• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

naralis

Membro Attivo
Privato Cittadino
Buongiorno,
Volevo gentilmente una info.
Lavoro come dipendente presso azienda di commercio pezzi metalmeccanica.
Posso contemporaneamente aprire partita IVA e fare collaboratore di mediatore creditizio mutui ?
C'è incompatibilità?
 

possessore

Membro Senior
Privato Cittadino
Non c'è incompatibilità, ma leggi comunque qui:

.

Un lavoratore dipendente del settore privato può aprire la Partita IVA per avviare un'attività da freelance. Puo' farlo mantenendo il proprio lavoro dipendente a patto che non vi sia concorrenza tra il lavoro svolto come dipendente e quello a partita IVA e sempre che il contratto non lo vieti espressamente.

Leggi molto bene anche qui:


Se non vi è esplicito divieto non vi è alcun problema di coesistenza tra le due attività. In generale non vige alcun obbligo di comunicazione al datore di lavoro, anche se è generalmente conveniente informare l’azienda per non incorrere in problematiche che potrebbero portare ad un licenziamento per giusta causa.

Aggiungerei che conviene chiedere PREVENTIVAMENTE all'azienda e farsi dare una risposta SCRITTA E LEGALMENTE VALIDA.


Resta inteso che ti brucerai ogni aumento di stipendio, bonus e promozione, perché l'azienda privata, vedendo che non dedichi tutte le tue energie solo a lei, non avrà più alcun interesse ad incentivarti economicamente per aumentare la tua produttività, perché saprà che hai già rivolto parzialmente altrove le tue attenzioni economiche al fine di migliorare la tua posizione.
 

naralis

Membro Attivo
Privato Cittadino
X il discorso aumenti non mi interessa.
C'è un punto del mio contratto che recita "il lavoratore non può trattare affari in conto proprio in concorrenza con la società"
Essendo settori totalmente staccati non sono passibile di licenziamento (caso estremo) a mio parere.
 

possessore

Membro Senior
Privato Cittadino
Essendo settori totalmente staccati non sono passibile di licenziamento (caso estremo) a mio parere.
Questo è il tuo pensiero. L'azienda potrebbe pensarla diversamente anche se APPARENTEMENTE le due attività non sono fra loro concorrenti. Per questo ritengo che sarebbe opportuno avvisarla in modo tracciato, puoi anche usare un legale che farà domanda al reparto risorse umane e si aspetterà una risposta ufficiale, che per te sarà la garanzia di non licenziamento per questa ragione.
Se fai di testa tua, possono appellarsi a tutto, anche e soprattutto quando verrà meno il blocco dei licenziamenti.
 

Tegolaz

Membro Junior
Privato Cittadino
X il discorso aumenti non mi interessa.
C'è un punto del mio contratto che recita "il lavoratore non può trattare affari in conto proprio in concorrenza con la società"
Essendo settori totalmente staccati non sono passibile di licenziamento (caso estremo) a mio parere.
Devi contattare il tuo datore di lavoro, segreteria, capoufficio, responsabile o chi per lui ed inviargli una mail con la tua richiesta. Solo loro posso risponderti, da quel che dici ti diranno sicuramente di no, nel dubbio. Io mi accerterei tramite loro e non tramite un sito. Nel caso non ti rispondano o ti dicano che non sanno, non fare niente
 

possessore

Membro Senior
Privato Cittadino
Nel caso non ti rispondano o ti dicano che non sanno, non fare niente
Piuttosto che tarparsi le ali per colpa del silenzio del datore di lavoro, io li farei contattare formalmente da un avvocato, e sulla letteraccia ci scriverei che se non rispondono o dichiarano di non sapere, s'intenderà senz'altro il loro benestare incondizionato.
 

Murapa

Membro Attivo
Professionista
... e allora dovresti rivolgere il quesito all'Ag. Entrate.
In certi mandati c'è un divieto esplicito di svolgere altre attività, a prescindere.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buonasera, avrei un quesito da porvi.
Vorrei acquistare degli immobili da mettere a reddito con una srl immobiliare della quale sono amministratore.
L’immobile potrebbe essere dato in usufruttò all’amministratore in modo che locandola possa usufruire della cedolare secca?
g123456 ha scritto sul profilo di francesca63.
Ciao Francesca scusami se ti scrivo qui, sono quella che ha visto la stessa casa con due agenzie diverse. Premetto che non sapevo di essere vincolata alla prima agenzia, e molto ingenuamente ho visto un prezzo minore e ho chiamato la seconda, sbagliando. Ma se ora io dovessi procedere con la prima sarebbe tutto "risolto"? o anche la seconda ha diritti sul compenso?
Alto