• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

dmgius84

Membro Junior
Privato Cittadino
Buongiorno a tutti,

a novembre del 2018 cadono dal tetto di un condominio delle "tegole e materiale vario" sulla mia auto provocando un danno quantificato in circa 1500 euro.

Premetto che io non faccio parte di questo condominio ma mi trovavo lì perché lavoro presso l'ufficio di un condomino.

Provvedo subito con materiale fotografico, testimone (vero) mezzo PEC a chiedere il risarcimento all'amministratore del condominio che attiva subito l'assicurazione.

Dopo 1 mese esce il perito e solo oggi, dopo 4 mesi mi risponde l'assicurazione così:

"In riferimento al sinistro in oggetto, siamo spiacenti di comunicarLe che non sarà possibile formulare un'offerta di risarcimento in quanto il distacco delle scossaline e della copertura è da ricondurre alla forza dell'evento atmosferico e non al deperimento del fabbricato. Pertanto, seppur spiacenti, non rileviamo alcuna responsabilità del condominio nostro assicurato."

Il titolare dell'ufficio presso cui lavoro (condomino) tra l'altro mi dice che in diverse riunioni -e da un bel po' di tempo - si discute ed è a verbale la necessità di sistemare il tetto perché in cattive condizioni.

Come posso agire?

Ringrazio
 

cristian casabella

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Consigli principale: rivolgiti ad un legale
Se il risarcimento del danno non viene coperto dall'assicurazione, significa che a risarcirlo dovrebbe essere il condominio stesso. Purtroppo, spesso, gli eventi atmosferici sono esclusi dalle polizze fabbricato (sarebbe da leggere le condizioni di polizza) Però, per dichiarare che il danno è dovuto dagli eventi atmosferici, dovrebbero avere delle prove (in genere quando l'evento colpisce pluralità di danneggiati e non solo 1 tetto o 1 fabbricato). Tanto più se l'assemblea ha verbalizzato che il tetto risulta in cattive condizioni. Quindi o paga l'assicurazione o il condominio.... credo la prima. Le assicurazioni tendono a fare il contrario per quale vengono fatte, ovvero non pagare i danni.
 

dmgius84

Membro Junior
Privato Cittadino
Che valore commerciale ha l'auto?
6k

Consigli principale: rivolgiti ad un legale
Se il risarcimento del danno non viene coperto dall'assicurazione, significa che a risarcirlo dovrebbe essere il condominio stesso. Purtroppo, spesso, gli eventi atmosferici sono esclusi dalle polizze fabbricato (sarebbe da leggere le condizioni di polizza) Però, per dichiarare che il danno è dovuto dagli eventi atmosferici, dovrebbero avere delle prove (in genere quando l'evento colpisce pluralità di danneggiati e non solo 1 tetto o 1 fabbricato). Tanto più se l'assemblea ha verbalizzato che il tetto risulta in cattive condizioni. Quindi o paga l'assicurazione o il condominio.... credo la prima. Le assicurazioni tendono a fare il contrario per quale vengono fatte, ovvero non pagare i danni.
ok Grazie mille
 

cristian casabella

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Dato che il valore residuo dell'auto è superiore al danno subito, puoi farti rimborsare dall'assicurazione della tua auto se è presente la clausola "copertura eventi naturali".
In realtà neanche con quel tipo di polizza sarebbe stato liquidato, questo perché l'evento naturale deve essere di grandi entità (uragani, tempeste, grandinate, ecc...) e deve coinvolgere più soggetti. Quindi se io sono l'unico ad andare dalla mia assicurazione e chiedere il risarcimento del danno, non avrò mai la prova che sia stato causato da tale evento (che probabilmente era solo una forte raffica di vento)
Di certo non sarà stata la causa del distacco delle tegole ma solo uno dei fattori che le hanno fatte cadere.... il fattore principale è che le tegole devono essere ben fisse sui tetti altrimenti si rischia tutti di finire tegolati camminando per strada
 

dmgius84

Membro Junior
Privato Cittadino
Con la motivazione che hanno dato sarebbe curioso capire per quale motivo fanno uscire il perito... (facendomi aspettare 4 mesi inutilmente)
 

cristian casabella

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Con la motivazione che hanno dato sarebbe curioso capire per quale motivo fanno uscire il perito... (facendomi aspettare 4 mesi inutilmente)
Per esperienza, alcuni uffici sinistri di alcune agenzie assicurative, intanto provano a non pagare facendo una letterina, poi magari a fronte di una risposta tramite lettera di un legale con chiare informazioni su chi è il colpevole del danno (condominio che ha dichiarato per iscritto, in tempi non sospetti, che il tetto era in pessimo stato, quindi mancata manutenzione), offrono un risarcimento...
Purtroppo, però, loro hanno il "potere" di tirare lungo una eventuale causa e di eventualmente pagare anche il danno maggiorato da spese legali, i normali cittadini, invece, non hanno ne' voglia, ne' tempo, ne' soldi per tirare avanti una causa
 

specialist

Membro Senior
Privato Cittadino
In realtà neanche con quel tipo di polizza sarebbe stato liquidato, questo perché l'evento naturale deve essere di grandi entità (uragani, tempeste, grandinate, ecc...) e deve coinvolgere più soggetti. Quindi se io sono l'unico ad andare dalla mia assicurazione e chiedere il risarcimento del danno, non avrò mai la prova che sia stato causato da tale evento (che probabilmente era solo una forte raffica di vento)
Evidentemente non è così per l'assicurazione del condominio che gliel'ha scritto anche nero su bianco. A quel punto se fosse stato coperto, sarebbe bastato recarsi con la lettera all'assicurazione dell'auto per essere risarcito. Ma tant'è...
 

dmgius84

Membro Junior
Privato Cittadino
Per esperienza, alcuni uffici sinistri di alcune agenzie assicurative, intanto provano a non pagare facendo una letterina, poi magari a fronte di una risposta tramite lettera di un legale con chiare informazioni su chi è il colpevole del danno (condominio che ha dichiarato per iscritto, in tempi non sospetti, che il tetto era in pessimo stato, quindi mancata manutenzione), offrono un risarcimento...
Purtroppo, però, loro hanno il "potere" di tirare lungo una eventuale causa e di eventualmente pagare anche il danno maggiorato da spese legali, i normali cittadini, invece, non hanno ne' voglia, ne' tempo, ne' soldi per tirare avanti una causa
Che mestizia... adesso mando una PEC all'amministratore minatoria/esplorativa. Settimana prossima se non si attivano mi rivolgo ad un legale.
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
"In riferimento al sinistro in oggetto, siamo spiacenti di comunicarLe che non sarà possibile formulare un'offerta di risarcimento in quanto il distacco delle scossaline e della copertura è da ricondurre alla forza dell'evento atmosferico e non al deperimento del fabbricato. Pertanto, seppur spiacenti, non rileviamo alcuna responsabilità del condominio nostro assicurato."
La risposta è ridicola.
Può essere vero che l'assicurazione non risponde perché l'evento atmosferico non è coperto dall' assicurazione del condominio, ma questo non toglie che la responsabilità sia del condominio .
Quindi scrivi al l'amministratore, facendo presente che l'assicurazione non risarcisce perché l'evento dannoso non è coperto dalla polizza assicurativa, e che essendo il danno causato senza ombra di dubbio dal condominio, ti vedi costretto a rivolgerti direttamente a lui, nella sua posizione di amministratore pro-tempore per un pronto risarcimento.
Digli anche che se non interverrà immediatamente, sarai costretto a rivolgerti ad un legale, per il giusto ristoro dei danni subiti; e in quel caso, oltre ai danni dovranno pagarti le spese legali.
Se non serve, andrai da un legale.
 
Ultima modifica:

dmgius84

Membro Junior
Privato Cittadino
La risposta è ridicola.
Può essere vero che l'assicurazione non risponde perché l'evento atmosferico non è coperto dall' assicurazione del condominio, ma questo non toglie che la responsabilità sia del condominio .
Quindi scrivi al l'amministratore, facendo presente che l'assicurazione non risarcisce perché l'evento dannoso non è coperto dalla polizza assicurativa, e che essendo il danno causato senza ombra di dubbio dal condominio, ti vedi costretto a rivolgerti direttamente a lui, nella sua posizione di amministratore pro-tempore per un pronto risarcimento.
Digli anche che se non interverrà immediatamente, sarai costretto a rivolgerti ad un legale, per il giusto ristoro dei danni subiti; e in quel caso, oltre ai danni dovranno pagarti le spese legali.
Se non serve, andrai da un legale.
Domani aggredisco grazie mille
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Scusate castel del piano (Gr)
Cercavo acquirente immobile commerciale a reddito sito in castel d El ojnai provincia di Grosseto 678 metri quadri con 2000 metri di parcheggio con area edificabile di altri metri 1000 metri prezzo 550.000 euro
Alto