1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. SOLO

    SOLO Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tt sono nuovo. La mia domanda è qst:mio padre vuole darmi casa sua prima che mi sposo. Ho 3 fratelli che hanno già avuto contanti ai tempi della lira per le loro case,purtroppo mio padre si fidava e quindi non c'è nessun atto in cui compare qst movimento di denaro. Oggi i miei fratelli non sn d'accordo e a parte il dispiacere dei miei genitori (giustamente sn delusi: hanno fatto tanto per i miei fratelli, a loro oggi non manca nulla e io non ho niente. In+sn delusi dal fatto che essendo roba loro vorrebbero decidere cosa farne visto i tanti sacrifici che hanno fatto. E sn sconvolti del fatto che oggi loro ci sn ancora e i miei fratelli si sn comportati male, figuriamoci se nn ci fossero stati...mi avrebbero lasciato in mezzo una strada).Per evitare un'azione di collazione vorrebbe vendere a me dichiarando che la mia futura moglie mi presta i soldi. Insomma lei acquista da mio padre e intesta a me la casa. Noi faremo separazione dei beni. Venderemo a prezzo di mercato, ma ovviamente mia moglie non ha quei soldi. Cosa succede se fa un assegno falso e la metà dei soldi li paga mensilmente a mio padre?Non vorrei che per aiutare me, avesse problemi con la legge. Le tasse si pagano sul valore catastale quindi lo stato nn ha interesse a controllare.Insomma vorrei sapere che pericoli ci sono. Vi prego aiutatemi
     
  2. SOLO

    SOLO Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    :triste:nn risponde nessuno....mi devo preoccupare?
     
  3. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    ciao...nel rogito vengono segnati i metodi di pagamento e i relativi estremi........il notaio fa copia degli assegni e li segna sull'atto, ma se chi li riceve poi non li va ad incassare nessuno lo può obbligare...;)
     
  4. SOLO

    SOLO Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ah finalmente una risposta!grazie!Ma se poi al momento della successione spero tra 100 anni...I miei fratelli cercano di provare che gli assegni erano fasulli?La mia futura moglie rischia problemi penali?E poi bisogna avere un conto corrente per fare un assegno circolare?va bene anche il conto banco posta?La mia futura moglie lavora da sl 2 anni, ma lei può anche giustificarsi dicendo che i soldi gliel'hanno prestati i parenti no?Scusa per le varie domande...è che nn vorrei che per aiutare me e i miei genitori poi lei si trova nei guai!
     
  5. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    no...........qualcuno risponde sempre.
    ma scusa tuo padre ha dato i soldi ai tuoi fratelli in contanti??? o in assegni??? E quanto tempo fa c'e' stato questo passaggio di denaro??? Le banche tengono il cartaceo per molti anni.
    Il problema e' che al rogito una persona puo' anche fare un assegno bancario e l'altra persona puo' anche non ritirarlo.
    Di solito al rogito si usano gli assegni circolari e quelli se non c'e' denaro sul c/c la banca non te lo rilascia.
     
  6. SOLO

    SOLO Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    si li ha dati in contanti 13 anni fa all'ultimo fratello che si è sposato e agli altri 2 ancora + anni indietro...io ero piccolo e nn mi interessavo sinceramente di qst cose. Ma la banca rilascia il libretto assegni anche se sul c/c ci metti 500 euro?
     
  7. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    l'assegno circolare in quello che volete fare voi non e' possibile.
    l'assegno circolare viene rilasciato dalla banca solo se hai i soldi sul c/c.
    nel momento stesso che ti rilascia l'assegno circolare la banca ti ha gia' tolto i soldi dal c/c.
    puoi usare solo un assegno bancario.
    diciamo che voi volete dare un assegno bancario ..................scoperto, con la complicita' dei tuoi genitori a non ritirarlo.

    Aggiunto dopo 4 minuti...

    a me sembra molto strano dare in contanti ad un figlio il denaro necessario a pagargli casa.
    quanti milioni di lire gli ha dovuto dare in contanti???
    tu capisci che e' molto strano??? e anche agli altri tuoi fratelli anni indietro???
    tuo padre si mette ad elargire soldi a tutti i suoi figli sempre in contanti???
    da qualche parte questi soldi tuo padre li avra' presi. da una banca immagino e ci dovrebbero essere i movimenti di denaro in uscita.
    altrimenti non e' credibile.
     
  8. SOLO

    SOLO Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Si sono stati dati in contanti.Io e mio padre siamo andati insieme da un legale e anche lui ha confermato qst cosa...mio padre penso che li dava un pò alla volta. Ma sai tanti anni fa nn c'erano tt ste rogne.
    Cmq si perchè i miei fratelli si sn sposati a distanza di qlk anno l'uno dall'altro. Ma il problema nn è qst perchè mia madre proprio in qst gg ha detto a mio padre che deve fare una scrittura privata dove dichiara di aver dato quei soldi ai miei fratelli e dove dice che il suo desiderio era che quella casa andasse a me. Poi al momento della successione spero sempre fra 100 anni se nn rispetteranno il suo desiderio sn loro che resteranno con il rimorso per tt la vita. Mio padre è deluso perchè alla fine a loro non manca niente...e cmq dando casa a me tt il resto rimarebbe a loro. Invece lui ora cercherà di nn lasciargli niente perchè non si dovevano permettere di sindacare su roba sua.
    Ma adesso assodato che si può fare sta vendita, vorrei sapere il pagamento fittizio come si deve fare visto che ovviamente nè la mia futura moglie nè mio padre ha tt quei soldi in banca.Assegno circolare?Assegno bancario?Alla fine qst assegno nn verrà mai incassata e i soldi nn esistono.Come bisogna fare?
     
  9. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    allora.....normalmente al rogito non vengono accettati assegni bancari a pagamento in quanto non garantiti di copertura......è poi scelta della parte venditrice "rischiare" e accettare un assegno bancario per il trasferimento della proprietà
    detto questo, se in banca non avete la copertura chiaramente il discorso sopra non è praticabile con circolari, quindi dovete staccare assegni bancari, che ovviamente verranno scritti sull'atto ma non incassati.......se poi un domani i tuoi fratelli volessero fare qualche verifica...beh...........consiglierei magari dopo qualche tempo dal rogito di cambiare conto corrente..................:sorrisone:
     
  10. SOLO

    SOLO Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Si ok, per staccare assegni bancari bisogna avere un c/c bancario?Basta anche metterci tipo 500 euro sopra per avere il libretto della banca?Mio padre è d'accordo su tt. Anzi purtroppo dovrà pagare molte tasse per fare sta manfrina.Un domani i miei fratelli potrebbero verificare anche se si tratta della mia futura moglie?Insomma come fanno a provare che nn è stato pagato un prezzo?Se la mia futura moglie se li fa prestare dai parenti?Mica possono controllare anche i parenti suoi?Ricordate che mio padre è d'accordo su tt, quindi i problemi sorgono dopo, quando nn ci saranno + i miei genitori. Pensate che mio padre nonostante sappia che i mei fratelli possono fare qlk azione legale vs di me, vuole ugualmente fare la vendita, spendere soldi e cercare in tt i modi di dare la casa a me. Io sn qui per cercare di limitare i danni...addirittura vorrebbe far rinunciare a mia madre alla sua leggittima!!Io cercherò di nn fare accadere sta cosa...i miei hanno sudato tanto e alla fine qst è il risultato!
     
  11. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Salve, per rendere comprensibile a tutti i lettori il senso e le risposte della discussione , potresti scrivere sempre tutto per esteso, visto che non abbiamo l'assillo dei 160 caratteri . ;) Fabrizio
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  12. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    si...per il libretto d'assegni serve un conto corrente.....alcune banche lo danno già all'apertura.....o te lo da il consulente con qui fai il conto o, finito con lui, vai in cassa e te lo fai dare, mentre bancomat e carte di credito arrivano dopo qualche giorno....
    il discorso è (sperando che non leggano mai questo thread.....:sorrisone:): fate l'atto con gli assegni bancari, che, una volta segnati sul rogito, dopo la sottoscrizine vengono consegnati al venditore (tuo padre)....quando uscite e vi bevete il caffè :)hi:) te li riconsegna e tu li tieni dove vuoi (dopo 6 mesi è prescritto.....nel senso che anche se viene presentato la banca chiede conferma e, in caso di diniego tuo, viene restituito insoluto, non protestato e prescritto (insomma, carta straccia)......dopo qualche tempo, tuo padre chiuderà l'attuale conto e ne aprirà uno nuovo, così che, alla successione tra 100 anni, quando si verificheranno eventualmente i contri correnti, non ci sarà più il conto su cui tuo padre avrà "versato" l'assegno, ma solo conti aperti successivamente al rogito.......
    attenzione però che ci potrebbe essere un problema che niente ha a che fare con la tua famiglia: il fatto di dichiarare che una certa somma è stata versata da tizio o caio potrebbe comportare accertamenti dall'agenzia delle entrate.....quindi meglio di tutto sarebbe consigliarti con un avvocato o col notaio stesso e vedere insieme le cose.....nell'atto potrebbe essere scritto, per esempio, un incasso differito, cioè non immediato alla stipula...... qualcosa del tipo: "la parte venditrice dichiara che l'incasso dei suddetti assegni avverrà non prima di 15 giorni dalla data odierna", così un domani potrai sempre dire, se venissero fuori problemi, che aspettavi dei soldi e che non avendoli incassati hai bloccato l'icasso di tuo padre accordandoti di dargli un po' alla volta (magari facendoti fare qua e là qualche quietanza di pagamento dal tu' babbo)
    insomma......come vedi non è così immediata la cosa se la vuoi fatta bene e senza rischi per il futuro, per cui...ripeto: consigliati con un avvocato o notaio prima di fare ****zz....... ;)
    altra cosa, che mi stavo dimenticando, ma anche questa da approfondire è la donazione per matrimonio, definita dal codice civile come irrevocabile:
    NON dovrebbe esser applicabile al tuo caso (la "sopravvivenza di figli" è una figura che prevede la mancata conoscenza da parte del donante di avere dei figli al momento della donazione)....ma chiedere non costa nulla.
    altro aspetto da approfondire, se sia valida una dichiarazione fatta da tuo padre che asseveri il fatto di aver dato in passato (ancor meglio datando) x soldi a un tuo fratello e y soldi all'altro e che quindi con l'atto di donazione intende tutti saldati in parti uguali.......o qualcosa di simile....magari ripetuta in un testamento...chiedi anche questo........ti sto riferendo alcune idee man mano che mi vegnono...;)
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  13. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    un consiglio.................chiedere alla banca dopo quanto tempo mandano tutto il cartaceo (assegni etc etc) al macero...........
    proprio per non avere prove in giro....................:sorrisone::sorrisone:
     
  14. Silvio Luise

    Silvio Luise Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    ....mmmm per gli assegni da incassare piu' in la' del rogito e se questo scritto nell'atto potrebbe configurarsi l'emissione di assegni post datati vietati dalla legge ,meglio sarebbe l'emissione di una cambiale tratta con le date spostate in la' ( che poi seguono il percorso degli assegni e non vengono presentate all'incasso ).Per la donazione credo che i fratelli possono sicuramente fare rivalsa.Credo che la strada percorribile possa essere la dichiarazione , testata da un notaio , del padre e della madre del versamento fatto a suo tempo ai figli maggiori.
    Ovviamente queste sono mie riflessioni.....
     
  15. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    no, perchè nell'atto vengono scritti tutti gli estremi dei pagamenti e, quando si tratta di assegni bancari, anche la data di emissione, proprio per evitare quello che dici tu (rischio che non c'è coi circolari non potendo avere datazione diversa da quella di emissione)..
     
  16. SOLO

    SOLO Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    il discorso è (sperando che non leggano mai questo thread.....:sorrisone:):

    Oddio mo mi fai venire l'ansia....che significa sperando che non lo leggano mai?:triste: Perchè possono risalire a me e usare questo forum contro di me?
    Preferisco non avere niente da mio padre se poi io e la mia futura moglie finiamo in galera!!!
    Infatti la mia domanda è facendo assegni falsi si può finire in galera?Al momento della successione se i miei fratelli cercano di provare che fu una finta vendita andranno a cercare prove. Ora se riescono nell'intento (e mi dispiace soprattutto per mio padre che avrà buttato amari soldi di tasse e notaio), e il giudice dà ragione a loro, la mia futura moglie potrebbe essere processata per aver fatto assegni falsi?
     
  17. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    Ma come fanno a trovarti fra 20 0 30 anni attraverso un nick di un forum???
    ma hai le paranoie........................diciamo che quello che volete fare non e' legalmente ne' eticamente corretto e qualche rischio c'e'.
    ma provarlo in tribunale senza prove tangibili e' parecchio, parecchio difficile.................................
    tuo padre puo' anche decidere di non ritirare mai quei soldi..................o di strappare l'assegno.............
    vallo a provare fra 40 anni............................
     
  18. SOLO

    SOLO Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    E in tutto questo...forse non dovrei scrivere più niente?Credevo non fosse reato fare domande.Lo so che dovrei chiedere a un legale, ma era solo per avere vari pareri, magari di persone che ci sono già passate e soprattutto perchè ogni volta che vai da un avvocato sono soldi che ti chiede. Qui almeno trovi anche l'affetto della gente che vuole aiutarti.Comunque grazie a tutti
     
  19. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    guarda che non sei il primo e non sarai l'ultimo a pensare di fare queste cose....................
    ti e' stato detto come fare......................un avvocato bravo comunque in un'ora di spiegazioni, che costa circa 500 euro,..................... ti dice tutto.....................
     
  20. SOLO

    SOLO Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Lo so che non è corretto.E credimi che ci sto male perchè prima di questa cosa la mia era una bellissima famiglia di cui andavo fiero.E non sai che brutto vedere ogni giorno negli occhi dei miei genitori, che ormai sono anziani e dovrebbero solo godersi la vita, la delusione che davanti al denaro viene meno anche il legame padre madre figli. E per loro è davvero un dolore visto che non ci hanno educato così. Ci hanno educato a dar ascolto sempre al cuore perchè puoi avere tutti i milioni di euro del mondo ma se non hai accanto una persona che ti ama davvero e con cui costruire un futuro, non hai niente.Non chiamatemi banale, di certo non si sta parlando di andar a vivere sotto i ponti...ma loro ci hanno sempre fatto capire che basta faticare per aver quel poco che ci fa vivere dignitosamente e non passare sulla testa della gente per i soldi!Spero che vada tutto bene.
     
    A Diego Antonello piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina