1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Da giorni si parla dell`imposta municipale sugli immobili da circa 400 euro a testa per far entrare nelle casse degli enti locali circa 30 miliardi di euro

    La domanda e`: i cittadini pagheranno di meno o di piu`?
    E ai Comuni bastera` o dovranno potenziarla in futuro?

    La "municipale", l`ultima nata della categoria, la nuova imposta unica sugli immobili, detta anche "Service tax", fa gia` discutere. Anche perche` i conti non tornano e ogni giorno si aggiunge l`ingrediente a sorpresa, a nutrire una torta da 30 miliardi di euro.

    Denari che i sindaci, gongolanti, potranno gestire dal 2012 in autonomia, 20 miliardi in piu` di quanto oggi incassano con l`ICI. Ma che impoveriranno un equivalente gettito ``centrale``, fatto anche di trasferimenti agli stessi Comuni. Una coperta troppo corta?

    La nuova tassa locale, pilastro di esordio del federalismo, e` comunque in dirittura d`arrivo. Potrebbe essere varata gia` il 31 luglio, con l`approvazione del decreto attuativo, uno dei cinque ``federali``.

    Soddisfatto Tremonti ("Il federalismo municipale portera` piu` trasparenza, piu` democrazia e poi verranno fuori bei soldi dal recupero dell`evasione"). Molto soddisfatta la Lega, ministro Calderoli in testa, che si attribuisce il merito della "politica delle formichine". Recupera di qua, recupera di la` fanno, appunto, 30 miliardi.

    Ma cosa c`e` dentro la "municipale"? Tutte le imposte legate agli immobili (per il possesso o il trasferimento del bene), destinate ora all`accorpamento.

    All`inizio erano quattro: ICI (sulle seconde case), imposta ipotecaria e catastale, imposta di registro e IRPEF riconducibile agli immobili. Poi, proprio Calderoli in un`intervista dei giorni scorsi, ne ha aggiunte altre tre: la Tarsu (rifiuti), 4,2 miliardi, un`imposta forfettaria sulle case fantasma, 1,5 miliardi (meno dei 5 miliardi ipotizzati dal ministro), e la cedolare secca sugli affitti al 23% che vale 1,8 miliardi.

    "I Comuni potranno introdurre o meno la tassa", dice Calderoli che non esclude un`ulteriore addizionale per riunificare "gli altri tributi comunali come la Tarsu e che i sindaci potranno spostare in su o in giu`". Una leva lasciata nelle mani dei primi cittadini che apre, pericolosamente, l`incognita: si paghera` di piu` o di meno?

    Secondo le previsioni di calcolo della Cgia di Mestre, la "municipale" costera` 432 euro ad ogni italiano. Liguri ed emiliani tra i piu` tartassati, dovranno rispettivamente 670 e 611 euro. Record per i valdostani, 704 euro. Chiudono la classifica i molisani con 274 euro. Sopra la media nazionale, i marchigiani (586), i toscani (555), i lombardi (498), i piemontesi (472). Ma e` solo una stima e per difetto. Il tributo sara` dovuto da tutti i possessori di qualsiasi immobile, situato nel territorio comunale e diverso dalla prima casa.

    Le prime critiche alla Service tax arrivano dall`interno della maggioranza.

    "La cedolare secca sugli affitti non ha niente a che vedere con il federalismo, ma riguarda l`IRPEF nazionale", attacca Mario Baldassari, senatore Pdl, membro della commissione sul federalismo. "Avevo proposto di inserirla nella manovra e avevo trovato anche la sua copertura, visto che la cedolare comporta circa 1,8 miliardi in meno di gettito IRPEF: bastava anticipare al 2011 i tagli alla spesa della pubblica amministrazione. E invece l`emendamento e` stato bocciato. Ora invece arriva la proposta del 23%, definita come una manna per i Comuni. Ma chi paga? I Comuni stessi, probabilmente, con meno trasferimenti. I miracoli non esistono".
     
  2. allberto

    allberto Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    no comment
     
  3. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Lo dicevo io che era meglio se, a suo tempo, lasciavano l'ICI !!!

    I Comuni si daranno alla pazza gioia :triste::triste::triste::triste:

    Silvana
     
  4. giorgio164

    giorgio164 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ma io non capisco come si coniugano : Cedolare secca, 23%, ICI, Service tax, tarsu etc
    E chi le deve pagare: quali i proprietari e quali gli Inquilini?
    :domanda:
    giorgio
     
  5. feprat

    feprat Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ricordatevi, che i polli sono sempre i più piccoli, e comunque la giri, gira di quà, gira di là, sempre tu la devi pagà.
    Viva L'Italia. Stanno meglio, i Rè, I Papi, e i nulla tenenti.
    Meglio non aver nulla, per vivere una vita semplice e serena.
    :risata::risata::risata:
     
  6. vivianaval

    vivianaval Oggi è il mio Compleanno!

    Agente Immobiliare
    Qualche informazione in merito che riguarda la Sardegna???

    come posso informarmi meglio?

    consigli??:shock::shock:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina