    Silviap78 Membro Junior

    Privato Cittadino
    grazie sim! il grave motivo, se non sbaglio è regolato da CC...cmq, indipendentemente da ciò, mi piace la dicitura!! grazie! correggo subito[DOUBLEPOST=1374067233,1374067149][/DOUBLEPOST]solidamente o solidaLmente? :confuso:
     
  10. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    solidaLmente

    Al di là di quello che dice il c.c., se si separano e rimane uno dei due e non riesce a pagare cosa fai? Lo costringi a non pagarti? La locazione è anche questione di fortuna perchè a volte delle ottime referenze possono comunque portare a dei problemi per i casi della vita.
     
  11. Silviap78

    Silviap78 Membro Junior

    Privato Cittadino
    chiaro, è fortuna e onestà ... però per quello che posso cerco di tutelarmi...grazie!!!
     
  12. Valeria Morselli

    Valeria Morselli Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Come sarebbe "lo costringi a non pagarti"? Refuso?
    Cosa fa? Semplice: chiede la procedura di sfratto![DOUBLEPOST=1374270724,1374270644][/DOUBLEPOST]
    Da una proprietaria con esperienze tristissime: e fai benissimo!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina