1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. diremaul

    diremaul Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti,
    UN quesito per gli esperti.
    Sono in procinto di acquistare casa e vorrei usufruire dei benefici relativi alla prima casa.
    Mi sembra, però, di aver capito che possedendo una quota di abitazione ereditata alla morte di mio padre (nel 2005) nello stesso comune dove vorrei acquistare l'immobile, non mi sarà possibile concludere l'acquisto come prima casa (anche se le restanti quote sono non di un coniuge ma di mia madre).
    Mentre, la quota di un secondo appartamento in un comune differente non ha invece alcuna influenza sui benefici prima casa.
    Spero di essere andato bene fin qui; ora: credo di aver capito che ci sia la possibilita' di cedere/vendere la quota di casa che ho ereditato per poter (entro un anno) acquistare una prima casa.
    In quali modi è possibile cedere/vendere la quota summenzionata e qual'è il metodo più conveniente ed economico?
    Grazie a tutti!
    Saluti!
     
  2. Massimassi

    Massimassi Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Hai capito male.

    Il fatto di possedere una quota di un'abitazione nello stesso comune non ti preclude di poter acquistare un altro immobile ottenendo le agevolazioni "prima casa".

    La norma dispone infatti che non si deve essere "titolare esclusivo o in comunione col coniuge, di diritti di proprietà usufrutto, uso e abitazione di altra casa di abitazione nel territorio del Comune dove si trova l'immobile oggetto dell'acquisto agevolato"

    Siccome nel tuo caso non di titolarità esclusiva si parla, ma di mera titolarità pro quota (ne l'altro comunista è un tuo coniuge, ma tua madre, e l'immobile è per giunta stato da te ereditato e non acquistato) allo stato puoi usufruire dei benefici, senza nemmeno essere tenuto a cedere la tua quota.
     
    A dedde piace questo elemento.
  3. diremaul

    diremaul Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Questa è un'ottima notizia! Grazie mille per il chiarimento!!
     
  4. Roberto Cuomo

    Roberto Cuomo Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Il problema, forse, sorge perchè nella presentazione della successione sono state richieste già le agevolazioni?
     
  5. jrogin

    jrogin Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Quoto in toto Massimassi e Roberto Cuomo, nel senso che è vero quanto scrive Massimassi, a patto che quando hai ereditato tu non abbia usufruito delle agevolazioni prima casa.
    Jrogin
     
  6. Diego Zucchini

    Diego Zucchini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    L'acquirente, o gli acquirenti, devono dichiarare nell'atto di compravendita:
    - di non essere titolare esclusivo (proprietario al 100%) o in comunione con il coniuge (la comproprietà con un soggetto diverso dal coniuge non è ostativa) di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di un'altra casa di abitazione nel territorio del Comune dove sorge l'immobile oggetto dell'acquisto agevolato;

    - di non essere titolare, neppure per quote o in comunione legale con il coniuge, su tutto il territorio nazionale, di diritti di proprietà o nuda proprietà, usufrutto, uso e abitazione su altra casa di abitazione acquistata, anche dal coniuge, usufruendo delle agevolazioni fiscali prima casa.
     
  7. noelferra

    noelferra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    W il Zucchini che fa le rime.
    Puoi tranquillamente acquistare come prima casa dove vuoi caro utente.
    Anche se nella successione tua madre avra' dichiarata la prima casa e per questo anche tu avevi avuto agevolazioni fiscali, ma solo perche' a te dovute..
    Ripeto compera pure senza problemi come gia espresso dai colleghi.
    Cordialmente
    Noel
     
  8. Diego Zucchini

    Diego Zucchini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Scusa Noel, ma non capisco... :confuso: :occhi_al_cielo:
     
  9. diremaul

    diremaul Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie a tutti per le risposte!
     
  10. noelferra

    noelferra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Era un complimento caro collega , avendo tu espresso correttamente le norme vigenti.
    Era un modo simpatico per dire che w a te che ti eri ben espresso.
    Cordialmente
    Noel
     
  11. Diego Zucchini

    Diego Zucchini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
  12. Giankyatta

    Giankyatta Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    sccusate...anche io avrei un problemino simile...nel senso che ho una 1^ casa donata dai miei genitori nel 2003 e adesso vorrei acquistare una casa...sono sposato ma in separazione dei beni...posso ottenere le agevolazioni 1^ casa?? la mia attuale casa che per me è 1? casa la devo passare a mia moglie oppure per me divente 2? casa?? qual è la migliore soluzione x evitare di psendere soldi inutili con gli atti notarili?? grazie x le risposte...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina