1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. mariluz

    mariluz Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    ciao sono mariluz e volevo esporre un problema che oggi sta soffocando e intralciando la nostra professione: sto parlando degli ABUSIVI e cioè di quelle persone che pur non essendo iscritte esercitano abusivamente l'esercizio di mediazione a volte svolgendo inavvertitamente degli errori che possono provocare poi diffidenza e soprattutto rovinare la nostra reputazione. in genere sono persone sia giovani che di una certa eta' che non prendendo a cuore la professione perchè considerato solo un lavoro redditizio agiscono da:"apprendista stregone".e le conseguenze poi sono a carico della povera gente che ci si affida.io non la penso cosi e siccome la vita è fatta di sacrifici è giusto che anche loro seguano la stessa strada e le stesse procedure senza scorciatoie.ciao mariluz :p :p
     
  2. giorgino

    giorgino Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Tema annoso...

    In Italia siamo un po' un "caso strano".
    Purtroppo la regolamentazione ha dei buchi mostruosi.

    Personalmente preferirei che fossero abbassate le provvigioni ma che ci fosse l'obbligo di esclusiva e di passare per l'agente immobiliare obbligatoriamente.
    Non tanto per il maggior profitto, ma per una "standardizzazione" di offerta del mercato.
    Il "fai date" non può essere la soluzione aurea per un tema così delicato come l'intermediazione immobiliare.

    Se l'agente immobiliare avesse:

    • • Obbligo di incarico in esclusiva per trattare un immobile
      • Responsabilità diretta sull'esito della transazione
      • Provvigioni massime all'1% con un minimo di 1.000
      • Provvigioni dovute sia dal venditore che dall'acquirente (quindi 2% complessivi)
      • Codice deontologico con ente di controllo sulle valutazioni immobiliari (altrimenti la spunta chi fa la valutazione più alta
      • Periodo massimo di incarico di vendita di 90 giorni o di trimestri immobiliari (gen-mar / apr-giu / sett-dic) senza rinnovo automatico con possibilità rinnovo periodo successivo su richiesta del cliente

    e altre cosette di questo tenore.

    Via i furboni, i senza patentino, gli scorretti

    g
     
  3. Sandro 7942

    Sandro 7942 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Dovresti conoscere la mentalità dell' Eporediese tipo... diffidente anche nel firmare un biglietto di auguri...ma sono d'accordo con te...
     
  4. giorgino

    giorgino Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Temo che con la mentalità del genovese tipo se la potrebbero giocare :risata:

    Però da qualche parte bisogna pur cominciare no? ;)

    g
     
  5. Patty

    Patty Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    :shock:
    giorgino,
    cosa intendi per responsabilità sull'esito della trattativa?
    provvigioni max 1% con un max di 1.000 euro !? io chiudo domani mattina, ok che il volume aumenta, ma noi che siamo in 2 siamo già a pieno regime!
    provvigione dovuta da entrambe le parti: beh certo, da voi non è così?
    incarico max 90 gg? Ma se di media mi ci vogliono 6 mesi per vendere!
    obbligo di passare per un agente: ma lo sapete che la gente vorrebbe abolire anche il notaio e fare come negli stati uniti, una stratta di mano, una scrittura privata, pagamento, consegna documenti agli uffici.
    Sull'incarico in esclusiva invece sono più che d'accordo, perchè tanto chi cerca fa il giro di tutte le agenzie e quando trova lo stesso immobile ovunque da l'idea che il venditore sia disperato e nella necessità di vendere
     
  6. giorgino

    giorgino Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Calma calma :risata:

    che l'AI se le cose vanno storte per fattori dovuti al suo intervento DEVE esserne responsabile. Con la normativa attuale devi farla davvero grossa per passare dei guai (veri).
    Esempio: Sopravvalutazione su permuta. Errore dell'AI (o meglio voglia di chiudere barbinamente la trattativa precedente di vendita convincendo l'acquirente che il suo immobile che metterà in vendita vale un sacco di soldi e che quindi la differenza in mutuo sarà piccola con scarti di 50/100.000 euro)

    ehmm... 1% (quindi 2% complessivi) con MINIMO di 1.000 euro ;)
    ovviamente con incarico in esclusiva obbligatorio per TUTTE le compravendite nazionali e internazionali dall'Italia. Altrimenti non ci sarebbe volume... per abbassare le pretese.

    Lo sai come funziona la compravendita a NewYork? Che tu acquirente passi dall'agenzia a prenderti le chiavi, ti prendi il "cab", ti vedi l'appartamento, torni dal Real Estate Agent e gli dici se lo vuoi comprare o meno.
    E' eccessivo ovviamente, ma non vendiamo folletti. (Con il massimo rispetto s'intende per tutti i commerciali puri)

    Da noi è (quasi) mai così. Perchè? Perchè c'è sempre il collega scorretto e magari nemmeno iscritto al Ruolo che glielo fa gratis (al venditore). Quindi il cliente ti dice "Se la vuole la prende così, altrimenti vado da quello li". Avere la certezza che paghino entrambi, non solo è in se una tutela per l'acquirente, ma traccia una strada etica inevitabile.

    Ti ci vogliono 6 mesi un po' per un fattore attuale di mercato, e senz'altro un altro po' per la "sporcizia" di mercato. Più aumenta la confusione (e adesso è ai massimi livelli) e più si dilata l'indecisione per l'acquirente.
    Quando vendi una casa a 500.000 e poi tratti anche 100.000 come sta avvenendo adesso, è ovvio che la gente diventa sospettosa. E quindi tende a stare più alla finestra di prima.

    Questo non lo credo, almeno nella mia città. Metà del mio fatturato annuo lo faccio sulle fregature tra privati (con salvataggio in extremis). Io credo che la gente sia stufa di essere maltrattata da gente pagata un casino di soldi. E io credo che per un buon 50% abbia ragione.
    troppi ciarlatani e troppi furboni da entrambi i lati.

    concordo :)

    Il mio "schema" naturalmente fa riferimento a una condizione utopica, in cui non ci troveremo mai in Italia.
    E' una ricetta inapplicabile per rendere un concetto: Il mercato immobiliare è così a causa di un enorme disordine e assenza normativa, oltre a 50 anni di abusivismo, furberei e migliaia di cause in Tribunale.

    E' un miracolo che ancora i bravi riescano a lavorare secondo me...

    my 2 cents :)

    g
     
  7. alexpk

    alexpk Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Ciao GIorgino, condivido con te questa tua idea, ma voglio volontariamente creare una piccola discussione che magari sfocerà in polemica. Obbiettivamente questi abusivi dove nascono????, nascono molte volte da molti agenti immobiliari, che creano diverse agenzie mettendo un "venditore" non agente immobiliare, il quale dopo qualche anno, si rende conto che è meglio lavorare in proprio ed in nero. La colpa è sempre nostra, purtroppo, e critico soprattutto quei colleghi che hanno aperto diverse filiali senza mettere un vero agente immobiliare per ogni agenzia affidando il tutto a qualche bella signroina o qualche giovane spregiudicato, che per prendere la provvigione venderebbe anche sua madre.
    saluti Alex
     
  8. Sandro 7942

    Sandro 7942 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Concordo in parte con Alex, anche se devo ammettere che anch'io ho iniziato questo lavoro da non iscritto al ruolo(e penso che sia fisiologica come cosa), ho avuto la fortuna di trovare dei titolari che mi hanno sempre affiancato e messo nelle condizioni migliori per farmi le ossa e ottenere nel giro di pochi mesi l'ambito patentino.
    C'è da dire che non credo che sarei mai stato capace, partendo da zero come ho fatto, di affrontare il corso per agenti e di passare la parte scritta e orale al primo colpo! Purtroppo le leggi in materia sono facilmente aggirabili nel caso in cui qualche "bella signorina" o "giovane spregiudicato" si cimentino in questo lavoro, parlando con un fantastico avvocato mi è stato spiegato che è piuttosto semplice dimostrare che questi abusivi non esercitino mediazione: basta che chi tiene i contatti col venditore non li tenga anche con l'acquirente...
    Bisognerebbe formulare dei criteri che permettano a chi (come il sottoscritto) vuole svolgere questa professione ma a 21 anni non ha le capacità per camminare da solo e deve quindi aver modo di formarsi non solo in maniera teorica ma anche praticando sul campo (assistito sempre e comunque da un AI).
    E bisognerebbe altresì boicottare agenzie che prendono queste nuove leve, le spremono come limoni e nel volgere di pochi mesi gli danno il benservito per assumere altra carne fresca; faccio un esempio: dalle mie parti (alla faccia della carenza di posti di lavoro!) c'è un GROSSO franchising i cui soggetti non esitano a definirsi i numeri uno del mercato, che sistematicamente ogni 4-5 mesi cerca nuovo personale per le sue agenzie in zona... Verrebbe da pensare che siano talmente in gamba da prendere ragazzi in erba ed allevarli così in fretta da renderli autonomi per aprire altre filiali autonomamente... Non fosse che poi si vedono gli stessi ragazzi finire a fare gli operai in fabbrica piuttosto che le commesse nei negozi...
    La legge permette però di mantenere questi comportamenti, e tanto basta a tenere in piedi questo circolo e complicare la vita a chi si fa un mazzo tanto per guadagnarsi il giusto rispetto e la giusta fiducia.
     
  9. Patty

    Patty Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Credo che queste situazioni dovrebbero essere argomento di vera e propria indagine condotta dalle associazioni di categoria perchè togliere la gramigna dal mercato significa tutelare i propri iscritti cioè proprio quello che dovrebbero fare fimaa fiaip e anama.
    perchè è chiaro che io come privato non posso spendere migliaia di euro per un'indagine poi prendere un avvocato e iniziare una causa a mio rischio e a mie spese per il beneficio della categoria
     
  10. giorgino

    giorgino Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Sono d'accordo con te in gran parte. E' ovvio che è il mercato del lavoro ad offrire questo genere di opportunità, e quindi a generare una certa categoria. E' anche vero, che costoro lo fanno a proprio rischio e pericolo e a rischio di pesanti sanzioni.

    A mio parere il rimedio contro l'abusivismo è senz'altro in un cambio generazionale degli AI "veri", ma anche in una normativa più efficace e la predisposizione degli AI alla denuncia dei falsi AI alla CCIAA.

    Non credi?
    Uh come ti do ragione! :rabbia:
    Non faccio nomi perchè non ho le prove da esibire in Tribunale, altrimenti ti giuro che lo farei! :rabbia:

    Concordo in pieno. Le associazioni dovrebbero fornire gli strumenti, assisterci nel riconoscimento della professione sul mercato e guidarci nell'ottenimento di questi risultati.
    A parte che non capisco come mai me abbiamo tre di associazioni. Dividersi non mi sembra un'idea vincente...

    g
     
  11. Luciano Passuti

    Luciano Passuti Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    CARI COLLEGHI,
    siamo (purtroppo !!) ausiliari del commercio e non professionisti !
    Non possiamo avere tariffe minime o massime, la Fiaip ha preso ua sanzione di 230.00 euro dall ' Antitrust solo per avere inerito nel proprio Codice Deontologico che l'associato doveva percepire un compenso minimo come previsto negli Usi delle CCIAA !
    Per quanto riguarda la proposta degli incarichi in esclusiva solo per gli agenti immobiliari, e' pura utopia.
    Come Ufficio Studi Fiaip stiamo predisponendo una variazione alla legge professionale state certi che cerchereno di inserire tutele professionali, lotta all'abusivismo, formazione obbligatoria per gli iscritti ecc ecc., ma piu' di tanto non si puo' ottenere !
    Luciano Passuti
    Presidente Onorario Fiaip
     
  12. giorgino

    giorgino Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Luciano scusa se approfitto.
    Ma perchè l'agente immobiliare non è un professionista? Mi spiego... Quali sono i motivi di opportunità politica per i quali ci viene impedito di divenire una categoria professionale?

    g
     
  13. Antonio Tedesco

    Antonio Tedesco Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    E come la mettiamo con quell'onda anomala di professionisti, geometri ARCHITETTI e commercialisti radicati nel territorio che fatturano consulenze invece di dire che hanno fatto intermediazione? :rabbia:
     
  14. Sandro 7942

    Sandro 7942 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Aggiungerei che se codesti professionisti evitassero anche di fare valutazioni degli immobili basandosi puramente sui borsini e facendo una semplice moltiplicazione di tali valori con i mq commerciali... Ci farebbero un gran favore! A ognuno il suo mestiere... Un bel fenomeno di geometra aveva valutato 370mila euro un'immobile del valore di circa 160-170mila...non ho resistito a chiedergli se l'avrebbe acquistata a quella cifra ottenendo come tutta risposta un cordiale "giovanottosifacciafurbo".
    MORALE della favola: passato un anno e mezzo, la casa è ancora in vendita a 370mila cucuzze (quando dico che gli eporediesi hanno la testa dura...) e il mercato dovrebbe scendere ancora un pelino... quanto ci starà smenando il proprietario??? Il suddetto Geom si sarà reso conto dei suoi vaneggiamenti???
     
  15. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Il problema, come spesso succede, è nel manico, cioè nell'italica predisposizione alla "furbizia".
    Il mercato immobiliare è quello in cui "girano più soldi", ed è di notevole richiamo per coloro i quali vendevano prima computer, poi telefonini, poi mutui ... insomma, per quelli che si buttano "dove tira il vento". A Roma stiamo ancora assistendo all'apertura delle agenzie di quelli che si sono accorti per ultimi che il mercato immobiliare "tirava", mentre contemporaneamente ante agenzie chiudono.
    Nel mercato anglosassone l'agente immobiliare è un consulente di parte, e nella compravendita la trattativa avviene appunto fra gli agenti: il mercato italiano è una specie di giungla dove ognuno cerca di strappare il cliente ad un altro, e (quasi) tutti lavorano per distruggere, anziché per costruire. In questo contesto è ovvio che possano proliferare gli "abusivi", nella maggior parte dei casi non per colpa loro, ma per le strutture piramidali di agenti senza scrupoli che li mandano allo sbaraglio a raccogliere quello che riescono, tanto qualche parente che deve vendere casa ce l'avranno pure loro, no?

    Taita ;)
     
  16. caviapp

    caviapp Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    E' una polemica vecchio, ma non tanto, successivo alla legge 39/89. Prima nessun "sensale" si preoccupava del prossimo.
    Ed è cmq una polemica sterile, sempre legata alla labilità della Legge. L'agente immobiliare è, sostanzialmente un "commerciante" (per Legge) e non un professionista. Altre professioni intellettuali non hanno le problematiche nostre perchè hanno norme codificate. Se andate in uno studio legale vi stupite di trovare schiere di patrocinatori che trattano pratiche? no perchè la firma sugli atti e cmq. dell'avv. titolare. Idem negli studi di architetti, ingegneri, geometri. Il praticantato è ammesso ipso iure.
    Purtoppo la mancanza di norme certe scatena diatribe anche tra colleghi tutto sulla parola abusivo. Allora dovremmo licenziare tutte le segretarie perchè se è vero che l'agente compie il suo lavoro anche con la mera segnalazione dell'affare (vedi cassazione consolidata), se la segnalazione avviene al tefefono tramite la segretaria di studio, non essendo la sessa iscritta come Ai, dovremmo rinunciare a pretendere la mediazione! o no?
     
  17. Sandro 7942

    Sandro 7942 Membro Attivo

    Agente Immobiliare

    Non credo che nessuno intenda questo, quantomeno non io in prima persona in quanto ho iniziato (ribadisco) a camminare e farmi le ossa senza patentino (che ho comunque preso nel minor tempo possibile).
    Quello che urta i nervi è vedere persone che sono operative da ANNI senza titolo, vedere come spesso riescono a combinare casini incredibili e screditare la categoria in quanto sovente trattasi di personaggi senza scrupoli.
     
  18. giorgino

    giorgino Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Concordo più o meno.
    Il problema centrale è che non essendo gli AI una categoria professionale, ma ausiliari del commercio come ci ha coretesemente ricordato il Passuti, ci troviamo in una posizione critica e difficilmente dipanabile...

    Ci vuole una riforma rivoluzionaria se vogliamo regolamentare il mercato degli AI.

    Vogliamo parlare dei franchising? :occhi_al_cielo:

    g
     
  19. il Custode

    il Custode Custode del Forum Membro dello Staff

    Se lo volete fare aprite un altro topic nell'area apposita :sorrisone:
     
  20. caviapp

    caviapp Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Eh, caspita, ma la legge 39 è dell'89 ed in quell'anno è nata mia figlia che ora ha quasi 20 anni. In questo tempo è cambiato il mondo (vedi euro, 11 settembre, globalizzazione ecc.) Abbiamo pagato fior di contributi a titolo tesseramento alla ns associazioni (direi sindacati). Possibile che non si sia potuto avere una regolamentazione specifica?
    Non è che qualcuno ha e qualcun'altro continua a ciurlare nel manico?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina