1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ginore

    ginore Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Buongiorno.

    Nel corso 2013 è cessato il contratto d'affitto con il mio inquilino in quanto lo stesso ha dovuto trasferirsi per lavoro. Regime di tassazione: normale.

    Da febbraio 2014 ho stipulato nuovo contratto d'affitto 4+4, con altro inquilino, stavolta optando per la Cedolare secca (21%).

    Ora sono alle prese con la compilazione del 730/2014 redditi 2o13: dichiaro quindi il canone percepito nel 2013, fino a qui OK; non ho invece ben appreso come pagare la cedolare relativa al canone percepito nel 2014: 1) la tassazione segue il criterio di cassa e, quindi, verserò l'imposta nel 2015? oppure, va pagata per l'anno in corso?
    2) l'imposta cedolare viene liquidata direttamente dal CAF insieme all'IRPEF (e quindi le imposte verranno pagate o rimborsate in busta paga dal datore di lavoro a luglio e novembre) oppure devo provvedere autonomamente io con l'F24?

    Grazie.
     
  2. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    dovresti cominciare a pagarlo nel 2015.
    l'anno prossimo, con la dichiarazione dei redditi, nel quadro B dovrai compilare 2 righe per lo stesso immobile.
    la prima, in cui risulterà sfitto; la seconda in cui indicherai il canone percepito in corso d'anno (dovrai indicare il proquota).
    a fianco dovrai sbarrare, nella apposita colonna, che questa riga è il prosieguo della precedente.
    nella sezione sotto dovrai infine indicare gli estremi della registrazione del contratto.

    con le tasse pagherai quanto dovuto per il 2014 e l'acconto per il 2015, che verrano ovviamente defalcate da quanto dovuto per l'anno successivo.
    a me vengono detratte direttamente dalla busta paga e non compilo nessun F24; non so dirti se è la prassi o che altro...
     
    A PROGETTO_CASA piace questo elemento.
  3. ginore

    ginore Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Grazie eldic!
     
  4. HOME82

    HOME82 Membro Junior

    Agente Immobiliare
    volevo fare una domanda anch'io quando conviene applicare la cedolare secca a differenza del contratto normale....cioè il guadagno per il proprietario nell'applicare questo regime da cosa è rappresentato?
     
  5. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    dal fatto che paghi un'aliquota che, solitamente è più bassa di quelli applicata altrimenti.
    in sostanza paghi al massimo il 21% (in alcuni casi meno) in luogo della aliquota marginale che è in funzione del tuo reddito.
     
    A PROGETTO_CASA piace questo elemento.
  6. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Con cedolare secca lo svantaggio è che il locatore rinuncia all'adeguamento istat
     
    A eldic piace questo elemento.
  7. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    vero; me ne ero dimenticato, vista l'esiguità dello stesso :basito:
    come che sia al proprietario è data facoltà, ad ogni fine anno di locazione di passare al canone "ordinario".
    ovviamente le rivalutazioni precedenti non vengono recuperate.
     
  8. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    poi aggiungiamo che la cedolare secca non è il 21% ma il 20% poiché si calcola il 21% su un imponibile del 95%
     
  9. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    quello non sempre...
    io pago il 100% :triste:
     
  10. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    perché ?
     
  11. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    ho verificato sulle istruzioni... in realtà in caso di cedolare secca si paga sempre il 100%

    Colonna 5 (Codice canone): da compilare se tutto o parte dell’immobile è dato in locazione.
    Indicare uno dei seguenti codici corrispondenti alla percentuale del canone che viene riportata nella colonna 6 “Canone di locazione”:
    ‘1’ 95% del canone nel caso di applicazione della tassazione ordinaria. Da quest’anno la deduzione forfetaria del canone di locazione
    è prevista nella misura del 5 per cento;
    ‘2’ 75% del canone nel caso di applicazione della tassazione ordinaria, se il fabbricato è situato nella città di Venezia centro e nelle
    isole della Giudecca, Murano e Burano;
    ‘3’ 100% del canone nel caso di opzione per il regime della cedolare secca;
    ‘4’ 65% del canone, nel caso di applicazione della tassazione ordinaria, se l’immobile è riconosciuto di interesse storico o artistico,
    in base al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42.
     
  12. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Ho verificato ed hai ragione
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina