1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Marià86

    Marià86 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    io e mio fratello abbiamo ricevuto, quest'anno, un terreno in donazione, da parte di mio padre che è usufruttuario.
    Ora tutti e tre insieme abbiamo deciso di venderlo (o permutarlo), ma leggevo tante insidie riguardo le donazioni. Vorrei sapere se ci sono problemi per la vendita o se potremo procedere tranquillamente, dato che io, mio padre e mio fratello (unici componenti della famiglia in quanto mia madre è morta) siamo tutti d'accordo e io e mio fratello abbiamo ricevuto parti eque. Aspetto con ansia una vostra risposta! Grazie!
     
  2. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non penso ci siano pronlemi per il tuo caso, basta riunire l'usofrutto alla nuda proprietà al momento del rogito
     
    A Bruno Sulis piace questo elemento.
  3. Marià86

    Marià86 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    La ringrazio, speriamo bene. Il dubbio mi è sorto quando ho letto in rete che con la donazione è difficile fare una vendita (magari ad un impresa) perchè le banche non concedono mutui per via dell'impugnabilità, ma spero e credo proprio non sia il nostro caso, perchè noi siamo tutti d'accordo per cui nessuno può rivendicare niente. Speriamo vada tutto bene...grazie ancora!
     
  4. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    ma dovete vendere con mutuo?
     
  5. Marià86

    Marià86 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Il progetto sarebbe quello di dare il terreno ad un impresa (è abbastanza grande) e quest'ultima possa realizzare degli appartamenti, in cambio di uno o due appartamenti. Quindi una permuta. Ora non vorrei che, siccome l'atto è un atto di donazione, ci fossero dei problemi, per esempio le imprese non sono interessate perchè con le donazioni le banche non pagano (come leggevo in rete a proposito degli atti di donazione). Ma ripeto, nel mio caso siamo tutti d'accordo! Non conosco le leggi, ed è per questo motivo che mi sto (disperatamente) rivolgendo a voi...mi sono venuti mille dubbi!
     
  6. Marià86

    Marià86 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    p.s. alla sua domanda le rispondo no, non dobbiamo vendere con mutuo, il terreno è gia nostro, mio padre l'ha gia acquistato e l'ha donato direttamente a noi, ed ora vorremo venderlo.
     
  7. Bruno Sulis

    Bruno Sulis Membro Attivo

    Altro Professionista
    La soluzione giusta dovrebbe essere quella suggerita da Topcasa, in alternativa potrebbe vendere direttamente tuo padre annullando la donazione.
     
    A Marià86 piace questo elemento.
  8. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ovvero rinunciandovi lui[DOUBLEPOST=1369981976,1369981673][/DOUBLEPOST]
    Riferivo mutuo per il nuovo acquirente
     
    A Marià86 piace questo elemento.
  9. Incipit

    Incipit Membro Attivo

    Privato Cittadino
    acquistare un appartamento sorto su un terreno donato? no bhe molti consulenti legali lo sconsiglierebbero fortemente. In piu' le banche si , fanno parecchie storie a concedere prestiti se ci sono di mezzo donazioni. Lo dico a voce alta perchè ho un parente in una notissima banca e me lo ha sempre detto come assioma generale. A volte transigono , nella maggioranza dei casi NO. Per cui il tuo acquirente se necessità di mutuo difficilmente lo otterrà. E se lo ottenesse , belle rogne a vendere appartamenti sorti su un terreno donato, ma quelli poi sarebbero problemi del costruttore.. se nn gli interessa buon per te , peggio per lui. Io farei una cosa , come già suggerito, cento volte piu' semplice. Vostro padre vi annulli la donazione e venda direttamente.[DOUBLEPOST=1369998156,1369998061][/DOUBLEPOST]facendo cosi' tu sei sicura che la banca dia il mutuo all'acquirente, non essendoci di mezzo donazioni e l'acquirente si rivenderà molto + facilmente gli appartamenti.
     
    A topcasa piace questo elemento.
  10. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Acuta osservazione
     
  11. Incipit

    Incipit Membro Attivo

    Privato Cittadino
    donazioni e compravendite sono due parole che nella stessa frase fanno a pugni.. ahimè:disappunto: se ci inserisci pure la parolina mutuo è rissa :^^:
     
  12. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    ...... Annullare la donazione?
     
  13. Incipit

    Incipit Membro Attivo

    Privato Cittadino
    il padre potrebbe battere la strada della revoca per ingratitudine , magari per ingiuria grave.. non so tocca sentire il parere di un avvocato sul come tornare indietro ma certo è che se non abbattono la questione donazione , la banca non darà soldi a nessun costruttore. Non scherziamo..
     
  14. Incipit

    Incipit Membro Attivo

    Privato Cittadino
    mettendo il caso che revocare la donazione da parte del padre risulti inattuabile e impraticabile, questio io non lo so per certo, andrebbe sentito un esperto abiltiato alla professione forense per esserne certissimi, davvero credo fortemente che nessuna banca si esporebbe a prestare soldi ad un costruttore che : A- ACQUISTA un terreno donato , B- ci deve costruire sopra, C- deve rivendere apaprtamenti sorti su un terreno donato e in tal modo restituire il prestito ottenuto. Assolutamente no. Spero per loro che trovino il modo di revocare la donazione, annullare era il termine sbagliato, scusa :)
     
  15. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non é che le banche fanno storie .... Si chiama azione di riduzione e la donazione può essere oggetto di azione di riduzione da parte dei legittimari lesi. Viene a mancare l l'oggetto della garanzia del diritto legale sull'immobile donato. Detto questo il rischio per il costruttore é abbastanza alto anche se lui pagasse il terreno senza l'aiuto della banca. Pensiamo agli acquirenti degli appartamenti. Stesso problema nessun accesso al credito. Ci potrebbero essere un paio di strade ma in questo momento le vedo di difficile attuazione. Se al costruttore concedessero il mutuo fondiario se mai dico, forse quello lo si potrà trasferire. Ma il problema comunque si ripresenterà quando l'acquirente dovrà vendere. Oppure se il donante é ancora in vita farlo intervenire facendogli prestare una fideiussione per garantire la banca in caso di concessione di mutuo questo per tutelare in caso di richiesta di azione di riduzione. Ma é molto contorta.
     
    A Incipit piace questo elemento.
  16. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Donare é donare é un atto definitivo ed é irrevocabile come tutti i contratti ma si può sciogliere per mutuo dissenso oppure per cause ammesse dalla legge. Bisogna si sentire un buon avvocato. Pensiamo a quanti dopo la donazione litigano ... Prima ti arricchisco poi ti tolgo .... Non é così semplice.
     
  17. Incipit

    Incipit Membro Attivo

    Privato Cittadino
    ci sono cause specifiche per cui si puo' chiedere la revoca della donazione... e siccome non c'è omicidio, mancati alimenti resta solo l'ingiuria e l'ingratitudine.. ma leggo che sono cose molto lunghe da dimostrare. Bah non vedo vita facile per la persona che ha posto la domanda. Se gli comprano il terreno , in contanti e senza banche , il problema resterà al costruttore che dovrà rivendere.. Stando cosi' le cose forse azzardo che al suo posto chiederei al costruttore : quanto puo idarmi in contanti? perchè la banca non ti finanzierà. Magari il costruttore, ingolosito dallo sconto, glielo comprerà, poi affaracci suoi se non si rivende le case che sorgeranno.
     
  18. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    La mia era una domanda non una soluzione ..... Sotto ho anche spiegato. Ho avuto un caso simile ... E l'esperienza non é stata positiva. Puoi con la legge del 2005 é ancora peggio. Molti pensavano solo al vantaggio fiscale non guardando l'aspetto civilistico.
     
  19. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ottimo spero tenga conto del tuo prezioso consiglio
     
  20. Incipit

    Incipit Membro Attivo

    Privato Cittadino
    si si, pensiamo e diciamo la stessa cosa. :)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina