1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. giaita

    giaita Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno, volevo cortesemente un parere sulla mia situazione: abito in un appartamento con mio marito e due figli ed ho un regolare contratto di comodato d'uso gratuito stipulato nel 2003 durata otto anni con mia zia unica proprietaria. Purtroppo dopo qualche mese ha iniziato a manifestare la malattia de morbo di Anzhaimer e suo marito ha preteso comunque un corrispettivo di affitto di 300 euro di nascosto dalla zia contraria al pagamento, ma io non volevo restare gratis per cui ho pagato in nero. Nel frattempo il marito è diventato suo tutore legale e nel 2011 mi ha rinnovato il contratto in quanto tutore, per altri nove anni sempre in comodato d'uso gratuito con pagamento di 300 euro in nero scadenza marzo 2020.Purtroppo mia zia è deceduta il 13 maggio di quest'anno e lui dopo 5 giorni ripeto 5 giorni mi ha chiamato dicendomi che il contratto era decaduto e che avremmo dovuto fare un contratto regolare di affitto di 500 euro da pagare gia da subito , cosa non veritiera in quanto il codice civile in caso di morte del comodante dice testualmente che gli eredi sono tenuti a rispettarlo fino a scadenza .Io in verità non posso permettermi di pagare 500 euro da un mese ad un altro e come a lui riferito preferisco cambiare appartamento a fronte di una buona uscita per non aspettare la scadenza. La discussione è stata molto animata lui non vuole darmi niente e insiste per il contratto decaduto, inoltre dice che a questo punto tra sei mesi devo andare via. Premetto che non ho mai avuto ricevuta dei pagamenti in nero ma ho registrato tutta la discussione avuta in cui lui dichiara di sua spontanea volonta di essersi presi i soldi per evadere le tasse per 12 anni e 8 mesi. A questo punto nel caso in cui ( molto probabile) mi dovesse arrivare una lettera del avvocato per farmi lasciare l'appartamento, posso io agire e in che modo, per aver giustizia della sua evasione fiscale e recuperare almeno in parte i soldi che gli ho dato ingiustamente e quelli che non gli ho chiesto per i lavori anche urgenti e necessari fatti nell' appartamento.
     
  2. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    L'avvocato non può mandarti una lettera non scrivibile!!
    Il comodato scade nel 2020, stop! Gli eredi lo devono rispettare. Anzi, da oggi i 300 euro te li tieni in tasca!:maligno:
     
    A Antonello, panetto, enrikon e 1 altro utente piace questo messaggio.
  3. giaita

    giaita Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie mille per la tua cortesia . Ma se dovesse trovare cmq un motivo valido e dovesse chiedermi la restituzione del appartamento io posso denunciarlo e chiedere la restituzione anche parziale dei fitti ?. Io per ora non ho pagato il mese di giugno e sto cercando un avvocato esperto in materia.
     
  4. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Non ci sono motivi validi. C'è un contratto in essere. Punto.
     
    A panetto, giaita e Sim piace questo elemento.
  5. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare

    Concordo.
    Puoi stare tranquilla, un contratto è un'obbligazione ed entrambe le parti devono attenersi agli accordi.
    Nella tua situazione l'avidità del marito di tua zia porterà giovamento solo a te: per favore blocca i pagamenti senza indugio
     
    A giaita piace questo elemento.
  6. jerrySM

    jerrySM Membro Attivo

    Altro Professionista
    L'unica cosa che puoi fare è cercare una prova dei pagamenti in nero e registrare un contratto in cedolare secca a canone pari al triplo della rendita catastale. Paga con assegno adducendo la scusa di non avere con te contanti e il bancomat ti è stato clonato.
    Per chi invece ti ha assicurato che non può mandarti via ricordo l'articolo 1809 del codice civile che regolano i comodati d'uso:

    Art. 1809 Restituzione
    Il comodatario è obbligato a restituire (1246, 2930) la cosa alla scadenza del termine convenuto o, in mancanza di termine, quando se ne è servito in conformità del contratto.
    Se però, durante il termine convenuto o prima che il comodatario abbia cessato di servirsi della cosa, sopravviene un urgente e impreveduto bisogno al comodante, questi può esigerne la restituzione immediata.



    Se quindi lo zio dovesse dimostrare, ad esempio per ristrutturare la casa in cui vive, di avere necessità di riprendere possesso dell'appartamento saresti costretta a lasciarlo.
     
  7. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Si, ma a quel punto scatta la denuncia per evasione fiscale pluriennale..... :innocente: cosa accadrà?
     
  8. giaita

    giaita Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    L'ultima cosa che mi ha detto é stata : pensaci un po e portami i 500 euro
    ed io ho risposto :shock:rganizzati e preparami 30.000, 00 per andare via in poco tempo o li accumulo lo stesso fino al 2020. Aspetto una eventuale comunicazione del suo avvocato e poi lo denuncio o devo fare io la prima mossa? ???
     
  9. jerrySM

    jerrySM Membro Attivo

    Altro Professionista
    Niente.
    Senza la minima prova anche di un solo pagamento in nero ha ben poco da fare, anzi rischia pure una controdenuncia.
     
    A enrikon piace questo elemento.
  10. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ha la registrazione, così dice
     
  11. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Esatto. Io me ne starei tranquillo in casa fino al 2020 ;)
     
  12. giaita

    giaita Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ho una registrazione audio di circa 43 minuti fatta con iphone. I primi 6 minuti ho lasciato parlare solo lui che ha detto testualmente : io so perfettamente che tu mi dai 300 euro al mese ed io non ho mai pagato le tasse, e lo hai sempre fatto da 12 anni a questa parte. .....purtroppo il contratto scade ed io devo per forza rinnovarlo come locazione quindi se mi dai 500 euro io guadagno 20 0 30 euro al mese. Poverino lui non ho nemmeno tentato di portarlo nel discorso evasione che lui si vantato di averlo fatto. Poi il discorso é trasceso io gli ho letto gli articoli del codice civile riguardo al comodato dal 1803 al 1813 e si arrampicato sugli specchi non se l'ho aspettava che io fossi a conoscenza che gli eredi sono tenuti a rispettare il contratto a termine. Questa mia registrazione é una prova? ??
     
  13. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Penso di sì, ma perchè ti vuoi complicare la vita? Considera che anche tu hai evaso l'imposta di registro in tutti questi anni. Non è detto che a te non accada nulla. In più ti verrebbe riconvertito il comodato in un contratto di locazione, per cui - poco o tanto - un canone di affitto lo dovrai pagare.
    Così come sei ora non paghi nulla.
     
    A Sim piace questo elemento.
  14. giaita

    giaita Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    E se dovesse inventarsi un motivo valido tale da poter avere la restituzione del immobile? Io intanto lo blocco per almeno 8 anni e ne pagherà le conseguenze fiscali se non penali. Io voglio solo giustizia anche per mia zia povera lei che lo subito per 50 anni. É vero ho pagato in nero ma la proprietaria era mia zia e non ha mai saputo che io pagavo lo stesso per dovere e non per volontà.
     
  15. jerrySM

    jerrySM Membro Attivo

    Altro Professionista
    Lo spero per te e che i consigli sull'ammissibilità come prova in una causa civile di una registrazione effettuata clandestinamente da un privato, magari senza testimoni, in cui non è sicuro ne la data della registrazione, ne il luogo ne tantomeno la vericidità (con un qualsiasi software anche gratuito si può montare ad arte una conversazione) siano fondati su valide conoscenze di diritto e del codice civile, provenienti preferibilmente da avvocati o professionisti del settore.
    Io da assoluto profano preferirei avere in mano una prova certa (ricevuta di pagamento, una serie di assegni o bonifici che provino il pagamento mensile di un canone in nero) prima di imbarcarmi in una denuncia ed affrontare una sicura controdenuncia dell'interessato.
    Anche perchè in caso tu dovessi soccombere in giudizio le conseguenze potrebbero essere pesanti.
    Consulta un avvocato mostrando i documenti in cui sei in possesso. Poi valuta con lui il da farsi.
    Detto questo, ti auguro di poter risolvere il tuo problema nel miglior modo possibile.
     
    A enrikon piace questo elemento.
  16. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    La registrazione di una conversazione privata in cui uno degli interlocutori è l'autore della registrazione non viola le norme sulla privacy ed è ammessa dalla legge.
     
    A giaita piace questo elemento.
  17. giaita

    giaita Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie jerrySM per il tuo consiglio. Adesso mi è crollato tutto il mondo addosso.:disappunto:
    la registrazione è stata fatta in presenza di mia madre e della badante di lui. di nascosto sicuramente altrimenti non avrebbe parlato sapendo di essere registrato. Durante la registrazione si parla della morte di mia zia 5 giorni prima quindi credo confermi la data, il luogo è casa sua e lo conferma sempre lui in quanto mi dice di non alzare la voce in casa sua. Se questa prova non viene ammessa allora io non posso fare niente e non avrò giustizia sarà lo specchio della realtà Italiana in cui viviamo. prima di recarmi all'agenzia delle entrate vorrei fargli capire che subirebbe gravi conseguenze e sarebbe meglio che mi proponesse una buon'uscita tale da permettermi di traslocare.
     
  18. paolog

    paolog Ospite

    Fai bene attenzione a come ti muovi perché la tua richiesta di "buonuscita" potrebbe anche configurarsi come ricatto e/o estorsione.

    La prima cosa che devi fare in assoluto è essere serena: ormai quello che è fatto, è fatto ed è totalmente inutile piangere sul classico "latte versato".

    Guarda al futuro e, lo ripeto, rasserenati e fallo subito e inderogabilmente.

    Se ti metti a pensare alla giustizia e ai diritti ai quali ritieni in cuor tuo di aver diritto rischi prepotentemente di rimanere delusa al massimo e cadere in prostrazione.

    Una cosa è la giustizia e un'altra è la legge e, purtroppo, spesso la differenza la fa SOLO un buon avvocato.

    Per cui EVITA accuratamente discussioni, richieste, telefonate, lettere e altro.

    Rivolgiti ad almeno 3 avvocati diversi e chiedi PRIMA di aprire bocca su qualsiasi argomento di avere, ripeto PRIMA, un preventivo SCRITTO per l'assistenza legale.

    Dopo ne scegli uno e dai mandato SCRITTO per avere assistenza legale.

    Successivamente NON ti occupare più della cosa personalmente e NON avere contatti con la controparte.

    Qualora i contatti si manifestino per volontà della controparte, anticipa qualsiasi conversazione con il semplice avvertimento: "La questione è gestita dal mio avvocato al quale ti puoi rivolgere. La conversazione che stiamo facendo è comunque registrata. La continuazione della conversazione presuppone che le parti accettino espressamente che tale registrazione abbia valore legale in sede di giudizio.".

    Basta! NON fare altro.
     
  19. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Ti confermo la validità della registrazione. Puoi dormire sonni tranquilli, chi si deve preoccupare non sei tu.
     
    A Antonello e giaita piace questo messaggio.
  20. giaita

    giaita Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie mille a tutti coloro che mi hanno consigliato e a quelli che vorranno farlo.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina