1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Vasale

    Vasale Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Gentili Signori,
    mi trovo in questa situazione: mio padre, che è defunto un anno fa era proprietario di casa dove attualmente vive mia mamma coniuge superstite a cui risulta essere prima (ed unica) casa. Assieme a lei, vive mio fratello neo 18enne, studente. Mio padre, da un precedente matrimonio, ha avuto altri due figli, per cui in tutto siamo 5 eredi.
    La successione è stata fatta e già chiusa, dove tutti noi eredi siamo stati liquidati per la parte spettante del conto corrente, e ora siamo comproprietari della casa dove mia mamma, con il diritto di abitazione vive.
    Il problema è che non scorrendo buon sangue tra noi, i due figli maggiori da un anno a questa parte ci continuano a stressare per venderci la loro quota della casa, a cui noi attualmente non siamo interessati.
    Ma non contenti di questa risposta avvenuta "pacificamente", ci hanno fatto spedire una raccomandata dal loro avvocato, il quale ci ha comunicato che per Legge siamo obbligati a liquidarli, anche se non disponiamo delle liquidità sufficienti, se non dovessimo arrivare ad un accordo, si procederà per andare in Tribunale.
    Io nel frattempo per tutelarci, ho preso un buon avvocato.
    Ma vi chiedo, tutto ciò è possibile? Come mi consigliate di procedere?

    Vi saluto e ringrazio.
     
  2. andrea b

    andrea b Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    E tu digli di metterla sul mercato, che a voi non interessa. Immagino avrà la fila di acquirenti...
     
  3. Vasale

    Vasale Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ah ah ah.
    Dubito proprio che lo facciano. Ti spiego subito: La casa è costruita su terreno non riscattato, dove vige la legge dei 99 anni. E anche li, non sanno che la casa non si può calcolare col valore di mercato... in più, da quanto ho appreso, va decurtata la quota (maggioritaria) di mia mamma. Se poi calcoli tasse e tutto il resto....... sai che bella sorpresa per i due furbacchioni?
     
  4. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Fategli una proposta indecente.

    Se hanno tanta fretta...
     
    A Patatina e ludovica83 piace questo messaggio.
  5. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Concordo con Pyer. Dovete fare una proposta di qualche cosa altrimenti se i due vogliono litigare possono andare avanti per anni chiamandovi prima in mediazione e poi in tribunale.
    Se non avete i soldi per liquidare figuriamoci i costi di un processo di quel genere dove sicuramente si rimette in discussione tutta la successione.

    Quindi il giudice dopo anni chiederà un'accordo, se non avete i soldi metterà all'asta e poi ognuno prende in base alle propria % ridotta anche del diritto di abitazione della madre.
    Intanto pagate avvocati, pagato il giudizio, siete senza casa e con un gran bel fegato amaro.

    Fate fare una perizia ad un tecnico che vada bene a tutte e due le parti. Considerando che siete in 4 in + la madre ha il diritto di abitazione e quindi i 2 si ritroveranno con la quantificazione della nuda proprietà... non uscirà una cifra stratosferica. Sicuramente costa meno che una causa se si trova un accordo.

    I due soggetti potrebbero anche fare debiti e ritrovarvi i loro debiti iscritti sugli immobili.... le cose in comunione sono sempre un problema....Quindi vi conviene liquidare il prima possibile la situazione.
     
    Ultima modifica: 22 Giugno 2016
    A giovanniEDC, Vasale, andrea b e 1 altro utente piace questo messaggio.
  6. Vasale

    Vasale Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino

    Grazie!
    Pensavo proprio di agire in questo modo, oggi intanto vado dall'Avvocato e iniziamo a mettere giù le carte, poi faremo nominare il perito e faremo proposta.

    Siete stati gentilissimi!!!

    Grazie ancora!!
     
  7. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    a) Fatti fare un bel preventivo scritto all'avvocato di cosa ti vengono a costare i vari step
    b) Il perito meglio che sia di comune accordo, perché altrimenti vi ritrovate con una perizia che verrà contestata dalla controparte con altre perizie.
    c) Se non si arriva alla quadra, per fare cmq una proposta la perizia è meglio che sia già asseverata giurata dal perito in modo tale che sia già utilizzabile in caso di giudizio.
     
    A PyerSilvio piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina