• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

fox88

Membro Attivo
Privato Cittadino
Buonasera ho fatto il preliminare per l'acquisto da impresa di un appartamento in un edificio che la stessa ha acquistato e ristrutturato completamente , ove è stato stabilito che si andrà al rogito il prossimo mese di marzo. Detta impresa ha acquistato l'unità immobiliare che era destinata ad uffici, era un palazzo universitario, e l'ha interamente ristrutturata dai piani seminterrati sino al quinto piano. Questo intervento non ha comportato modifiche dei volumi, della sagoma, di prospetti e superficie coperta e quindi non rientra nel concetto di immobile da costruire. Comunque ha cambiato la destinazione d'uso, soppresso l'identificativo della precedente particella e subalterno catastale, fatto la variazione di classamento e toponomastica. Effettuato opere di risanamento conservativo, dell'intera unità immobiliare acquistata, con rifacimento facciate, infissi, impianti etc.
La domanda è ho diritto alle detrazioni fiscali di ristrutturazione ? L'impresa dice di no poichè l'unità immobiliare da loro acquistata, costituisce gran parte di un edificio, ma non l'intero edificio come detta la norma in materia di detrazioni. Però l'intervento riguarda tutta la parte acquistata dall'impresa, ove ha creato ed ultimato più di 50 appartamenti nuovi di pacco.
 

Zagonara Emanuele

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Le detrazioni potevano essere cedute a te acquirente (in quota proporzionale e/o per la quota relativa alla tua unità immobiliare), tuttavia detta pattuizione avrebbe dovuta essere concordata in fase di trattativa del prezzo d'acquisto.

Se non pattuito diversamente, ovvero se non avete pattuito che vi sia una cessione del credito a tuo favore, tale credito rimane a favore dell'impresa costruttrice/venditrice.

Parlarne ora, dopo aver già stabilito un prezzo di acquisto e firmato il compromesso, è tardi.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho comprato casa dicembre 1983, rogito dal notaio, ora dicembre 2019, in comune non trovano la concessione edilizia concessa da loro. Che fare per avere tutto in regola? Ho scritto con pec all'ufficio. Tecnico ed attendo risposta e poi......
Ho controllato all'archivio notarile e conservatoria dei registri immobiliari. Dicono che il sono a posto? Avendo il contratto notarile. Allora? Grazie a chi mi indica....
Devono cambiare le leggi vecchie dello stato italiano che incassa e non tutela chi affitta regolare chiedo più flessibilità e meno burocrazia
Alto