• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ghiga64

Membro Attivo
Agente Immobiliare
A me risulta che una proposta d'acquisto accettata con una sospensiva , sia un contratto concluso che non prende efficacia fino allo scioglimento della suddetta sospensiva.
Ora, se l'acquirente non sciolgie la clausola , perchè non gli fanno il mutuo , il contratto decade , ma se dovesse accadere il contrario gli effetti giuridici del contratto sono validi.
Quindi trovo assurdo che un proprietario voglia impegnarsi ad accettare un'altra proposta , semplicemente perchè quella attualmente sospesa potrebbe diventare efficace
Esatto
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
un
A me risulta che una proposta d'acquisto accettata con una sospensiva , sia un contratto concluso che non prende efficacia fino allo scioglimento della
In linea di principio si.

Tuttavia, specie in questo caso, al venditore basta temporeggiare, oppure se preferisci, mettersi di traverso, la perizia non ha luogo, la pratica non avanza, la condizione non si avvera, i termini scadono ed i tuoi effetti giuridici non valgono una cippa.

Danni subiti dall'acquirente tutti da dimostrare.

Risultato tanto lavoro e Accademia per nulla.

A meno che la Ghiga non convinca l'acquirente a fare a meno della sospensiva.
Convocando il preliminare e o il rogito.

Con risultati improbabili se non addirittura controproducenti.
Sia che ci riesca oppure no.

Dato il via, al valzer di raccomandate, tra more e diffide, L'acquirente difficilmente paghera' le mediazioni trovandosi nell'assoluta incertezza di non concludere l'affare.
Adempimento, che giuocoforza, passera' in secondo piano e una volta dichiarata guerra al venditore la frittata e' fatta.

Niente capra e niente cavoli.

Con le aggravanti, di una montagna di lavoro ancora tutta da svolgere gratuitamente, oppure "salvo buon fine" ed il rischio più che concreto, che alla fine acquirente e venditore, trovino un accordo bonario, per risolvere la lite.
Lo stesso Accordo bonario che poteva fare prima il mediatore col venditore.

Peggio che andare di notte.

chiedere venga rispettat

,o un contratto, il quale serve proprio per tutelare le parti, diversamente che si firma a fare?
La tutela per l'acquirente era il versamento. della caparra.
Più la caparra era consistente e meno spazio di manovra avrebbe il venditore, di liberarsi dai vincoli contratti.

Dettagli che sicuramente bene conosci.

Detto questo, aldila' della correttezza discutibile del venditore, questioni di questo genere, accadono tutti i giorni.

Molto semplicemente, ci sono cose che vanno bene e altre che vanno meno bene.

Cosi' e' la vita oppure la poesia.

Per un intermediario, meglio andare avanti e incassare quello che si puo', per tutto il lavoro che comunque e' stato svolto.

Che si firma a fare..?

Quando ci si sposa prima si firma davanti all'ufficiale giudiziario.

Tanti altri dopo, vanno firmando davanti al prete, promettendosi correttezza, fedelta' e lealta' a vita.

Taluni ci riescono.
Altri nemmeno arrivano all'altare.
Tal altri si tradiscono un giorno o due anni dopo.

Cosi' e' la vita.

Resta inteso, che voler "Infierire" sul responsabile, resta un pessimo consiglio.
 
Ultima modifica:

specialist

Oggi è il mio Compleanno!
Privato Cittadino
Mi piacerebbe anche sapere che cosa ne pensano i potenziali acquirenti leggendo queste baggianate.
 

davideboschi

Membro Attivo
Privato Cittadino
Io non sono fermo (e nemmeno sono ad Eboli).

Piuttosto, quando mi dicono che il mediatore è equidistante, imparziale, e quando dà un consiglio all'acquirente è nell'interesse dell'acquirente stesso... beh, mi pare che stiano cercando inequivocabilmente di prendermi per i fondelli.

Senza riuscirci, peraltro. Grazie Immobilio.
 

specialist

Oggi è il mio Compleanno!
Privato Cittadino
A parte il fatto che i venditori di oggi possono essere gli acquirenti di domani e viceversa e quindi, se è vero che il venditore è femmina, ne consegue che per poter procedere con le compravendite deve esserci una predisposizione a cambiar sesso.
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
iuttosto, quando mi dicono che il mediatore è equidistante, imparziale, e quando dà un consiglio all'acquirente è nell'interesse dell'acquirente stesso... beh, mi pare che stiano cercando inequivocabilmente di prendermi per i fondelli.
...Ma no Davide,

L'equidistanza si manifesta nel momento in cui l'acquirente si rappresenta.

Diversamente, sarebbe come se una donna, prendesse in considerazione chiunque Le faccia un complimento o manifesti il minimo interesse per lei.

Nel caso di specie, la femmina ha rifiutato le attenzioni del maschio, anche se un attimo prima, le aveva accolte.

Dunque si ritorna a bomba.

La morale è sempre quella.

Non si corre dietro a chi compera.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buon giorno sono un nuovo iscritto, come posso mettermi in contatto telefonico con un responsabile o segretaria?
Buonasera, sono collaboratrice di una storica azienda immobiliare di Reggio Emilia.
Stiamo cercando Delle collaborazioni in Romagna per numerose richieste di nostri clienti interessati ad immobili in vendita o per venire a trascorrere le ferie.
Qualcuno è interessato?
Alto