• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

SerEnA88

Nuovo Iscritto
Professionista
Ti dico quello che penso...
In merito al finanziamento "non onorato" e successivamente "rimodulato" esistono due possibilità.
La prima è che vi sia stato concesso un semplice piano di rientro garantito dalle cambiali. La seconda è che sia stato rifinanziato il debito con l'ausilio delle cambiali richieste per il cattivo pregresso.

Nel primo caso, che però ritengo sia il meno probabile, la situazione potrebbe non risultare sanata e quindi si potrebbe dover attendere il rientro di tutto il debito.

Nel secondo caso, che io ritengo sia il più probabile, il rifinanziamento sana la posizione pregressa e da quel momento inizia il conto alla rovescia per la cancellazione della sofferenza.

C'è un'altra questione che bisogna valutare e riguarda il rapporto con la banca con la quale si è verificata la sofferenza. Se infatti la cancellazione in Crif della sofferenza rende possibile l'accesso al credito presso altri istituti di credito, questo potre risultare infattibile presso l'istituto nel quale si è verificata la sofferenza, sofferenza che rimarrà sempre visibile nel database interno della banca.

Eviterei quindi di inserire richieste di fidi e carte di credito presso il medesimo istituto di credito che ha registrato la sofferenza perchè potrebbero essere respinte con ulteriori segnalazioni in Crif.

In bocca al lupo per tutto...
Buongiorno, come dicevo in un altro post, dopo circa 15 giorni dalla segnalazione sofferenza, non é stato stipulato nessun atto formale, ma un funzionario della compass si é recato a casa di mia suocera e le ha fatto firmare 72 cambiali, comprensive di tutto il debito residuo oltre alle rate non pagate e di tutte le ulteriori spese e interessi (esorbitanti!!)... Con la conseguenza che, avendo ridotto del 50% la rata iniziale, la tempistica per l'estinzione é ovviamente raddoppiata e finiranno nel 2024 (fine contratto maggio 2019)...quindi non so proprio cosa dire... Penso sia avvenuta invece la prima delle 2 ipotesi che hai detto, ma non so se effettivamente, i 36 mesi partiranno da quando finirà di pagare tutto oppure come ha detto eurocredit vale l'ultimo aggiornamento perché effettivamente la cambializzazione non é registrata in Crif, e quindi la sofferenza viene cmq cancellata per legge dopo 36 mesi dall ultimo aggiornamento che risale ad ottobre 2017, salvo che la finanziaria nn segnali altri ritardi... Nn so piu cosa pensare... Sono confusa 🙄
 

CheCasa!

Membro Supporter
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Buongiorno, come dicevo in un altro post, dopo circa 15 giorni dalla segnalazione sofferenza, non é stato stipulato nessun atto formale, ma un funzionario della compass si é recato a casa di mia suocera e le ha fatto firmare 72 cambiali, comprensive di tutto il debito residuo oltre alle rate non pagate e di tutte le ulteriori spese e interessi (esorbitanti!!)... Con la conseguenza che, avendo ridotto del 50% la rata iniziale, la tempistica per l'estinzione é ovviamente raddoppiata e finiranno nel 2024 (fine contratto maggio 2019)...quindi non so proprio cosa dire... Penso sia avvenuta invece la prima delle 2 ipotesi che hai detto, ma non so se effettivamente, i 36 mesi partiranno da quando finirà di pagare tutto oppure come ha detto eurocredit vale l'ultimo aggiornamento perché effettivamente la cambializzazione non é registrata in Crif, e quindi la sofferenza viene cmq cancellata per legge dopo 36 mesi dall ultimo aggiornamento che risale ad ottobre 2017, salvo che la finanziaria nn segnali altri ritardi... Nn so piu cosa pensare... Sono confusa 🙄
Se il finanziamento non fosse stato rinegoziato ovviamente rispetto all'ammortamento del prestito voi sareste... in ritardo... ed i 3 anni si cominciano a contare dal momento in cui si rientra nella regolarità dei pagamenti... questo dubbio comunque potete togliervelo con una telefonata domandando appunto a Compass se i pagamenti del finanziamento risultano regolari.

Tenete inoltre conto che il declino di carte di credito o fidi potrebbero essere ugualmente segnalati. Evitate di effettuare nuove richieste prima dei 6 mesi dall'ultimo rifiuto...
 

SerEnA88

Nuovo Iscritto
Professionista
Se il finanziamento non fosse stato rinegoziato ovviamente rispetto all'ammortamento del prestito voi sareste... in ritardo... ed i 3 anni si cominciano a contare dal momento in cui si rientra nella regolarità dei pagamenti... questo dubbio comunque potete togliervelo con una telefonata domandando appunto a Compass se i pagamenti del finanziamento risultano regolari.

