1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ClaudiaB70

    ClaudiaB70 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ho un immobile che e' stato affittato dal 2009 e a Maggio 2011 ho aderito alla cedolare secca inviando all'inquilino la raccomandata ma non ho fatto altro (ne' F24, ne' mod. 69), pensando che poi fosse sufficiente pagare il dovuto in sede di 730 nel 2012. Il 1 Novembre e' cambiato inquilino e il nuovo contratto e' stato registrato gia' con cedolare secca.
    Adesso, in sede di compilazione del 730 2012, il mio CAAF mi dice che non puo' considerare/includere il dovuto nel 730 e che devo fare i pagamenti di quanto dovuto nel 2011 comunque con F24, sia per il contratto con il primo inquilino che per il contratto con il secondo inquilino. Invece, il Caaf di mio fratello (che condivide le case con me) non ha richiesto nessuna ricevuta di pagamento F24 e gli ha compilato il 730. Quale caaf ha ragione? Posso insistere con il mio caaf che includa i pagamenti nel 730?
     
  2. Gherardo5

    Gherardo5 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Rispondo solo col buonsenso.
    Poiché avresti dovuto pagare tramite F24 già molti mesi fa ..... non credo possibile sanarlo con il 730 che è strumento per "pagare" ma non per pagare interessi ed eventuali morosità.
    Credo che il 730 sia strumento per pagare la cedolare secca (come ho fatto io) una volta a regime (cioè per le annualità successive alla prima, o parte di essa) se il contribuente ha già fatto i versamenti dovuti per l'anno precedente.
     
  3. studiopolli

    studiopolli Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Il locatore che ha aderito al sistema della cedolare secca nel corso del 2011, oltre che inviare la lettera raccomandata all'inquilino, avrebbe dovuto procedere ad autoliquidare l'acconto cedolare secca per il 2011 (salvo per i contratti con CS iniziati da dicembre). Per l'autoliquidazione dell'acconto il locatore potrebbe utilizzare lo strumento del ravvedimento operoso, l'omesso invio della lettera raccomandata all'inquilino inficia però l'opzione per la C.S. e non è sanabile.
     
  4. ClaudiaB70

    ClaudiaB70 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie per le risposte. Quindi, se ho capito correttamente, andro' a pagare con l'F24, in ritardo, con le more e interessi del caso. E compilero' anche il modello 69. Invece, per quanto dovuto nel corso del 2012, non paghero' con l'F24, ma verra' calcolato il tutto in sede di 730/2013.
     
  5. studiopolli

    studiopolli Membro Attivo

    Privato Cittadino
    devi fare il ravvedimento operoso per l'omesso acconto 2011 della cedolare secca (se dovuto), per il 2012 non devi fare alcun autoliquidazione dell'acconto ma dovrebbe essere il CAF a calcolarti l'acconto c.s. per il 2012 sulla base dello storico dell'importo della cedolare secca risultante a debito dal modello 730.
     
  6. LUCA67

    LUCA67 Membro Ordinario

    Altro Professionista
    confermo inoltre aggiungo che il modello 69 a meno che il 2011 non fosse l'anno della proroga non era necessario al fine di aderire alla cedolare secca ma dovevi presentarlo entro il 30 novembre per la risoluzione del contratto. Devi poi fare il ravvedimento della prima rata di acconto che avrebbe dovuto essere versata con f24 entro il 5 luglio 2011
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina