• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  • Creatore Discussione Utente Cancellato 76852
  • Data di inizio
U

Utente Cancellato 76852

Ospite
Buongiorno,
chiedo se qualcuno può essermi d'aiuto in una situazione che si protrae ormai da parecchi mesi.
Ho firmato un preliminare di compravendita per l'acquisto di un immobile che doveva essermi consegnato a Marzo 2018. A quella data la costruzione era ben lontana dall'ultimazione pertanto mi sono rivolta ad un legale per trovare un accordo con l'Impresa, dal momento che quest'ultima, inverosimilmente, continuava a dire che avrebbe ultimato l'immobile entro due massimo tre mesi. A tutt'oggi nonostante le richieste di trattative, anche per un eventuale acquisto al grezzo, dal momento che l'Impresa è arrivata al punto di comunicare che non ce l'avrebbe fatta per motivi economici ad adempiere al contratto, non si è trovato un accordo economico considerando il fatto che i lavori non sono stati eseguiti a "regola d'arte" e pertanto abbiamo chiesto una riduzione sul prezzo tenendo conto dei vizi che avremmo dovuto risolvere a nostre spese.
Ora l'Impresa in questi mesi si trova debitrice nei confronti di fornitori, artigiani e quant'altro di un'enorme cifra, e nonostante la richiesta di trovare un accordo anche l'avvocato non è stato di aiuto. Ogni giorni ci troviamo di fronte a delle "scuse" che non fanno altro che prolungare i tempi con conseguente danni all'immobile. Soltanto nel caso la ditta fallisca ci vedremmo rimborsata la somma dall'assicurazione con la quale è stata stipulata fidejussione. Ora io chiedo, visto che il titolare non risponde se è possibile agire nei suoi confronti mettendo a conoscenza l'Agenzia delle Entrate per l'inadempienza, senza incorrere in problemi legali?. Inoltre si aggiunge il fatto che il figlio del titolare dell'impresa è anche direttore lavori, posso io citarlo all'Ordine dei Geometri per negligenza?
Non so davvero come uscire da questa situazione, divenuta ormai insostenibile, a parte la via della causa, che come sappiamo bene durerebbe anni con il rischio che la ditta sparisca e che io mi ritrovi senza niente di fatto con forte esborso di spese legali.
Spero che qualcuno possa darmi delle indicazioni utili. Grazie
 

bepix

Membro Attivo
Privato Cittadino
il tuo legale che dice? credi che un sito di agenti immobiliari ne sappia di piu'?
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
il fatto che il figlio del titolare dell'impresa è anche direttore lavori, posso io citarlo all'Ordine dei Geometri per negligenza?
come direttore lavori non è responsabile delle inadempienze contrattuali, ne di natura economica della ditta esecutrice ......sono cose differenti.
poi in questa fase a limite per negligenza ne risponde alla sola ditta che lo ha incaricato

è uno strano contesto ma la sola strada è quella legale
 
U

Utente Cancellato 76852

Ospite
Infatti ora, dopo un anno di tira e molla, sicuramente procederemo con una causa. Ma temo tanto che, viste le lungaggini della Legge italiana, la ditta faccia in tempo a fallire e perderemo tutto.
 
U

Utente Cancellato 76852

Ospite
Sì l'ho messa al corrente della situazione, ma rispondono soltanto nel caso in cui fallisca. Non si capisce, e con me tutti i fornitori, nonostante sia sepolto dai debiti, come faccia a non chiedere lo stato di crisi della ditta. Abbiamo chiesto la restituzione del denaro che però, se non garantito da una assicurazione, nel caso in cui lui fallisca entro un anno, il giudice fallimentare potrebbe chiederne la restituzione. L'unica cosa per noi sarebbe che lui fallisse e ci vedremmo rimborsata la fidejussione. Per questo motivo volevo vedere se interessando l'Agenzia delle Entrate o altro Ente si poteva muovere qualcosa (non che la cosa mi piaccia ma mi sento truffata!)
 

angy2015

Membro Attivo
Professionista
Consiglio di leggere bene la fideiussione per vedere quali sono i termini per chiedere i danni e rispettarli. Per il resto avviare una causa per danni è la cosa giusta da fare anche se l'esito rimane incerto vista la situazione del costruttore.
 
U

Utente Cancellato 76852

Ospite
Infatti l'escussione della fidejussione corrisponde all'importo versato e non contempla i danni. Ma sarei già contenta così.
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Premetto che non sono pratica di vendite di immobili in costruzione ( mai fatte), e quindi espongo una semplice considerazione, da sottoporre a chi invece si occupa di queste vendite tutti i giorni.
Mi risulta che lo stato di crisi che rende "attivabile" la fideiussione per la restituzione delle somme versate sia anche il pignoramento dell'immobile.
Vedi quanto previsto dal decreto legislativo n.122 del 20 giugno 2005, art. 3 , comma 2.
Ora, se da contratto preliminare il costruttore fosse inadempiente ( cioè se il ritardo va oltre quanto ragionevolmente previsto in questi casi, e concordato contrattualmente ), il promissario acquirente non potrebbe chiedere lui stesso il pignoramento dell'immobile, per poi far valere la fideiussione ?
o, a parte le spese necessarie, c'è qualche impedimento ?
 

angy2015

Membro Attivo
Professionista
per chiedere il pignoramento occorre prima fare causa al costruttore, il costo non è indifferente oltre a dover aspettare un paio di anni
 

StLegaleDeValeriRoma

Membro Assiduo
Professionista
a parte tempi e costi della giustizia e del compenso professionale che non può evitare la verifica rapida di come muoversi esaminando la documentazione in suo possesso affidandosi ad un collega avvocato esperto del diritto immobiliare della città dove ha sede la società del costruttore è quanto consigliabile...
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Scusate castel del piano (Gr)
Cercavo acquirente immobile commerciale a reddito sito in castel d El ojnai provincia di Grosseto 678 metri quadri con 2000 metri di parcheggio con area edificabile di altri metri 1000 metri prezzo 550.000 euro
Alto