Eugenio93

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Salve,

Avrei una domanda da porvi: ho formulato una proposta per una abitazione, la quale è stata accettata. L'abitazione presenta il diritto di superficie. Ho inserito la clausola con la quale "l'offerta è valida con il riscatto del diritto di superficie da parte del venditore".
Attualmente il comune dove si trova l'abitazione, ha bloccato i riscatti dei diritti di superficie, in tutta la zona di riferimento a casa di accertamenti che si devono effettuare, almeno così ci è stato detto.
Ho chiesto la disponibilità di mutuo a un paio di banche, le quali hanno dato esito negativo a causa del diritto di superficie non riscattabile a causa dei tempi tecnici, ci vorrà circa un anno.
Voi sapete se qualche banca concede il mutuo con una situazione del genere?
Vi ringrazio.
 

philippo

Membro Attivo
Professionista
Salve,

Avrei una domanda da porvi: ho formulato una proposta per una abitazione, la quale è stata accettata. L'abitazione presenta il diritto di superficie. Ho inserito la clausola con la quale "l'offerta è valida con il riscatto del diritto di superficie da parte del venditore".
Attualmente il comune dove si trova l'abitazione, ha bloccato i riscatti dei diritti di superficie, in tutta la zona di riferimento a casa di accertamenti che si devono effettuare, almeno così ci è stato detto.
Ho chiesto la disponibilità di mutuo a un paio di banche, le quali hanno dato esito negativo a causa del diritto di superficie non riscattabile a causa dei tempi tecnici, ci vorrà circa un anno.
Voi sapete se qualche banca concede il mutuo con una situazione del genere?
Vi ringrazio.
È una situazione anomala, una mia parente ha acquistato con diritto di superficie anni fa, con che banca, il prezzo ovviamente ne teneva considerazione. Cerca altre banche o fatti restituire la caparra e cerca altro. Anche perché il riscatto, oltre ai tempi tecnici per la richiesta (un mese o più a seconda del comune) e al costo della sola richiesta tra bolli e versamenti (alcune centinaia di euro), costa anche decine di migliaia di euro a volte per appartamenti anche modesti. Per cui non tutti i venditori a fronte di un guadagno di supponiamo 150000 euro, sono disposti a spendere anche 10000 di affranco del diritto di superficie. Secondo me il venditore saputo il costo dellaffranco, non vuole procedere. Io un giro in comune per chiedere se risulta tutto bloccato, lo farei. Anche perché i comuni sono alla continua ricerca di soldi e sarebbero ben contenti di averne. Nel caso in cui il venditore dica la verità, annulla tutto e cerca altro
 

Eugenio93

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Ti ringrazio per la risposta. Siamo andati dal notaio direttamente, il quale ci ha detto che al momento hanno bloccato tutto ( per i tempi si pensa circa un anno). Il notaio stesso segue la pratica per il comune. Proverò con altre banche, altrimenti dovremo cambiare immobile

Qualcun altro che potrebbe suggerivi una banca, per evitare permessi inutili a lavoro?
Grazie mille
 

francesca63

Moderatore
Membro dello Staff
Privato Cittadino
Ho chiesto la disponibilità di mutuo a un paio di banche, le quali hanno dato esito negativo a causa del diritto di superficie non riscattabile a causa dei tempi tecnici, ci vorrà circa un anno.
Secondo me le banche non ti finanziano l’acquisto perché hai firmato un contratto un po’ “equivoco” : se l’accordo è che compri solo dopo il riscatto, al prezzo di un immobile in piena proprietà, come fanno ad iniziare l’istruttoria, se del riscatto non si vede nemmeno l’ombra, e per ora la casa vale meno, perché in diritto di superficie ?
Premesso che , per rispondere compiutamente, bisognerebbe leggere quanto firmato di preciso, compreso clausole, caparra e tempistiche, secondo me hai due alternative: o aspetti il riscatto (ma allora è inutile cominciare ora la pratica di mutuo), o rinunci subito all’immobile, se contrattualmente ti è possibile.
 
Ultima modifica:

Bagudi

Fondatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Comunque attenzione a non confondere il riscatto del diritto di superficie con l'abolizione del vincolo del prezzo imposto, normalmente sono due cose distinte (normate da due leggi diverse), mi preoccuperei più del vincolo prezzo imposto se presente nella convenzione.
Sono anni che non vedo più un riscatto con permanenza del vincolo del prezzo imposto, anche perchè in effetti era assurdo !
Non lo faceva nessuno. Ovviamente.
 

philippo

Membro Attivo
Professionista
A Treviso ho letto convenzioni in cui il diritto di superficie dura 99 anni da rinnovare (e non so come) il prezzo massimo imposto scade automaticamente e senza costi 33 anni dopo la costruzione. Presumo che sia più o meno così per tutti. In più la piena proprietà costa x subito, il triplo dopo 10 anni più o meno. Questo lo ho notato con il mio appartamento riscattato nel 2006 con 6000 euro, adesso il mio dirimpettaio con un immobile identico e speculare, ha pagato quasi 15000 euro (l'anno scorso). Credo convenga riscattare la piena proprietà il prima possibile
 

Bagudi

Fondatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
A Treviso ho letto convenzioni in cui il diritto di superficie dura 99 anni da rinnovare (e non so come) il prezzo massimo imposto scade automaticamente e senza costi 33 anni dopo la costruzione. Presumo che sia più o meno così per tutti.
Dipende.
Ogni comune ha le sue convenzioni, ma spesso i tecnici non sanno nemmeno cosa c'è scritto.
Sul diritto di proprietà hai ragione, ma i Comuni hanno deciso di far pagare il "riscatto" solo da pochi anni, circa 15, perlomeno in provincia di Bologna.
Prima si vendeva senza versare nulla al comune, anche se la convenzione parlava diversamente...
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità
Alto