Tenete inoltre conto che il declino di carte di credito o fidi potrebbero essere ugualmente segnalati. Evitate di effettuare nuove richieste prima dei 6 mesi dall'ultimo rifiuto...
Si, arrivati a questo punto penso proprio ci convenga chiedere direttamente alla Compass... Anche perché, se per ripresa della regolarità dei pagamenti si intende il rimborso delle 4 rate scadute e non pagate, queste sono state rimborsate già a luglio 2018 e quindi i pagamenti dovrebbero già essere considerati di nuovo regolari
(anche se in realtà la finanziaria non ha segnalato niente in merito, e l'ultimo aggiornamento "sofferenza" precedente alla cambializzazione risale come dicevo ad ottobre 2017 quindi non saprei cosa pensare🤔)... Per il resto le rimanenti cambiali hanno continuato continueranno ad essere pagate regolarmente fino a (purtroppo) gennaio 2024... L'apertura del conto corrente e la richiesta del fido sono avvenuti invece contestualmente presso un'altra banca, ma per il fido ci hanno detto che bisogna aspettare l'accredito di 2 o 3 stipendi 🙄
 

eurocredit

Nuovo Iscritto
Mediatore Creditizio
Buonasera, espongo la situazione del mio compagno sperando di trovare una soluzione ai nostri dubbi:
Nel mese di maggio 2012 ha ottenuto un prestito per l'acquisto dell'auto con scadenza a maggio 2019 istituendo come garante il genitore. Il prestito é stato onorato regolarmente e senza ritardi fino al mese di Gennaio 2017 (coprendo piú della metà dell'importo finanziato) quando, a causa di perdita del lavoro e problemi personali che lo hanno costretto a lasciare l'Italia, non é piu riuscito a far fronte ai pagamenti. Di lì la banca ha iniziato a segnalare vari ritardi per poi segnalare la sofferenza il mese di ottobre 2017. Da visura del 24 marzo 2019 risulta che nel mese di settembre 2017 risultavano non pagate 4 rate (circa 1.500 euro) dopo di che il passaggio a sofferenza il 31.10.2017 (data ultimo aggiornamento)
Da premettere che, viste le difficoltà economiche sia del mio compagno che del garante, questi gia dal primo ritardo avevano offerto piu volte di far fronte ai pagamenti chiedendo una riduzione della rata (proposta che, tuttavia non é mai stata accettata dal creditore). Intervenuta la segnalazione si sono accordati per una ripresa del pagamento mensile con cambiali (di importo pari al 50% della rata prevista dal contratto). Attualmente sono già state pagate 14 cambiali e i pagamenti avverranno regolarmente e senza rischi di ritardo o (mi auguro) di ulteriori segnalazioni, in quanto trattenuti dalla banca direttamente sulla pensione del garante.
Nonostante le 4 rate in precedenza non pagate siano state abbondantemente sanate con le cambiali, ad oggi non vi é stato nessun aggiornamento (l'ultimo aggiornamento é al 31 ottobre 2017). Quindi la domanda é: i famosi 36 mesi decorrono da quest'ultimo aggiornamento e di conseguenza la cancellazione dovrebbe avvenire nel 2020? Oppure inizieranno a decorrere solo quando avrà saldato l'intero debito (ossia tutte le rate residue oltre alle 4 segnalate e già abbondantemente rimborsate?)....chiedo scusa se mi sono dilungata o espressa male, ma non sono ferrata in materia e questo passaggio mi é davvero poco chiaro 🤔 trovo solamente assurdo che per un insolvenza di soli 1.500 euro ci possa essere il rischio di segnalazione a vita nonostante sia ripreso il pagamento cambializzato e stia provvedendo a pagare puntualmente... Cosa si puó fare?
Grazie in anticipo a chi risponderà.
Buongiorno , come gia comunicato ad altro iscritto che aveva piu o meno lo stesso problema, ti ribadisco che dalla S di sofferenza il dato rimarrà segnalato 36 mesi , nel tuo caso quindi il richiedente sarà ancora finanziabile dal 31.10.2020. Per dettagli ti invito a visitare il mio sito per qualsiasi delucidazione a riguardo
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno volevo chiedervi se e' possibile accedere in una compravendita tra srl e privato in cui il privato acquista un locale commerciale pagare l imposta di registro al 4% e non al 9% grazie a tutti
Salve, ho comprato una casa in asta e c’erano DIFFORMITÀ CATASTÒ k posso sanare con 1800 euro. Ho parlato con un geometro e mi ha detto k la spesa e di 10000 euro ....E possibile k la cifra detta nella perizia del tribunale e così poco o mio geometro k nn ha capito bene la situazione...
Grz mille chi mi da la risposta
Alto