1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Masu

    Masu Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buon giorno a tutti, sono nuovo del forum ma già con un problema.
    Abito a Milano e nel Maggio 1998 presentai una Dia, regolarmente protocollata, per piccoli lavori all'interno di una unità immobiliare. Successivamente i lavori , per altri problemi, non vennero mai eseguiti e la Dia non chiusa. Ora se volessi vendere l'appartamento , potrebbe nascere qualche elemento ostativo (Tipo : Su visure chieste da compratori al comune, catasto,notaio etc.) dovuto alla Dia aperta oppure è sufficiente che alla classica domanda del notaio: Sono stati fatti dei lavori, etc...io possa rispondere no e tutto finisce lì? Non vorrei infatti andare nel classico ginepraio all'italiana per una cosa (Chiusura Dia) che all'epoca non era neanche obbligatoria e pure sanata credo dal dpr 380/2001.
    Grazie anticipate per eventuali indicazioni.
     
  2. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Ciao masu
    Quello che occorre verificare è che la planimetria catstale sia conforme allo stato di fatto ad oggi, se ciò non è puoi dire che hai realizzato le opere in conformità a quanto prevedevano le norme all'epoca in vigore e procedere a variazione catastale per diversa distribuzione.
    Ciao salves
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina