1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ayren

    ayren Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve, abbiamo richiesto un parere preventivo al comune per trasformare una rimessa agricola in civile abitazione (cambio uso con ristrutturazione) il comune ha dato parere negativo perchè sostiene l'immobille sia urbano e quindi la superfice minima necessaria è 75mq e non sono sufficienti...(se fosse agricolo la superficie sarebbe 55mq e lo sarebbero..) per il passaggio alla civile abitazione.

    Ma fù richiesto (2006) un parere al cambio uso per la trasformazione che fu' positivo ma richiedeva pagamento oneri e una sanatoria.

    Fu' effettuata la sanatoria ma mai ritirato il cambio uso e mai pagati gli oneri verdi..

    Ora però sostengono che sia urbano in automatico... può essere possibile una situazione simile??
     
  2. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Sarà cambiato il Regolamento Comunale per le superfice minima.
    Concordo con il Comune sul passaggio automatico.
    Per essere abitativo deve averne le carattristiche. E' su questo punto che si deve dirigere la tua attenzione.
    In molti Comuni la superfice minima è più bassa di 75 mq.
    C'è, per me, qualcosa di non chiaro nella spiegazione.
     
  3. ayren

    ayren Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Per il cambio uso da destinazione agricola la superfice minima è sempre 50mq.
    Per il cambio uso da destinazione non agricola la superfice minima è sempre 75mq.
    La rimessa è 60mq..

    Il comune sostiene che sia stata cambiata automaticamente la destinazione da agricola a non agricola per via della sanatoria di un muro (richiesta dal comune per dar seguito a una richiesta del 2006 di cambio uso e destinazione da rimessa a civile abitazione, in cui il comune per dar seguito alla richiesta richiedeva anche, oltre alla sanatoria, il pagamento degli oneri verdi.. mai pagati! e quindi la richiesta dovrebbe essere scaduta..)

    Quindi è possibile che quella sanatoria richiesta dal comune nel per dar seguito a cambio uso da rimessa a civile abitazione diventi oggi invece il motivo ostativo al cambio uso?

    Puoi spiegarmi il motivo per cui concordi col comune sul passaggio automatico? vorrei capire la situazione..
     
  4. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Non capisco perchè non è approvato dal comune se un edificio in zona agricola della superficie di mq 60 attualmente a rimessa agricola non può essere variato a civile abitazione quando il cambio è consentito per superfici più piccole 50 mq?

    C'è qualacosa che non mi torna

    Il cambio della zona territoriale omogenea agricola a non agricola avviene solo con approvazione del p.r.g. e non automaticamente, oppure viene trasformato per il singolo fabbricato per effetto di un condono di cui si richiede ciò che il regolarmento non permette.

    Ciao salves
     
  5. ayren

    ayren Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Il punto è proprio questo, per il comune non è più rimessa "agricola".
    Dicono sia passata automaticamente da agricola a non agricola per effetto della sanatoria di un muro.........
    Sanatoria richiesta dal comune per dar seguito alla richiesta di trasformazione da rimessa agricola a civile abitazione.

    A quanto ho capito il tecnico a suo tempo non scrisse nella documentazione della sanatoria rimessa "agricola" ma solo rimessa..
    Ora sembra che questo vizio possa essere sanato con un'altra sanatoria e il pagamento di 516 euro di multa + la dichiarazione del tecnico di aver omesso per errore il dato........
    mi pare una barzelletta........

    Però dobbiamo impostare la sanatoria e trovare la delibera del consiglio che ci da questa possibilità.. e non sarà semplice.. se qualcuno può darci una mano con qualche riferimento òegislativo...

    Mille grazie...
     
  6. ayren

    ayren Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Hanno appunto fondato il motivo della trasformazione automatica su una sanatoria (di un muro però..) siccome la zona territoriale omogenea è non agricola
     
  7. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Se la sanatoria condona la realizzazione di un muro che fa parte all'interno dell'edificio e nella descrizione dell'uso dell'immobile è stato riportaro rimessa, una rimessa può essere cosiderata per attività agricola o industriale, o in genere, non possono dire che è stata trasformata solo su questa definizione ma su una specifica richiesta di condono che prevedeva la realizzazione del muro con contestuale cambio d'uso da ..... a ....., se non è stato richiesto questo è opponibile la loro definizione.

    Ciao salves
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina