1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Massimo B

    Massimo B Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti.

    Mia moglie svolge una attività in un locale commerciale in affitto.
    L’impianto di riscaldamento in questo locale non permette di raggiungere la temperatura che, mi sembra per legge, dovrebbe garantire all’interno del locale (se non sbaglio 20°).
    Tenendo il riscaldamento acceso fin dalla mattina, a sera si raggiungono a malapena i 15 gradi. Lo scorso gennaio, quando le temperature esterne sono scese alcuni gradi sotto lo zero, all’interno del locale si arrivava al max a 11/12 gradi.

    Vi chiedo se mi sapete indicare a chi potrei rivolgermi per far effettuare le misurazioni delle temperature in modo da poter contestare l’efficienza dell’impianto di riscaldamento al proprietario del locale che non vuole saperne di sistemarlo.

    Di nuovo ciao e tanti auguri.
     
  2. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Qualunque tecnico abilitato può farti una perizia.
    Ma che tipo di riscaldamento hai ? Autonomo, gas, elettrico etc.....
    Hai un termostato nell'impianto.
    Fonti di dispersione di calore ?
    A seconda dei casi si può capire il tipo di rimedio da adottare.
     
  3. Massimo B

    Massimo B Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao.
    Autonomo, caldaia nuova montata lo scorso anno. Termostato, due termosifoni. Superficie circa 30/35 mq, vetrina e due finestre.
    Il negozio ha un locale sotto (devo controllare se catastato come negozio o magazzino) con un termosifone, un bagno con finestra e anch'esso con termosifone, per un totale di circa 30 mq che rimane sempre molto più freddo del piano di cui sopra.

    Grazie.
    Ciao.
     
  4. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    La caldaia ha una sua potenza indicata sulla targhetta. Quale è ?
    Quale è l'altezza del locale ?
    Controllata la regolazione della caldaia ( messa al massimo ), vanno viste le dispersioni : esempio comunicazione fra piano interrato e negozio (da chiudere con pèorta.
    Hai mai provato a mettere il termostato sui 18° e lasciare la caldaia accesa 24/24.
    Farei una prova di 3 giorni consecutivi.
    Molto probabilmente è l'interrato il problema e le sue finestre che restano forse aperte.
    18-20 gradi è la temperatura prescritta dall Legge sul lavoro.

    Ripercorri le vostre abitudini e vedi se puoi eliminare dispersioni.
    L'alternativa è un incremento di supercie radiante (termosifoni) e controllare la capacità della caldaia.
     
    A Limpida piace questo elemento.
  5. prociotta

    prociotta Membro Ordinario

    Amministratore di Condominio
    il manutentore della caldaia cosa dice?
    i termo sono caldi ? (una pellicola isolante fra termo e muro, può ridurre sensibilmente la dispersione del calore verso la parete, in favore dell'ambiente)
    fatte le prove indicate da H&F penso che delle termografie, in accompagnamento di una perizia, potrebbero indicare senza poter essere smentite, le "via di fuga" del calore
    qualsiasi contestazione necessita di un avvocato che vuole una perizia
    devi rivolgerti ad un termotecnico che non è un idraulico ma un iscritto all'albo dei termotecnici
     
  6. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Hai dei riferimenti di questa legge?

    Smoker
     
  7. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Per Legge sul lavoro si intende il corpus normativo sul Lavoro, costituito da leggi, regolamenti, norme UNI, circolari ISPESEL ed interferenze di altre leggi generiche come quella della politica energetica del Paese.
    Alcune sono nazionali, altre regionali fino alle Ordinanze Comunali.
    Ho desunto l'informazione trasmessa da tabelle relative riasssuntive e compensative di norme per la salute del lavoratore con attività fisica modesta.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina