1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Sottoscala9

    Sottoscala9 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    CIAO,
    io mi trovo in una situazione analoga,
    ho stipulato in data 20 marzo una premessa di contratto per un locale commerciale di 400 mq per 2000euro al mese, rilasciando 2 mesi di caparra e il mese di aprile 2009, quello in corso, quindi ci hanno consegnato le chiavi e al primo sopraluogo l'elettricista ha trovato tutti i fili staccati dal contatore e inoltre non ci hanno rilasciato nessun certificato di conformità perchè la gestione precedente ha rinnovato l'impianto elettrico eseguito il progetto della conformità ma non avendo saldato la ditta che ha eseguito i lavori questi non hanno rilasciato nessuna documentazione.
    Ora noi abbiamo perso un mese di tempo, di lavoro per l'avvio dell'attività e non abbiamo proseguito nella firma di nessun contratto, sistemare l'impianto e metterlo in conformità con il rilascio di tutte le documentazioni preventiva una spesa di 4000/5000euro.
    Il propretario non vuole pagare o al massimo al 50%...ma perchè dovrebbe spettare a noi questo lavoro, nonostante che noi dovremmo entrare in un locale in condizioni perfette in agibilità e abitabilità? considerando anche che il locatore ha percipito una caparra dalla gestione precedente che avrà sicuramente tenuto a fronte dei problemi riscontrati al rilascio del locale..e non era con quei soldi che avrebbe dovuto sistemare l'impianto??
    Secondo voi come devo agire??
    grazie
     
  2. Nel contratto di locazione c'era riferimento allo stato degli impianti? Se non si precisava, l'obbligo della conformità e relativo rilascio della certificazione spetta al Locatore. Ovviamente gli impianti inerenti ai locali e non all'attività svolta.
    Direi che puoi senz'altro esigere che i lavori vengano fatti dal Locatore. Hai avuto l'assistenza di un AI?
     
  3. Sottoscala9

    Sottoscala9 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie
    nel contratto non era menzionato nulla, non sò se nemmeno loro sapevano come era messo l'impianto o se hanno cercato di marciarci.
    se lui non si decide a pagare i lavori, possiamo recedere dalla premessa del contratto richiedendo la restituzione delle mensilità già versate compresa della mensilità data all'agenzia immobiliare che ha fatto da intermediario?
    Grazie ancora.
    Sara
     
  4. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Scusa Isa, facciamo chiarezza sulla certificazione degli impianti. Io personalmente mi comporto così se gli impianti sono a norma nessun problema, il locatore consegna le relative certificazione ed il conduttore non ha problemi, a patto che lo stesso reputi l'impianto di suo gradimento, nel senso che non può toccarlo. Specie nelle locazioni commerciali, magari deve spostare una spina o mettere mano all'illuminazione. A quel punto la vecchia certificazione viene meno, perchè se si fanno delle opere occorre una nuova certificazione.
    Nel caso in cui l'immobile sia privo di certificazione degli impianti questa va in "trattativa" Il locatore dichiara che gli impianti non sono a norma ed il conduttore accetta questa situazione, e se ne terrà conto in sede di determinazione del prezzo di locazione. tra l'altro in queste fattispecie lo si scrive chiaramente nel contratto. Poi chi paga che cosa è da vedere, non mi sembra esista una normativa inderogabile in questo senso. u che ne pensi?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina