1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Maxsky

    Maxsky Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    11 anni fa mi sono sposato, e, mio suocero mi disse al tempo che la casa costruita da mia moglie (e dal ex fidanzato che aveva contribuito con 45 milioni di lire) passava a me.
    Subentrato io mi e stato detto che avrei dovuto pagare al su detto ex l'intera somma da lui apportata e che la casa sarebbe andata a mia moglie per eredita (e per tanto non sarebbe stata intestata a me).
    La casa era da rifinire ciò e cera soltanto la struttura portante senza nient'altro,io lo ressa abitabile e tuttora abitiamo li.
    Il mio problema e:Non mi pareva giusto pagare 45 milioni di lire al ex di mia moglie e cosi o versato soltanto 6.5 milioni di lire,l ex di mia moglie a fatto causa a mio suocero (per l'aumento dell valore della proprietà) e a mia moglie (per che voleva i suoi soldi in dietro) e a vinto la causa contro entrambi.
    Secondo mi suocero io devo pagare tutto il (suo e di mia moglie)dovuto che per altro lui da sua iniziativa a presentato un ricorso poi ritirato che a fatto lievitare la somma a 44mila Euro odierni, essendomi indebitato di svariate migliaia di euro per poter rifinire la casa non o potuto pagare tale cifra e cosi mio cognato a preso un mutuo di 100mila euro ponendo una proprietà di mio suocero come garanzia (Comprata con un mutuo fato sulla casa di mio suocero).
    La casa costruita da mia moglie,dal ex e da mio suocero non e condonata essendo stata costruita intorno a una stalla preesistente poi demolita e aggiungendo una mansarda di 100 metri quadri in cui viviamo,il piano terra comprende un appartamento affittato alla madre di mia suocera che paga l'affitto a mio suocero (non condonato) e un negozio affittato a un barbiere che paga l'affitto a me (non condonato).
    Ora mio suocero tenendo per se l' usufrutto (che e comproprietario tre parti le sue ed una di sua madre)vuole intestare la proprietà alla figlia (mia moglie)per pagare meno ICI e IRPEF (ci alza il redito e ci abbassa la pensione) mi chiede di accendere un mutuo di 150mila euro per i 31 mila euro di condono più 20mila euro di condono più 44mila euro di causa da lui e mia moglie persa.
    Cosa e giusto che io faccia,considerando che non vogliono intestare la casa a me.
    Vi prego ditemi come devo comportarmi per che io sinceramente non so chi a ragione.
    Chi deve pagare ,io o lui.

    Cordiali saluti Fabrizio
     
  2. vavy

    vavy Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Sincerametne non comprendo bene ala dinamica dei fatti. ma legalmente, direi il suocero... anzi, mi par quasi che così facendo ti spingano a seguire la stessa strada dell'ex fidanzato...e con i sodi che ricavi ti compri una casa e te ne vai.... anche perchè scusa, se la casa è SUA o la vende a te, oppure si paga gli oneri relativi. Tra l'altro, ma parola agli esperti del settore, stanti gli abusi esistenti, gli atti di cessione sarebero comunque nulli.
    Peraltro, sotto il profilo fiscale, l'ICI se non erro rimane in capo all'usufruttuario.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina