• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

brina82

Membro Senior
Professionista
Adesso voglio sapere come finisce...
Guarda, vorrei saperlo anche io; sono tentato di scriverle, da tempo, ma meglio stare alla larga da certa gente...

Mi aveva chiesto di farle da CTP, ma meglio evitare... perchè secondo me ha ragione il venditore, ragione da vendere, in questo caso (senza che ti dico altri dettagli della vicenda).

E visto che oggi è brutto tempo e non posso andare a fare una nuotata...
Ostia o Torva?

Stasera vado a mangiare crudo a Fiumicino :p
 

Dafu

Membro Junior
Privato Cittadino
Aggiornamento, mi diceva l'AI che gli è capitata un'altra situazione simile e siccome la larghezza delle scale non era superiore a 90 cm e l'apertura nel soffitto che sbuca in un vano già esistente del terrazzo, è esigua, il tecnico non ha depositato al genio civile. Secondo voi è fattibile🙄? Ma comunque dovrei avvalermi di un geometra o meglio un ingegnere?
Grazie per le dritte😗

Magari si esce da una botola:fiuu::fiuu::fiuu:
Sbuca in un vano già esistente che con una portafinestra fa accedere al terrazzo e un'altra porta blindata mette in comunicazione con le scale condominiali.😉
 

cristian casabella

Membro Senior
Agente Immobiliare
Sbuca in un vano già esistente che con una portafinestra fa accedere al terrazzo e un'altra porta blindata mette in comunicazione con le scale condominiali.😉
In questo caso, trovo ancor più strano, avendo di proprietà il "vano" sopra il solarium, addirittura con una porta blindata, che la scala sia effettivamente abusiva.... sarebbe da veri geni delle costruzioni. Come era previsto di accedervi? Saltando?
 

Dafu

Membro Junior
Privato Cittadino
In questo caso, trovo ancor più strano, avendo di proprietà il "vano" sopra il solarium, addirittura con una porta blindata, che la scala sia effettivamente abusiva.... sarebbe da veri geni delle costruzioni. Come era previsto di accedervi? Saltando?
Si poteva accedere scomodamente solo tramite le scale condominiali.
 

cristian casabella

Membro Senior
Agente Immobiliare
Si poteva accedere scomodamente solo tramite le scale condominiali.
Si, ma la questione è: a che serviva quel vano sul terrazzo con porta blindata? Ce ne sono altri? E soprattutto come già chiesto dai tecnici: è un vano regolarmente autorizzato o se lo è fatto il proprietario di sotto per metterci le sdraio? Non credo gli altri condomini avrebbero tollerato...
 

Dafu

Membro Junior
Privato Cittadino
Si, ma la questione è: a che serviva quel vano sul terrazzo con porta blindata? Ce ne sono altri? E soprattutto come già chiesto dai tecnici: è un vano regolarmente autorizzato o se lo è fatto il proprietario di sotto per metterci le sdraio? Non credo gli altri condomini avrebbero tollerato...
Anch'io lo trovo scomodo, ma tutte le costruzioni in alcuni parchi della zona seguono questo standard, sono progettate e costruite proprio così; cioè porzione del terrazzo con piccolo vano e accesso solo dalle scale condominiali. Le porzioni appartengono ai proprietari del piano di sotto. Nei parchi di recente costruzione il vano è diventato un cucinotto ma già dal progetto, non abusivamente dai proprietari.
 
Ultima modifica:

cafelab

Moderatore
Membro dello Staff
Professionista
Ecco vedi, già questa è una informazione importante, la legittimità di questo cubicolo semplifica un pò le cose
 

plutarco

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Eccome no.

Facoltà, di un potenziale acquirente, è quella di andare a demolire le case degli altri.

Rigorosamente ancor prima di aver trovato una fusione economica dell'accordo con il venditore.

D'altra parte, non c'è da stupirsi se ad assistere il potenzial compratore, talvolta intervengono dei tecnici che anziché cercar le soluzioni, tra le più svariate consentite dalle norme, riescono solo a trovar le complicazioni.

Mi capitò un tecnico, che arrivò a richiedere perfino un'intervento di carotaggio, sull' oggetto di vendita.
Diversamente non avrebbe dato il via libera al suo assistito a formulare l'offerta di acquisto.
( e chissenefrega. Meglo che ve ne andate altrove a scassare le case degli altri)

@brina82

@cafelab

@marcanto

A starvi a sentire allora venditori rivenditori e produttori di scale da interni sono tutti criminali da arrestare.
Grande! In poche parole hai riassunto il mio pensiero!
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
io questa costante repulsione per i tecnici proprio non la capisco, noi qui stiamo semplicemente inquadrando il problema.
Oi @cafelab

Ma quale repulsione.

La girella e la morale è sempre quella.

Si può comprendere ed essere indulgenti quando le cose sono viste dall'occhio del profano.

Il cliente acquirente, che in un contesto, consueto, di compravendita finanziata mutuo, quindi con la banca a rivestire il ruolo di azionista di maggioranza del buon esito della compravendita, non comprende quale sia la sua corretta posizione

Di dettare tempistiche, tra tutti gli attori coinvolti nella vicenda, è l'ultimo che deve parlare.
Per questi effetti non sà dove si trova e neppure dove sta andando.

Ecco che qui è, che dovrebbe manifestarsi l'utilità dell'intervento di un tecnico, ad evitare profanazioni.
Che invece diviene profanatore assieme al profano.
Generando il consueto sacrilegio di risposte e posizioni come queste:

Desistiamo allora. Non mi va di impelagarmi in situazioni spiacevoli
Dobbiamo capire se il proprietario è d'accordo 😉 e soprattutto le tempistiche
Come se dei missionari, inviati ad evangelizzare civilizzando gli indigeni, tornassero nella congrega, con lancie archi e frecce e l'anello sul naso.

@Dafu

ha detto che i proprietari non l'hanno mai dichiarata,
..sai la novità.

Probabilmente la casa non è mai passata di mano oppure nelle epoche dei vari passaggi, non correva l'obbligo della corrispondenza tra il titolo autorizzato, con lo stato effettivo dei luoghi.
Dando al titolo di proprietà la piena legittimità di essere trasferito.
Obbligo in vigore solo da qualche decina d'anni.

Norme votate più alla maggior tutela di chi compera e, soprattutto, di chi finanzia quella compera.
Con il titolo, dotato di quella fluidità necessaria per essere trasferito e reso liquido nel futuro, senza ostative e ne tecnicismi di sorta.
Che rimarrebbero a cura e a discrezione del proprietario.
Istantanea che immortala "paro-paro" Il quadro fattuale della tua vicenda.

Di fatto in assenza di mutuo la questione avrebbe un un'impatto assai più limitato.
Per la semplice motivazione che chiunque coi soldi suoi ci fa quello che gli pare.

Normative più stringenti e di innovazione cui dovresti guardare con più affetto e comprensione.
Invece di guardarle con paura e sospetto pronto ad infierirci sopra con la clava.
Come incrudelirsi sull'invenzione della ruota.
Non capendo che quella si muove, squisitamente per la sua conformità o conformazione? e non perché sia una bestia feroce.

Se per far girar la ruota occore una Scia, una Cila, la Superdia o la supernova;
Chissenefrega dei rituali adottati dai missionari.

La pratica edilizia di riferimento, avviata conclusa correttamente, interviene come un permesso di costruire, rilasciato "Exnovo" dal comune concessionario.

Senza il titolo rilasciato non si potrà rogitare.
Perché mancherebbe un anello a tenere insieme la catena di trasmissione.

Infatti se per una pratica di sanatoria conseguono dei costi, per accatastare aggiornando la piantina, non costa un ficosecco.

Quindi anziché preoccuparti tanto, cercando di "capire le intenzioni del venditore", dovresti preoccuparti di reperire i quattrini, che occorrono per concludere la compravendita.

Restando tranqillo e sereno sulle tempistiche che non puoi controllare.
Atteso che il tempo di reazione alla tua richiesta di finanziamento non sarà così scattante come credi.

Nel finale ti prego di sorvolare sul tono un po' scorbutico.

..è che il tuo argomento, offre il piano di rimbalzo, per lanciare il messaggio a coloro che dovrebbero evangelizzarvi.
Senza troppo andare a caccia di streghe o di qualche genio. Civile o quello della lampada di Aladino.

In questo contesto, più che nella rubrica "se voi foste il giudice", della settimana enigmistica ti ritrovi come quel paziente, in diagnosi presso il Dottor House e la sua Equipe.

Nella realtà come sul forum, così come nella fiction quello scorbutico, il più delle volte è quello che di solito ci azzecca.
 
Ultima modifica:

cafelab

Moderatore
Membro dello Staff
Professionista
beh, la colpa comunque dell'AI sai?
invece di accompagnarlo a una vendita serena gli ha fatto sorgere dubbi e lo ha indotto a cercarsi da sè la risposta su internet.
e lo sai com'è quando cerchi la risposta su internet, no?
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
E' si che lo so !!!!
Ti puoi imbattere anche in certi AI romanzieri ........
..Che dovresti leggere pure tu con più affetto.
Magari impari qualcosa chissà..

Se non sul piano squisitamente tecnico magari su quello della logica intuitiva.

Così da non dover leggere uscite infelici come queste:

Una casa che ci interessava presenta una scalinata in muratura che collega il piano abitativo con il terrazzo sovrastante, altrimenti raggiungibile dalle scale condominiali

Quel terrazzo o lastrico solare che la scale interna raggiunge di chi è ?
è condominiale o è stato concesso un qualche uso esclusivo al sottostante proprietario ?
se si tratta di uso, lo stesso si estende al nuovo proprietario ?
la scala interna è nota e acconsentita dal condominio ?
...e dicchimai poteva essere il terrazzo, raggiungibile da un'altra scala interna, realizzata in una proprietà esclusiva..? di Babbo Natale?

Dichiarata o no al comune concessionario, che senso mai poteva avere realizzarla per raggiungere una parte condominiale, già raggiungibile dalla presenza di una scala comune.

Di peggio, si pensava, non potevi scovare.
Ma, evidentemente dalle tue parti, mai disperare.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Grazie per tutti i suggerimenti all'uso del forum
marcodelia94 ha scritto sul profilo di Elena.
Buongiorno Elena.. mi sono registrato a questo forum solo per scriverle e che purtroppo sto avendo lo stesso identico problema con l'acquisto della mia prima casa. Io vengo da IntesaSanPaolo e il venditore CheBanca! volevo sapere se infine aveva risolto il suo problema e come o se è ancora bloccata in questa situazione.. nel caso le dico alcune alternative che noi stiamo adottando. Grazie mille.
Alto