1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. marellaros

    marellaros Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Navigando tra vari siti ho trovato questo articolo. Io ho acquistato un appartamento godendo delle tasse agevolate e ho scoperto che è da sanare? Oltre a tutto rischio anche questo?
    E' vero? Quale legge delle agenzie della Entrate lo dice? Non oso andare a chiedere.


    5- Il regime urbanistico del fabbricato oggetto di vendita.
    Il testo unico dell’edilizia (d.p.r. n. 380/2001) obbliga la parte alienante a dichiarare negli atti di trasferimento il regime urbanistico dei fabbricati e dei terreni.
    E' opportuno che la parte alienante effettui - direttamente o avvalendosi dello Studio scelto - indagini presso i competenti uffici comunali al fine di rendere dichiarazioni consapevoli ed informate, evitando così gravose responsabilità, anche penali, e di produrre quindi allo studio notarile copia dei provvedimenti abilitativi edilizi, in modo da evitare errori nell’indicazione dei relativi estremi.
    In caso di richiesta di agevolazioni fiscali e contestuale presenza di abusivismi edilizi, si ricorda che il Notaio è obbligato ad allegare alla richiesta di registrazione copia autentica della concessione in sanatoria, o della relativa domanda (che le parti devono produrgli); in caso contrario la legge prevede la decadenza dalle agevolazioni fiscali.
     
  2. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Intanto bisogna capire quando l'hai comprato.
     
  3. marellaros

    marellaros Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    L'ho comprata sei mesi fa. Ho scoperto che urbanisticamente è da sanare.
     
  4. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Mi sembrerebbe importante sapere l'anno di costruzione dell'immobile.
    Nell'atto notarile puoi vedere se il notaio ha fatto qualche notazione circa la situazione urbanistica. Il notaio accettando l'imposizione prima casa è stato come un primo filtro positivo. Prima di allarmarsi è meglio rileggere l'atto.
     
  5. marellaros

    marellaros Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Anno di costruzione 1979. Per situazione urbanistica non c'è nulla sull'atto, solo il riferimento alla legge, giurato dai venditori. Giuramento a quanto pare mendace.:shock:
     
  6. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Sarebbe la conferma che vi sono notai che non fanno il loro lavoro scrupolosamente eludendo le proprie resposnsabilità con dichiarazioni della parte.
    Non mi stupisce, sono a conoscenza di altri casi.
    Non sono all'altezza di poterti confermarti che una sanatoria tardiva rimetta a posto le cose.
    Il notaio ti dirà probabilmente che devi sporgere querela di falso nei confronti del venditore e chiedere i danni.
     
    A marellaros piace questo elemento.
  7. marellaros

    marellaros Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ma è il notaio che deve sporgere querela di falso o sono io? Non ho capito se è un suo dovere quale pubblico ufficiale oppure se sono io a dover sporgere querela. Scusa, ma non ho capito se mi dai del lei o del tu. Io spero proprio che tocchi al notaio. che faccio, lo avverto?
     
  8. marellaros

    marellaros Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    E la storia delle multe????? Io non oso andare a chiedere all'Agenzia delle Entrate.
     
  9. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Per ora lascerei stare l'Agenzia delle Entrate.
    Concordo che il primo passo sarebbe avvisare il notaio e vedere cosa dice.
    Sono a conoscenza di un caso analogo. il notaio ha detto che la querela di falso deve farla chi la parte danneggiata.
    Potrebbe essere che nel caso di mia conoscenza, il notaio abbia voluto lavarsene le mani.
    Il tuo notaio può assumere una diversa posizione e vederla come dichiarazione mendace resa a pubblico ufficiale. Dipende dalle zone d'Italia.
    Informa subito il notaio ma con dati alla mano : chi ti ha detto dell'esistenza di abusi ?

    P.S. Nel forum ci diamo del tu.
     
  10. marellaros

    marellaros Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Sono andata in Comune perchè volevo avere l'agevolazione per cambiare gli infissi e il tecnico del Comune mi ha fatto vedere le planimetrie depositate lì che sono differenti. Ho chiesto allora ad un tecnico privato dopo aver fatto fare le copie conformi e anche questo ha detto così. Eppure la planimetria del catasto è conforme allo stato di fatto.
    Ma solo al catasto. L'agenzia non mi ha dato l'ultima visura che il tecnico mi ha scaricato da internet e su questa ho notato che la rendita resta invariata, però con annotazione di rendita proposta in base ad un DM 701/94. Il notaio non ha detto nulla, nessuno mi ha detto nulla. Il tecnico dice che questa cosa non è importante, ma ora che ricerco su internet, mi pare di sì.
    Grazie per l'interessamento.
     
  11. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Meno male che la planimetria catastale coincide con la situazione di fatto, altrimenti, avendola firmata anche tu davanti al notaio, saresti incorsa in dichirazione mendace.
    Quindi mancherebbe la conformità urbanistica con le planimetrie del comune.
    E qui bisognerebbe vedere di che rilevanza. Potrebbero essere variazioni non soggette ad autorizzazione comunale fatte tanti anni fa, aquando in base all'articolo 26 L.47/85 si facevano le ristrutturazioni interne ( abbattimento di tramezzi etc...)
    Il tecnico che hai interpellato ti ha detto di non preoccuparti e credo abbia ragione,
    semprechè non siano state realizzate opere che richiedevano un titolo abilitativo, come ampliamenti di volume ed altro.
     
  12. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Fai fare una ricerca seria da un tecnico, con tutte le implicazioni possibili e gli eventuali rimedi, e quando saprai esattamente le cose come stanno, affronterai la situazione.
     
  13. pinox

    pinox Membro Junior

    Privato Cittadino
    probabilmente è stata fatta una variazione catastale al progetto originale e non è stata trasmessa al comune. Bisogna innanzi tutto vedere se esiste una licenza edilizia rilasciata dal comune ed eventualmente se c'è un certificato di abitabilità (che il notaio doveva citare nell'atto) se esistono questi documenti è solo un problema di trascrizione ed eventualmente fare una correzione all'atto notarile. se così fosse, per le ulteriori spese poi dovete cercare di metterervi d'accordo con il venditore ed il notaio.
     
    A marellaros piace questo elemento.
  14. marellaros

    marellaros Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ma si può fare una variazione catastale senza interpellare il Comune? Io credevo che il Catasto fosse l'ultimo passaggio. Cmq i lavori sono stati fatti senz'altro dopo il 1999 anno di acquisto degli ultimi proprietari.
    E' stato creato un unico ambiente, cucinino soggiorno corridoio eliminando tramezzi e porte interne.
    Il bagno è stato rifatto completamente spostando tutti i sanitari e anche i caloriferi.
    Licenza abitabilità esiste e concessione edilizia anno 1979. La metratura planimetria comune è più piccola.
     
  15. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Se sono state rispettate, nella ristrutturazione, le norme igienico-sanitarie del regolamneto edilizio del comune, non vedo situazioni che possano essere definite abusi. In pratica mi sembra che si tratti di ristrutturazione che poteva essere fatta con art.26 della citata legge.

    Per quanto riguarda la differenza di metratura della planimetria del Comune, bisogna controllare il tipo di superfice considerata.

    Tutti questi sospetti sono nati in te solo per la lettura di internet o per qualche avvisaglia di tecnici ?
     
  16. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    Non ci si può fidare di planimetrie che sono spesso fotocopie di fotocopie di fotocopie...
    Sembrano anche a me opere di ristrutturazione interna, molto comuni.

    Si può fare una variazione catastale senza presentarla in comune, nel senso che catasto e comune sono due cose diverse.
     
    A H&F piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina