• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

sorguido

Membro Junior
Privato Cittadino
Buonasera.
Sto per acquistare un immobile di nuova costruzione da un costruttore, tramite agenzia immobiliare.
L'immobile è ormai finito per circa il 70/80 per cento (mancano circa 2 mesi al completamento dei lavori).
La scorsa settimana ho firmato, tramite agenzia, la proposta di acquisto lasciando un deposito fiduciario di 15 mila euro.
Questa settimana è prevista la firma del preliminare, con la quale l'agenzia mi restituirà l'assegno di 15 mila euro, sostituendolo con un assegno da 60 mila euro a titolo di caparra.
Ho scoperto oggi, parlando con l'agente immobiliare, che il costruttore non ha previsto fideiussioni.
A detta dell'agente immobiliare, si può soprassedere sul discorso fideiussioni, essendo orami l'immobile completato all'80 per cento.
Non trovandomi d'accordo, ho chiesto all'agente immobiliare di approfondire l'argomento col costruttore.
L'agente immobiliare mi ha comunque precisati che ci vorranno almeno 3 settimane per l'ottenimento della fideiussione da parte del costruttore.
Tuttavia tra 3 giorni abbiano appuntamento per la firma del contratto preliminare. Sarà quindi impossibile che il costruttore possa consegnarmi anche la fideiussione bancaria all'atto di firma del preliminare, che avverrà appunto tra tre giorni.
Come dovrei comportarmi a questo punto?
Come potrei tutelarmi al meglio?
C'è qualche formula particolare che potrei far scrivere sul preliminare che vincoli l'incasso del nuovo assegno da 60 mila euro (caparra) all'ottenimento della fideiussione?
Ma soprattutto, secondo il vostro parere, vale la pena impuntarsi essendo la casa completa all'80% a 2 mesi dal completamento?

Ringrazio anticipatamente per i vostri preziosi suggerimenti, consigli e pareri.
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
< A detta dell'agente immobiliare, si può soprassedere sul discorso fideiussioni, essendo orami l'immobile completato all'80 per cento >

la fideiussioni non serve solo a garantire gli anticipi versati ma anche gli eventuali vizi e difetti dell'immobile.
Quindi io rimanderei il tutto a dopo il perfezionamento della polizza assicurativa
 

sorguido

Membro Junior
Privato Cittadino
Mi ha appena chiamato l'agente immobiliare proponendomi, in alternativa, l'acquisto dell'immobile allo stato di fatto, così io diventerei proprietario della casa così com'è e successivamente fare un contratto d'appalto col costruttore per l'ultimazione dei lavori.

Ho rifiutato categoricamente l'idea.
Il problema è che sabato, giorno in cui teoricamente dobbiamo incontrarci per la firma del preliminare (tra due giorni) con ogni probabilità non sarà pronta la fideiussione.

L'agente immobiliare mi propone quindi di inserire, nell'atto preliminare, una dicitura simile a questa:
"Il venditore si impegna alla stipula della fideiussione entro un termine di tempo di 3 settimane dalla firma del presente atto, pena la nullità dello stesso".

Su quest'ultima proposta non so cosa pensare, perché nel frattempo i 60 mila euro di caparra il costruttore se li prende.
A suo dire i contratti si sono sempre fatti così e che per il costruttore non è possibile aprire una fideiussione senza avere prima almeno la bozza del preliminare.

Non so più cosa pensare e sono sempre meno convito della buona fede degli attori in gioco.

Voi cosa ne pensate? E' mio diritto chiedere di non firmare niente finché non vedo una fideiussione valida?

Ancora grazie...
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Voi cosa ne pensate? E' mio diritto chiedere di non firmare niente finché non vedo una fideiussione valida?
SI
La scorsa settimana ho firmato, tramite agenzia, la proposta di acquisto lasciando un deposito fiduciario di 15 mila euro.
L’obbligo di consegna della fideiussione sorge al momento della stipula di un contratto avente ad oggetto il trasferimento non immediato della proprietà, quindi già dalla firma per accettazione della proposta .E già da allora il costruttore doveva sapere che , al momento del versamento dei 60.000, la fideiussione doveva essere pronta.
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
Trascrizione Preliminare, leggi questa discussione
Forum > L'Esperto Immobiliare Risponde > Compravendita, Professionisti, Aste e Pignoramenti > Visura ipotecaria, presente un preliminare di terzi

la norma di recente è stata cambiato, direi in meglio, anche se richiede altri oneri di registrazione e trascrizione.
ricerca sul forum > trascrizione del preliminare o simile
vi è urna discussione di poche settimane fa ......non ricordo il link
 

Slartibartfast

Membro Attivo
Agente Immobiliare
< A detta dell'agente immobiliare, si può soprassedere sul discorso fideiussioni, essendo orami l'immobile completato all'80 per cento >

la fideiussioni non serve solo a garantire gli anticipi versati ma anche gli eventuali vizi e difetti dell'immobile.
Quindi io rimanderei il tutto a dopo il perfezionamento della polizza assicurativa
La fideiussione serve soltanto a garantire la caparra in caso di fallimento dell'impresa. Non serve assolutamente a garantire dai vizi.
L'assicurazione decennale postuma (che non è la fideiussione) garantisce dai vizi di costruzione.
 

Slartibartfast

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Mi ha appena chiamato l'agente immobiliare proponendomi, in alternativa, l'acquisto dell'immobile allo stato di fatto, così io diventerei proprietario della casa così com'è e successivamente fare un contratto d'appalto col costruttore per l'ultimazione dei lavori.

Ho rifiutato categoricamente l'idea.
Il problema è che sabato, giorno in cui teoricamente dobbiamo incontrarci per la firma del preliminare (tra due giorni) con ogni probabilità non sarà pronta la fideiussione.

L'agente immobiliare mi propone quindi di inserire, nell'atto preliminare, una dicitura simile a questa:
"Il venditore si impegna alla stipula della fideiussione entro un termine di tempo di 3 settimane dalla firma del presente atto, pena la nullità dello stesso".

Su quest'ultima proposta non so cosa pensare, perché nel frattempo i 60 mila euro di caparra il costruttore se li prende.
A suo dire i contratti si sono sempre fatti così e che per il costruttore non è possibile aprire una fideiussione senza avere prima almeno la bozza del preliminare.

Non so più cosa pensare e sono sempre meno convito della buona fede degli attori in gioco.

Voi cosa ne pensate? E' mio diritto chiedere di non firmare niente finché non vedo una fideiussione valida?

Ancora grazie...
Visto che non ti ha dato la fideiussione tu puoi annullare la proposta d'acquisto con una semplice raccomandata e farti ridare i soldi.
Senza arrivare a tanto, direi che puoi dire al costruttore, tramite l'agente, che finché non arriva la fideiussione non sganci i 60k. Potete anche firmare il preliminare, ti fai ridare i 15k e versi i 60 quando arriva la fideiussione.
Se proprio non vuole farla puoi sempre dare una caparra di 5.000 e saldare al rogito, almeno così riduci il rischio.

Spesso e volentieri la fideiussione sul nuovo non si fa anche se obbligatoria, ma se il cliente la chiede la si fa eccome!
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
La fideiussione serve soltanto a garantire la caparra in caso di fallimento dell'impresa. Non serve assolutamente a garantire dai vizi.
L'assicurazione decennale postuma (che non è la fideiussione) garantisce dai vizi di costruzione.
francamente pensavo che la fideiussione contemplasse anche l'assicurazione decennale

" Il costruttore e' obbligato a contrarre ed a consegnare all'acquirente all'atto del trasferimento della proprietà' ((a pena di nullità' del contratto che puo' essere fatta valere solo
dall'acquirente,)) una polizza assicurativa indennitaria decennale a beneficio dell'acquirente e con effetto dalla data di ultimazione dei
lavori a copertura dei danni materiali ......"
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
La fideiussione deve essere prodotta prima del rogito, quando si consegnano somme
al costruttore.
La sua efficacia , con il rogito, termina, non essendoci più somme da tutelare.
La polizza decennale, invece, copre dopo il rogito, per 10 anni dalla fine dei lavori.
 

Slartibartfast

Membro Attivo
Agente Immobiliare
francamente pensavo che la fideiussione contemplasse anche l'assicurazione decennale

" Il costruttore e' obbligato a contrarre ed a consegnare all'acquirente all'atto del trasferimento della proprietà' ((a pena di nullità' del contratto che puo' essere fatta valere solo
dall'acquirente,)) una polizza assicurativa indennitaria decennale a beneficio dell'acquirente e con effetto dalla data di ultimazione dei
lavori a copertura dei danni materiali ......"
L'atto di trasferimento della proprietà è il rogito, la fideiussione serve al preliminare.

in ogni caso che io sappia la mancanza dell'assicurazione non determina la nullità dell'atto, anzi non determina nessuna sanzione, mentre la fideiussione determina la nullità del contratto che può essere fatta valere solo dall'acquirente.
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
in ogni caso che io sappia la mancanza dell'assicurazione non determina la nullità dell'atto, anzi non determina nessuna sanzione, ........
qui, questa volta, ti sbagli tu.
la parte che cito al mio #8 deriva dalla norma come vigente attualmente e di recente modifica, l'articolo in questione è stato modificato introducendo la frase:
((a pena di nullità' del contratto che puo' essere fatta valere solo dall'acquirente,))
 

cristian casabella

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Mi ha appena chiamato l'agente immobiliare proponendomi, in alternativa, l'acquisto dell'immobile allo stato di fatto, così io diventerei proprietario della casa così com'è e successivamente fare un contratto d'appalto col costruttore per l'ultimazione dei lavori.

Ho rifiutato categoricamente l'idea.
Il problema è che sabato, giorno in cui teoricamente dobbiamo incontrarci per la firma del preliminare (tra due giorni) con ogni probabilità non sarà pronta la fideiussione.

L'agente immobiliare mi propone quindi di inserire, nell'atto preliminare, una dicitura simile a questa:
"Il venditore si impegna alla stipula della fideiussione entro un termine di tempo di 3 settimane dalla firma del presente atto, pena la nullità dello stesso".

Su quest'ultima proposta non so cosa pensare, perché nel frattempo i 60 mila euro di caparra il costruttore se li prende.
A suo dire i contratti si sono sempre fatti così e che per il costruttore non è possibile aprire una fideiussione senza avere prima almeno la bozza del preliminare.

Non so più cosa pensare e sono sempre meno convito della buona fede degli attori in gioco.

Voi cosa ne pensate? E' mio diritto chiedere di non firmare niente finché non vedo una fideiussione valida?

Ancora grazie...
che sappia io il costruttore è Obbligato a fare la fidejussione mica può decidere lui
ed è obbligatorio fare il preliminare da un Notaio...
 

sorguido

Membro Junior
Privato Cittadino
Buonasera.
Ringrazio tutti per la calorosa partecipazione alla discussione di cui vi do aggiornamento in merito.
In conclusione, su invito dell'intermediario, sono giunto ad un accordo direttamente con il costruttore.
Sabato firmeremo il contratto preliminare subordinando la consegna dell'assegno di caparra al ricevimento materiale della fideiussione.
In sostanza, il contratto viene firmato. Poi, in un successivo incontro, ci scambieremo le relative spettanze (io darò l'assegno, lui mi darà la fideiussione).
In sostanza ci si è accordati come diceva Slartibartfast.
Come vi sembra?
Ancora grazie a tutti.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

manukka ha scritto sul profilo di John S..
john S. ho bisogno di parlarti sto in una situazione simile alla tua mio padre finge volere aiutare e vuole vendere casa . lui non si é mai interessato scrivimi su facebook ok? https://www.facebook.com/manuela.amari.92
StefyC88 ha scritto sul profilo di Fran77.
Certamente! Senza problemi mi puoi contattare in privato, non ti nego che conosco il Salento, anche perché sono Pugliese, più specificatamente di Foggia, ma vivo a Roma, quindi sarebbe magnifico se potessimo collaborare insieme. Aspetto tue notizie! A presto
Alto