• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

inglesino

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Salve a tutti. Vado dritto al punto. Nei vari articoli dei contratti di esclusiva, alla voce, clausole penali, c'è quella nel caso in cui il venditore venda direttamente l'immobile ad una persona durante il periodo di incarico. Qualora il venditore abbia effettivamente trovato da solo il compratore. Io la provvigione, o meglio, la penale, potrò chiederla soltanto al venditore. Corretto? Se così non fosse, lui per "fregarmi" potrebbe comunque recedere dal contratto (altra opzione consentita), pagare la penale e poi venderla.. giusto?
 

possessore

Membro Senior
Privato Cittadino
Chiaro, il mio dubbio era se posso chiederla anche al compratore oppure lui è esente da questo.
Se il venditore ti paga la penale si libera formalmente di te proprio perché DA SOLO egli ha trovato un compratore.

Hai dei diritti provvigionali nei confronti del compratore, solo se puoi dimostrare che tale compratore AVEVA GIA' AVUTO UN CONTATTO PRECEDENTE CON TE, facendo così scattare il famoso "nesso causale" che ti dà diritto alla provvigione.

Ma se per te il compratore - trovato dal venditore - è un PERFETTO SCONOSCIUTO, allora non puoi pretendere altro che la penale dal venditore, il quale poi venderà a Pinco Pallino che con te NON HA MAI AVUTO A CHE FARE.
 

Abat

Membro Junior
Privato Cittadino
Ma riguarda anche gli accordi oppure la vendita vera e propria?
Perché magari uno può pure dire: "sì, mi sta bene vendere a te ma ora non posso perché c'è l'agenzia."
È considerato anche quella una proposta?
 

possessore

Membro Senior
Privato Cittadino
Ma riguarda anche gli accordi oppure la vendita vera e propria?
Perché magari uno può pure dire: "sì, mi sta bene vendere a te ma ora non posso perché c'è l'agenzia."
È considerato anche quella una proposta?
Quella è una CHIACCHIERA, non una proposta. Una proposta è DEGNA DI ESSERE CHIAMATA TALE solo se sorretta da un ASSEGNO (non a vuoto), e da una firma su un foglio dove ci sono tutte le condizioni del proponente.

Sai quanti perditempo ti fanno saltare le vendite facendo le proposte A VOCE dicendo che non vogliono l'agenzia?
 

Abat

Membro Junior
Privato Cittadino
Sia benedetto questo forum! Solo che a leggere alcune storie viene anche voglia di non comprare e/o vendere 😂
 

possessore

Membro Senior
Privato Cittadino
Sia benedetto questo forum! Solo che a leggere alcune storie viene anche voglia di non comprare e/o vendere 😂
Vuol dire che non ti sei innamorato abbastanza dell'immobile, altrimenti faresti follie come me, che - tutto compreso - ho pagato 80.000 Euro un box di 21 mq (Roma Sud, anno 2010).
 

Abat

Membro Junior
Privato Cittadino
Vuol dire che non ti sei innamorato abbastanza dell'immobile, altrimenti faresti follie come me, che - tutto compreso - ho pagato 80.000 Euro un box di 21 mq (Roma Sud).
In effetti con quella cifra un appartamento ad Ariccia si prendeva pure! Follia per un appartamento forse sì. Per un box sicuramente meno.
 

possessore

Membro Senior
Privato Cittadino
In effetti con quella cifra un appartamento ad Ariccia si prendeva pure! Follia per un appartamento forse sì. Per un box sicuramente meno.
Era nel 2010. Altri tempi. Oggi non so se lo rifarei. Ma anche sì, quel box mi fa troppo comodo perché è appiccicato all'ingresso stazione Metro.
 

possessore

Membro Senior
Privato Cittadino
Tra l'altro faccio una considerazione.

Ammettiamo che concedo l'incarico in esclusiva e la penale (ipotizziamo sia di 8000 Euro) è quasi pari alla provvigione che dovrei all'agente.

Se devo pagare 8000 Euro per dare il benservito all'Agente, non conviene che dico al compratore: "Guarda, pago io anche la tua provvigione, se sei interessato vai dall'Agente!" ??

Così lo smaschero: se è un perditempo, non ha ragione per non andare dall'agente immobiliare se io gli dico che pago anche la sua provvigione. Se invece è uno che fa sul serio, io ho accelerato la vendita perché non essendomi liberato dell'agente (il che mi costava 8000 euro) ho indirizzato correttamente un potenziale acquirente interessato, ho risparmiato tempo, ho speso 8000 euro in piu' ma li avrei comunque spesi se avessi voluto vendere subito e privatamente.
 

possessore

Membro Senior
Privato Cittadino
In che senso ?
Se vendi privatamente paghi la penale e basta.
Nel tuo ragionamento (?) paghi doppio ...
Non è che si capisca molto ;)
Lo scenario è quello in cui io venditore desidero vendere senza aspettare 8 anni.
Trovo un potenziale acquirente interessato che mi dice che non vuole l'agenzia.
Ci sono tre possibilità:
1) Attendere la scadenza del mandato, in quel caso passano 12 mesi (ad esempio);
2) Liquidare l'agenzia pagando la penale (es.: 8000 Euro) e provare poi a vendere privatamente, col rischio che l'acquirente interessato smetta di esserlo e mi ha fatto perdere tempo e denaro;
3) Visto che voglio conciliare una vendita veloce con un acquirente interessato che non vuole l'agenzia, anziché disdettare l'agenzia pagando 8000 Euro di penale, propongo all'acquirente interessato di accollarmi la sua quota di provvigione: così facendo riesco a smascherare l'acquirente, nel senso che se non è interessato dice che non vuole più l'appartamento e mi saluta, se invece è interessato accetta: non ha ragione, se è interessato, di non accettare la mia proposta, perché l'agenzia - pur essendovi di mezzo - non gliela faccio pagare.
Un po' contorto, ma non so se mi spiego.
Alla base di tutto ci sta che non voglio perdere tempo e mi interessa smascherare la gente che dichiara interesse per finta e per far perdere tempo alle persone che lavorano (agenzia e venditore).
Se ho sbagliato qualcosa mi scuso.
 

cristian casabella

Membro Senior
Agente Immobiliare
Posto che a @possessore basta fare qualche "corsetta" per recuperare i denari in più, non ha senso accollarsi anche le provvigioni della controparte.

In ogni caso la matematica non è un opinione..... quindi il calcolo dei costi (sia per chi compra che per chi vende) è lo stesso: PREZZO unità immobiliare + O - provvigione quindi in ogni caso la somma finale è quella che deve soddisfare le contoparti

Per rispondere al quesito iniziale la penale è un atto UNILATERALE concordato dalla parte venditrice, chi compra non ha nessun obbligo di pagare alcunchè se non ha avuto nessuno contatto con il mediatore.... poi starà a chi vende vedere se indirizzare l'acquirente presso l'Agenzia (e dovrebbero farlo a mio avviso) o meno
 

possessore

Membro Senior
Privato Cittadino
No, sbagliato non proprio, nel senso che si può anche fare così.
Solo un po’ complicato, e costoso.😉
Personamente, se mi capitasse di dover vendere e dessi l'esclusiva all'agenzia, continuerei a cercare anche da solo, ma poi le persone le indirizzerei all'agenzia per farle censire. Insomma, darei una mano al mio agente, e non gli farei "concorrenza"!
Poco ma sicuro che 3/4 della gente si defila appena nomini l'agenzia. Ma non è per la provvigione! E' perché sono perditempo! Il fatto che c'è da pagare la provvigione, e loro non vogliono, è solo una scusa! Anche perché se uno fa un acquisto immobiliare di 250.000 Euro, faccio per dire, non sono gli 8.000 Euro in più che ti mandano in tilt! I professionisti vanno pagati, la vendita "fai da te" è sconsigliata perché ci sono quelli che avendo solo 1.000 vogliono comprare 100.000, e quindi in caso di vendita (e non svendita), un agente immobiliare serve per forza, anche e soprattutto per indirizzarti correttamente sul prezzo iniziale da esporre al mercato. Sennò si fa la fine della signora che conosco io, che tra un po' festeggia i 5 anni di mancata vendita per un immobile immesso sul mercato a prezzo decisamente disallineato alla richiesta.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno , una mia nipote,ha intenzione di acquistare una casa di cui siamo proprietari io (al 12,5%) le mie sorelle ( 2, al 12,5%) e mia madre al 62,5%. Vorrebbe sottoscrivere un compromesso avvalendosi della firma solo di mia madre e di sua madre, per iniziare i lavori di ristrutturazione, avendo la quota maggioritaria favorevole. Puo’ iniziare i lavori ? Grazie
Domanda. Può un condomino comproprietario di un garage, di pochi metri quadrati di propria quota , bloccare tutto il condominio non consentendo di approvare con atto del notaio la ricognizione catastale a tutti gli altri proprietari?
Alto