1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. domenico pugliese

    domenico pugliese Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti, oggi ho da proporre un altro quesito a me molto caro:
    Nel 2007 (salute a noi, come diciamo noi meridionali) muore mio suocero,proprietario unico di un grande appartamento di circa 250 metri quadrati. Mio suocero quando era in vita diceva sempre che nell'appartamento in questione vi dovesse vivere, finchè viveva un suo figlio handicappato, cioè avere l'usufrutto di quell'appartamento, e chi lo accudiva degli altri tre figli potesse stare ad abitare nella casa, questo sempre a voce e mai niente per scritto. Mia suocera mi fa sapere che bisognava fare la successione della casa entro l'anno successivo alla morte del marito, e consigliato da un suo parente di redigere un testamento olografo falso, in cui veniva specificato che l'usufrutto della casa apparteneva al figlio diversamente abile ed alla moglie, la nuda proprietà ai restanti figli (3).
    Dopo avere redatto l'atto si viene a scoprire che due dei tre figli sono di un altro padre, il quale dopo la morte di mio suocero comincia a frequentare la casa, appropriandosene quasi o del tutto dell'appartamento in questione. la figlia ( leggittima) questo fatto non gli è andato a genio, anche perchè della relazione della madre ne era a conoscenza, ma non l'ha mai ostacolata,per non turbare la tranquillità (diciamo) della casa. Della relazione intercorsa tra mia suocera e l'altro individuo si dice che anche mio suocero ne fosse al corrente, ma che era una cosa di gioventù,ma non sapeva dei figli non suoi, somigliantissimi anche a lui,dato che con la moglie erano cugini.
    A questo punto mia moglie vorrebbe impugnare questo falso testamento olografo e chiedere quello che gli spetta, anticipatamente, questo è possibile? e come si potrebbe agire? grazie di tutti i vostri consigli.
     
  2. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Per impugnare il testamento penso che tu fare un esposto in procura della repubblica, portando il testamento e alcuni documenti scritti di proprio pugno dal de cuius per dimostrare che la calligrafia e la firma non sono sue.
    Parlane con un buon avvocato.
     
  3. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Concordo, occorrerà una perizia calligrafica.
    Tempi lunghi e costosi.
    Ma non c'è altro rimedio.
     
  4. Marina Langella

    Marina Langella Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    E soprattutto bisognerà dimostrare che i due figli non sono legittimi per escluderli dall'asse ereditario.
     
  5. gorgiagorgia

    gorgiagorgia Membro Junior

    Privato Cittadino
    La situazione appare quasi ...kafkiana. Ad ogni modo, a mio parere, diovremmo puntualizzare alcune cose:
    1.- Il padre aveva riconosciuto i figli illegittimi ? Essi , comunque, portavano il suo cognome? I figli nati all'interno del matrimonio credo che per legge siano da considerare legittimi.
    2.- Perché si è accettato di fare il testamento falso se si conosceva la situazione? se ne è venuti a conoscenza dopo? E' piuttosto strano!
    3 Per legge, la moglie ha diritto alla legittima oltre che a continuare a abitare nella casa coniugale. La legittima dovrebbe essere un terzo. Nel testamento non se fa menzione? E' stata rifiutata?
    4.- Il falso è stato fatto con il consenso di tutti. Una eventuale contestazione non potrebbe ritorcersi anche nei confronti dei contestatori?
     
  6. Oris

    Oris Ospite

    INoltre, nel testamento con modo di cui sopra si dice ch ealla persona disabile è dovuto il diritto all'abitazione, l'usufrutto è altro.... insomma mi pare molto ingarbugliata... oltre ad esser materia di avvocati e notai.
     
  7. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Quelli nati fuori del matrimonio si dicono non illegittimi ma......naturali come ha stabilito la legge.
    Quelli concepiti durante il matrimonio...................."legittimi".
    Non avevano il cognome del padre perchè la moglie li aveva avuti da un altro, un cugino del marito, per cui la rassomiglianza.
    Il deceduto, in vita sapeva che la moglie filava con il cugino, ma per amore o non so chè ben sopportava il peso in....testa.
    Per la pubblicazione di un testamento occorre un notaio.
    La pubblicazione la può richiedere chiunque, anche se non ha interesse, basta pagare il notaio che pubblicherà la notizia.
    Una volta registrato lo si allega alla dichiarazione e si barra la casellina in cui si rende noto che la successione è testamentaria, senza testamento si dice per legge.
    Succede che qualcuno pagherà.........se accertato il falso.
    Se accertato il falso la situazione ereditaria dovrebbe essere la seguente: 1/3 alla moglie e 2/3 ai figli (naturali e legittimi).
    Se il falso non viene accertato, vale quanto scritto nel testamento.
    Sembra di capire che un figlio è disabile e ce ne sono altri tre (3), in totale 4.
    Se la moglie è estranea al falso ha diritto alla legittima come anche il disabile.
    Ne ha diritto anche se è stata lei a pubblicare il faso, il penale seguirà il suo corso, ma i diritti sono diritti.
    Come detto bisognerà attendere il responso del giudice se si è in presenza di falso o meno, dopo si capirà meglio.
     
  8. gorgiagorgia

    gorgiagorgia Membro Junior

    Privato Cittadino
    Se il padre defunto non ha riconosciuto i figli nati dalla moglie ed un altro uomo, questi figli non sono affatto ...NATURALI, non sono nulla per lui e non possono reclamare nessuna eredità. Pare di capire, però, che questi figli portassero il nome del padre (altrimenti come si spiega che genero e figlia si sono accorti de fatto solo dopo aver accettato il testamento olografo falso?) e che esplicitamente o tacitamente fossero stati riconosciuti come figli suoi. Il che è peraltro automatico, essendo nati all'interno del matrimonio.
    Se risultassero solo figli della moglie, non avrebbero oggi diritto a nessuna parte dell'eredità del non padre, ma potranno ereditare a suo tempo la parte di eredità che la madre ha o avrebbe dovuto ricevere dal defunto marito.
    Mi scuso per le eventuali stupidaggini scritte!
     
  9. domenico pugliese

    domenico pugliese Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    allora vorrei puntualizzare una cosa, l'amante non è il cugino di mia suocera, il cugino di mia suocera era mio suocero.
    Poi mio suocero non era a conoscenza dei due figli non suoi, ma solo del fatto che la moglie se la intendeva con un suo intimo amico di gioventù. Ancora, mia suocera sapeva del fatto che il testamento olografo è falso, lo ha presentato lei stessa al notaio in mia presenza e con la presenza di un suo parente, tra l'altro procuratore e consigliere di mia suocera.
    Comunque io credo,nella mia ignoranza in materia, che mia suocera potrebbe incappare nel "penale" avendo presentato un testamento falso al notaio potrebbe essere tacciata di truffa ai danni dei/della figli/a.:shock::shock:
     
  10. gorgiagorgia

    gorgiagorgia Membro Junior

    Privato Cittadino
    Con rispetto parlando, il suocero era cieco o i due figli sono nati prima del matrimonio? E lui non ne sapeva nulla? Che cognome portano? E ovvio che se le cose stanno come pare che dica Domenico Pugliese, allora i figli non hanno diritto a nulla. E la suocera ha combinato una grossa truffa. Ma se Domenico Pugliese era presente dal notaio non ha visto o sentito leggere il testamento? Ma ce la racconta tutta?
     
  11. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Mi sa di un argomento con fatti inventati di sana pianta.
    Sembrava che fosserofigli riconosciuti ed invece....no.
    Quindi giusto, come dice Giorgia, non riconosciuti...no patrimonio.
    Ma sempre e comunque sono figli naturali se non legittimi almeno dalla parte della madre.
    Certo che è una signora in gamba...........direi....splendida!.........ce ne fossero.........
    Ha un marito........un amante............... due figli che, sembra, nasconde al marito..................presenta un testamento...........esclude i suoi figli..............il testamento dice il genero è falso........lui è presente alla pubblicazione del falso assieme ad altri............. lui che dice forse mia suocera va in penale per truffa..................sa che la truffa la ha organizzata anche lui....quindi concorso in truffa..............
    Domenico Pugliese...................ti ci vedi in questa situazione?
    Ci vuoi raccontare, se credi in quanto non obbligato, altri particolari perchè quello che hai detto finora sa di pura fantasia?
     
  12. domenico pugliese

    domenico pugliese Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Vorrei precisare che i figli non sono nati prima del matrimonio,ma durante e siccome il paese che è interessato alla cosa è un paese di naviganti ed all'epoca chi faceva questo tipo di lavoro restava fuori casa anche per qualche anno e certe cose purtroppo non potevano essere scoperte se non per caso. Il cognome che portano è quello di mio suocero(con inganno).
    E' vero che ho sentito leggere il testamento, anzi ne ho una copia, ma è stato prima che si venisse a sapere della storia completa.
     
  13. gorgiagorgia

    gorgiagorgia Membro Junior

    Privato Cittadino
    Se portano il cognome del suocero significa che risultano nati nel matrimonio e legalmente sono figli legittimi. Quindi non c'è nulla da fare, amico mio. Impugnare il testamento significherebbe fra l'altro andare incontro a grossi guai penali. Indipendentemente dal fatto che la notizia dei falsi figli sia stata appresa dopo, dovreste comunque dichiarare di aver fatto un falso, se non volete riconoscere il testamento olografo come autentico. Vi merita? Potreste rimetterci qualcos'altro oltre all'immobile.
     
  14. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Trattasi di figli naturali, cioè nati naturalmente (o amorevolmente) da due persone non vincolate dal matrimonio.
    Concordo con Giorgia...............vista la situazione non conviene a nessuno impugnare il testamento.
    Alla spensierata signora...no....sono figli suoi.....lo sapeva...e lo sa.....ha fatto pubblicare un testamento falso intestandosi un bene...............l'accusa è truffa.
    Non conviene manco a te in quanto presente alla pubblicazione.......situazione difficile ed imbarazzante da sostenere davanti ad un P.M. (Pubblico Ministero)..............l'accusa è concorso in truffa e poi............tua moglie è la figlia......(sicuramente della signora)..........

    Però........però......però............mi sorge un dubbio.
    All'inizio avevi detto:
    Quindi sapeva dei 4 figli...............ma erano per caso anche nel suo stato di famiglia ed i figli avevano anche la residenza con il defunto?
    Sempre che si stia parlando di soli 4 figli......................
    ed hai continuato:
    Vuoi un sincero consiglio?
    Per evitare ulteriori problemi conviene a tutti starsi zitti.
    Il disabile, penso e spero per lui, lo terranno in casa.................la madre pure..............e se qualcuno dei figli sta occupando l'appartamento...........sempre fratelli sono (mi auguro che su questo punto non ci siano dubbi!)........e come si dice.................vissero felici e contenti.................senza...............P.M.




    l'usufrutto della casa apparteneva al figlio diversamente abile ed alla moglie, la nuda proprietà ai restanti figli (3).
     
  15. domenico pugliese

    domenico pugliese Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    e vorrei vedere Voi essere cacciati dalla casa del padre, che l'ha sudata, e subire anche lo scherno dei parenti,"tu dove eri quando tua madre se la intendeva con quello la'" ed essere ripudiato da una famiglia intera come se chi avesse sbagliato fosse stata la figlia, io credo che anche se umanamente perdere quella parte di eredita' lasciatagli dal padre se la vede sfumare sotto gli occhi, si perche' mi sapreste dire quando potra' mai andare su quella casa dove vive e vivra' sia la madre che il fratello disabile(per modo di dire) si perche' e' soltanto ritardato ma molte cose le capisce e come, quindi avendo l'usufrutto ed essendo ancora abbastanza giovane, avendo la circuizione degli altri fratelli non permettera' assolutamente alla sorella di mettere piede sulla casa.
     
  16. gorgiagorgia

    gorgiagorgia Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ma scusa, Domenico pugliese, che ...piagni!?!? Vuoi confermare lo stereotipo del meridionale capace solo di lamentarsi??? Fallo pure , se ti fa piacere.
    Sei in una situazione, se è vera (??!!), che tu stesso hai voluto o accettato, non fai nulla per rimediare (e... potresti: basta denunciare il falso che è stato commesso ....). Lo conosci il proverbio : "IL MALE VOLUTO NON E' MAI TROPPO" ? Smetti di frignare e fai... l'omo!!!
    Scusa per quello che ti dico, ma ... penso proprio che te lo meriti!
    Ciao e auguri!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina