• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

tesla78

Membro Attivo
Privato Cittadino
Salve, vivo a 2 km da una zona UNESCO e sto cercando casa. Per fortuna o sfortuna due anni fa tale zona è diventato UNESCO e qualsiasi immobile che visito mi sento dire sempre "ora siamo in zona UNESCO vale molto di più". Ora vorrei chiedere a voi, una casa normale per esempio una villetta fine anni 60 a 4 km da zona UNESCO cosa può aumentare di valore essendo vicino a tale zona? secondo me poco o nulla, una zona UNESCO può aumentare il valore di una villa ma non di una casa normale, non credo sia target di investitori esteri.
In poche parole una zona UNESCO può aumentare il valore di qualsiasi casa o solo di quelle di prestigio? e se si di quanto?
 

Perizio

Membro Attivo
Privato Cittadino
Tu fai la tua proposta e se non l'accettano bon ...non c'è molto da divagare.
Se non accettano spostati più in là o non cercare semplicemente la villetta ..
 

tesla78

Membro Attivo
Privato Cittadino
Non ci sono regole eccetto la libertà del mercato.

Se le richieste di venditore e acquirente si incontrano, quello è il prezzo.
È vero e sacrosanto, il problema è che il privato non sapendo "né leggere né scrivere" spara altissimo ma non sa dove deve arrivare...
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
In rete ho letto che in queste zone i prezzi sono del 27% più alti, però non si menziona se tutti gli immoboli o solo quelli di pregio.
Io conosco i prezzi del Monferrato, altra zona da poco Unesco; c’è tutto in vendita, ma solo chi vende a prezzi equi vende: gli altri fanno solo tentativi, in attesa del
pollo ( che non arriva).
I prezzi , quando c’è molta offerta, non possono essere alzati troppo
 

PyerSilvio

Nuovo Iscritto
Agente Immobiliare
In rete ho letto che in queste zone i prezzi sono del 27% più alti, però non si menziona se tutti gli immoboli o solo quelli di pregio.
In linea di principio ogni immobile gode di un surplus se questo e' dettato dalla bonta' della zona.

Un monolocale in piazza San Babila a Milano costa di più di un quattro locali in provincia di Crotone.
 

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
francamente, mi sembra una 'azzata.
la città che mi ospita è patrimonio unesco; ti assicuro che, centro a parte (inaccessibile ai comuni mortali), i prezzi dei quartieri periferici non sono molto diversi da quelli dei paesi della prima cintura.
 
Ultima modifica:

Carlo Garbuio

Membro Senior
Agente Immobiliare
In poche parole una zona UNESCO può aumentare il valore di qualsiasi casa o solo di quelle di prestigio? e se si di quanto?
i prezzi di qualsiasi zona, Unesco o meno, possono aumentare e pure diminuire.

qualsiasi casa, di pregio o meno, può aumentare o diminuire di valore

la "quantità" di variazione è possibile misurarla per ogni singolo immobile, una media non rappresenta un strumento affidabile

vediamo di approfondire un pò.

La zona Unesco non ha fra i suoi obiettivi l'influenza sui prezzi degli immobili, come tante altre variabili può incidere o no. Qualora potesse incidere è da capire in quale ordine ed in quale misura può incidere. In pratica tu (come altri acquirenti) stai cercando una qualsiasi casa in zona Unesco o, ad esempio, stai cercando una casa con giardino (grande o piccolo), isolata o no, con garage singolo, doppio, con x camere e y bagni, vicina ai vigneti ...?
Vedi questo rappresenta l'ordine delle variabili che maggiormente possono incidere sul valore o sul prezzo (non sono sinonimi!). Variano da zona a zona, da un periodo di tempo all'altro ... il positivo è che si possono pure misurare, come faccio abitualmente.
Queste informazioni te le possono dare gli agenti immobiliari della zona, certamente non i tecnici che per professione non seguono le trattative di immobili, fra questi ricerca chi si è specializzato nella valutazione a tal punto da mostrarti i dati puntuali delle reali compravendite della zona (prendi le distanze da chi usa quotazioni, borsini o, peggio che peggio, i prezzi delle offerte in vendita ... da chi non è in gado di dimostrare le proprie affermazioni). Ad esempio ti allego una indagine mirata su aclune zone di Valdobbiadene. Un cliente mi aveva fatto la stessa tua richiesta ed io ho mostrato (e dimostrato) le reali compravendite avvenute nelle zone di interesse. Ogni segnalino è una compravendita, ogni compravendita riporta foto esterne, planimetria, data e prezzo certo ... e molte altre informazioni utilissime nella normale trattativa. Quanto sopra è possibile realizzarlo in ogni zona d'Italia, per ogni immobile e per il periodo di tempo utile all'obiettivo che ci si pone.
 

Allegati

Carlo Garbuio

Membro Senior
Agente Immobiliare
È vero e sacrosanto, il problema è che il privato non sapendo "né leggere né scrivere" spara altissimo ma non sa dove deve arrivare
verissimo.
Per questo può essere utile ad entrambi l'intervento di un professionista della trattativa: un agente immobiliare.
Troppo spesso con l'illusione di risparmiare la provvigione si parte con prezzi alti (anche del doppio del valore) "tanto a scendere c'è sempre tempo", vero? Già, il problema è che se non si ha un riferimento certo non si sa se la controproposta si discosta e di quanto dal reale valore dell'immobile ... si va avanti così e prima o poi ( un tempo) e sempre più poi (attualmente) si arriva ad un accordo... spesso per sfinimento o per sopravvenuta urgenza di vendere (un grandissimo risultato per voler risparmiare un provvigione)
Vedi, questi comportamenti da parte di privati sono molto diffusi. Un tempo il mercato immobiliare "nascondeva" questi errori, ora sono evidenti e posso creare veramente danni ... il fatto è che ignonrando e dando la colpa al mondo (mai a se stessi) si continua con questo modo di operare pericoloso.
Lo stesso valga per l'acquirente che, da sporvveduto, prende come riferimento i prezzi di offerta in vendita, quotazioni dell'agenzia delle entrate, borsini, €/mq sparati da non professionisti ... un caos pazzesco. Poi una fa la media ed è al punto di partenza perchè, di fatto, non possiede ninete di concreto e affidabile.
A tutto questo c'è, e c'è sempre stata, una soluzione: affidati a professionisti localiqualificati, preparati e che siano in grado di dimostrare quanto affermano, diversamente è meglio veramente fa da sè perchè correresti lo stesso rischio e avresti pagato un professionista che non ti è stato utile.
 

davideboschi

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Il prezzo lo fanno, come ben sappiamo, la domanda e l'offerta.
I prezzi aumentano se l'essere zona UNESCO aumenta la domanda e/o diminuisce l'offerta. Questo può avvenire per motivi psicologici, che prima o poi si sgonfiano, o per vantaggi pratici.
Ad esempio, se come zona UNESCO non costruiranno più nelle vicinanze (o se costruiranno sarà solo in misura limitata e in armonia col paesaggio, niente obbrobri o cementificazione selvaggia), allora direi che è un vantaggio.
Se arriveranno più turisti, con possibilità di affari, (affitto, apertura di B&B, negozi, occupazione, innalzamento del reddito e della qualità dei servizi), anche questo è un vantaggio.

Ma se si tratta solo di un'etichetta appiccicata su una zona che già prima era apprezzatissima e ultratutelata, allora direi che i motivi psicologici prevalgono. In questo caso , meglio aspettare che si sgonfino.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ciao a tutti, dovrei acquisire una quota di proprietà di un immobile di cui sono già erede , desideri sapere i costi notarili prima di accettare la quota.
Ho bisogno di una consulenza
Alto