• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Uranio

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno a tutti,spero di avere azzeccato la sezione giusta del forum.Mi trovo in un guaio a causa di una ristrutturazione edilizia.Un po’ di tempo fa mi sono rivolto a un’impresa della mia zona di cui eravamo in fiducia da parte della mia famiglia per piccoli lavori già eseguiti nella nostra vecchia casa in passato.Alla fine dei lavori di ristrutturazione della mia casa il proprietario dell’impresa nonostante si fosse fatto un solo accordo verbale su un prezzo della ristrutturazione se ne esce con un conto del 30 per cento più alto.Tengo a dire che ho saldato le fatture regolarmente dell’importo inizialmente pattuito.Avviene poi che mi sopraggiunge una lettera del suo avvocato diffidandomi al saldare il conto secondo la sua cifra.A quel punto chiamo un geometra che esegue una perizia e ottiene che io ho già saldato il valore dei lavori ma non solo;viene fuori che ci sono gravi vizi nell’esecuzione delle opere:una scala con gradini difformi,delle murature con altezze sbagliate,umidità nelle pareti,lucernari che si muovono e mattonelle che suonano vuoto.
Segnalato tutto all’impresa loro fanno finta di nulla fregandosene e oltretutto non ho nemmeno i certificati degli impianti in mano.Vorrei procedere per vie legali purtroppo però mi viene il dubbio se la ditta che è una snc di padre e figlio potrebbe defilarsi e chiudere lasciandomi così nel mio brodo.
Grazie in anticipo
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
leggo
ci sono gravi vizi nell’esecuzione delle opere: una scala con gradini difformi, delle murature con altezze sbagliate
interventi che molto presumibilmente richiedevano una pratica edilizia a preparazione della legittimità dei lavori stessi.
con inizio dei lavori, ma preliminarmente la nomina delle figure tecniche appropriate al caso..........eventuale piano di sicurezza etcc etcc
tu questo è stato fatto ?
 

Uranio

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno,si sotto quel piano è stato fatto tutto in regola:Cila,Pos,Inizio lavori e Fine lavori dal direttore dei lavori dell’impresa ma durante la fase dei lavori è venuto a mancare per una malattia e più che cercare di far valere le mie ragioni con l’impresa controllando anche lui le lavorazioni e stimando un prezzo che ho già pagato non è riuscito a distogliere l’impresa.
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
stai dicendo che sia la pratica edilizia CILA, sia la direzione dei lavori sono stati curati dal tecnico dell'impresa stessa ?
ergo NON tecnico scelto da te > ossia estraneo all'impresa
e ti stupisci di questo
più che cercare di far valere le mie ragioni con l’impresa
la strada che ti resta da percorrere è la sola via legale
1° facendo periziare i costi da un tecnico di tua fiducia ed estraneo all'impresa
2° chiedere alla stesa impresa i danni per vizi o danni in seguito a lavorazioni non eseguite a regola d'arte.

va anche detto che la situazione si complica in assenza di un contratto preliminare con capitolato lavori .......almeno per il punto 1°
 
Ultima modifica di un moderatore:

Uranio

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Si in effetti non c’è nulla da stupirsi,la fase che mi ha consigliato è già stata fatta con un geometra di mia conoscenza che ha eseguito un compito metrico e una perizia.il dubbio che mi sovviene e se anche in una successiva fase legale che a breve avvierò l’impresa può trovare una scappatoia....
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
Questo solo un legale congiuntamente da un fiscalista esperto in costituzione d'impresa te lo potrà dire.
 

brina82

Membro Senior
Professionista
Essendo una s.n.c. (dunque società di persone e non di capitali, come ad esempio una s.r.l.), tutti i soci ne rispondono in maniera illimitata con il proprio patrimonio, pertanto, anche se chiudono baracca e burattini, potrai rivalerti sui loro beni, qualora il Giudice te lo riconosca.

Occhio però che nelle cause spesso si sottovaluta una cosa: dalla mia esperienza, spesso chi vuole far causa vede solo le proprie carte da giocare, sottovalutando quelle dell'avversario, per questo ti consiglio di trovare un accordo evitando contenziosi.
 

Uranio

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno e grazie per la risposta,il fatto è che purtroppo sono mesi che si cerca di stabilire un accordo anche propizio per loro ovvero solo il recupero delle spese del tecnico per venire a capo della questione e il rilascio dei certificati degli impianti ma dalla parte dell’impresa non c’è riscontro.Mi sembra ingiusto che loro abbiano guadagnato sul lavoro fatto male e io mi ritrovo con una casa Con vari difetti che ha perso il suo valore.
 

brina82

Membro Senior
Professionista
Buongiorno e grazie per la risposta,il fatto è che purtroppo sono mesi che si cerca di stabilire un accordo anche propizio per loro ovvero solo il recupero delle spese del tecnico per venire a capo della questione e il rilascio dei certificati degli impianti ma dalla parte dell’impresa non c’è riscontro.Mi sembra ingiusto che loro abbiano guadagnato sul lavoro fatto male e io mi ritrovo con una casa Con vari difetti che ha perso il suo valore.
Considera che in una causa sborserai dei soldi (Avvocato, CTP ecc.), e il CTU probabilmente valuterà i costi riferiti al prezzario regionale, che di norma riporta valori inferiori a quelli applicati dalle ditte, nei lavori di ristrutturazione di appartamenti.

Valuta tu in base all'ammontare del danno, se procedere con una causa o meno.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno ho bisogno un consiglio urgente per l’acquisto di una casa all’asta senza abitabilitá, la casa é al rustico finita al 50%, ho girato tante banche e non trovo una che può darci il mutuo, per il fatto che la casa manca di agibilità. Qualcuno che ha avuto la mia stessa esperienza puo dirmi una banca che da un mutuo di questo tipo?? No intesa, No Ubi, no BiperBanca
Aiutatemi stiamo impzzendo
darioM85 ha scritto sul profilo di Bagudi.
Buongiorno so che lei è un'esperta in edilizia convenzionata. Mi farebbe piacere avere un suo parere su una discussione hce ho appena creato Grazie.
Compravendita in edilizia convenzionata con preliminare firmato
Alto