1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. vtsfedde

    vtsfedde Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Buonasera a tutti, sono qui per esporvi una mia esperienza negativa e per chiedervi consigli in merito.
    Stavo (ed ora sto) gestendo un immobile nella mia zona che proponevo a 280.000, arriva una proposta a 240.000 vincolata al mutuo che io sottopongo ai proprietari. Questi accettano ed è tutto ok, siamo ad agosto 2014.
    La proposta per sommi capi era la seguente:
    - prezzo 240.000
    - caparra 5.000 allegata alla proposta
    - all'accettazione del mutuo compromesso di 20.000
    - atto entro 30 novembre 2014
    - proposta vincolata all'accettazione di mutuo per 60 gg dall'accettazione della stessa.

    Verso la metà di settembre arriva la tanto agoniata accettazione del mutuo da parte della istituto prescelto dai proponenti ed ecco che paradossalmente cominciano i problemi. I proponenti, in un incontro fatto con me ed il proprietario, chiedono se fosse possibile non fare il compromesso per vari motivi e portare il saldo prezzo per intero in atto.
    Personalmente ho avuto subito una sgradevole sensazione, ovvero mi è da subito sembrato che stessero tergiversando......
    Naturalmente io mi sono opposto a questa soluzione mentre il proprietario, intenerito da alcuni discorsi, si è dimostrato disponibile. In buona sostanza si salta il compromesso.
    So benissimo di aver sbagliato, non mi era mai capitato di fare un errore così banale ma è "tutta arte che entra" purtroppo.....
    Ovviamente insieme al compromesso sarebbero saltate anche le provvigioni e sinceramente in quel momento mi avrebbero fatto mancanza. Parlo con i proponenti spiegandogli che comunque avrebbero dovuto saldare le mie spettanze e loro senza batter ciglio eseguono.....strano anche questo....
    Tra me e me penso che sarebbero dei pazzi a questo punto a rinunciare a caparra+provvigioni e aspetto fiducioso l'avvicinarsi del rogito.
    Arrivati sotto data tentano di scavalcarmi (pensando che una volta pagato mi sarei fatto da parte....ma non è così...) e vanno a disturbare il proprietario a casa chiedendogli di poter spostare l'atto di 15 gg.
    Il proprietario mi chiama immediatamente spiegandomi l'accaduto ma dicendomi che comunque i 15 gg , solo verbalmente, glieli aveva accordati.
    Vi evito le successive 1000 chiamate dove non si facevano trovare e vado al punto. In buona sostanza gli mancavano 40.000 per arrivare al prezzo (???????) e proponevano di pagarli nei modi più disparati, dalle cambiali in giù.....
    Al proprietario non interessava nulla di tutto questo per cui ha deciso di bloccarla li. Volevo sapere quali passi secondo voi dovrei fare ora, immagino di dover mandare una raccomandata dove si specifica che dal 30 novembre siamo tutti liberi o simili data l'inadempienza della parte proponente.
    Avete esperienze un merito?

    grazie
     
  2. leolaz

    leolaz Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Accidenti che casino....hai ragione non si finisce mai di imparare :disappunto:
     
    A PROGETTO_CASA e sarda81 piace questo messaggio.
  3. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ti dico cosa farei io se fossi il proprietario.
    Invierei una diffida ad adempiere entro 15 giorni dal ricevimento della raccomandata stabilendo, in caso contrario, la risoluzione del contratto per inadempimento del proponente.
    Una volta trascorso il termine invierei una ulteriore raccomandata dichiarando risolto il contratto ed incamerata la caparra.
     
    A Tobia, enrikon, Sim e 1 altro utente piace questo messaggio.
  4. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ..meno male che almeno il grano l'hai preso....
    Fai le liberatorie e rimetti in vendita la casa.

    Io (magari qualcuno ora borbotterà..) con proposta subordinata vado avanti lo stesso a vendere.
    Se salta la pratica come avvenuto nel tuo caso si rimane con un pugno di mosche...
     
  5. Mark79

    Mark79 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Qusl è l errore che hai fatto?
     
  6. leolaz

    leolaz Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Solitamente si tende a fare preliminare registrato con trascrizione
     
  7. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Arrivare all'atto con caparra di 5000 € è sempre molto rischioso !!!
     
    A La Capanna, Sim e ab.qualcosa piace questo elemento.
  8. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Bè, in questo caso però la sospensiva non c'entra nulla...
     
  9. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Io concordo con questa soluzione.
    Secondo me gli acquirenti erano anche in buona fede altrimenti non ti avrebbero nemmeno pagato... questa storia diventerà una disgrazia per loro.
     
    A PROGETTO_CASA piace questo elemento.
  10. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    mah.... da come scrivi pare, senza offesa, che non padroneggi al meglio i fondamentali giuridici della tua professione..... la tua pecca e di non aver sensibilizzato il venditore ad essere più determinato, però il tuo lavoro è, da tempo, terminato.......infatti hai già incassato..... vuoi fare il salvatore della Patria, però, come detto sopra, ti mancano i fondamentali per riuscire nell' impresa......... forse anche esperienza.......

    Smoker
     
    A sfn e dormiente piace questo messaggio.
  11. vtsfedde

    vtsfedde Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Intanto grazie a tutti per l'interessamento. Comincio a rispondere per chiarire ancora meglio.

    Comincio da te Smoker, ringraziandoti per le critiche positive. Se non avessi voluto critiche non avrei nemmeno scritto il post....
    Per capire meglio e migliorarmi mi puoi chiarire cosa intendi per "fondamentali" in questo caso? Cioè spiegami ,dal tuo punto di vista, dove ho mancato.

    attendo e seguo con attenzione

    grazie
     
    A dormiente piace questo elemento.
  12. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    secondo me da nessuna parte hai sbagliato.... l' appunto è alle s**** mentali che ti stai facendo.......

    Smoker
     
    Ultima modifica di un moderatore: 11 Dicembre 2014
    A dormiente e Sim piace questo messaggio.
  13. vtsfedde

    vtsfedde Membro Junior

    Agente Immobiliare

    .....molto chiaro ed esaustivo.....:sorrisone:
    beh intesa in questo modo so anche io di sbagliare però purtroppo (e lo dico sul serio) sono fatto così. Mi piacerebbe che le cose andassero sempre bene con massima soddisfazione di tutti e quando questo non succede mi piacerebbe diventare, come giustamente mi hai appuntato, il salvatore della patria. E stavolta mi è andata pure bene che avevo bisogno delle provvigioni.....in altri momenti non avrei nemmeno chiesto quelle....:disappunto:
    Devo anche dire che questo modo di essere mi ha portato bene fino ad oggi e mi permette oggi di raccogliere quel che ho seminato in tempi migliori (non sono un "vecchietto" ma è da qualche anno che sono in giro...:)).
    Detto questo sul fatto di essere un pò più smaliziato e non farmi troppe s**** mentali ci sto lavorando...
     
    A Sim, andrea87, CheCasa! e ad altre 4 persone piace questo elemento.
  14. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    onore a te @vtsfedde . Anche io mi sono approcciato a questo lavoro con questo spirito, totalmente il contrario di quello che faceva il mio predecessore, e i frutti arrivano è vero, anche belli e maturi. Oggi però questo lato poetico, chiamiamolo così, è oppresso da questa brutta condizione in cui ci troviamo: sarebbe bello fare del bene a tutti, ma a volte mi trovo a pensare ai clienti semplicemente come banconote per pagare tasse e bollette e allora il lato poetico svanisce un po'.
     
    A dormiente piace questo elemento.
  15. vtsfedde

    vtsfedde Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Indubbiamente più si deve tirare la cinghia più la poesia svanisce. Come ho detto ci sto lavorando però non voglio nemmeno snaturami....:sorrisone:
    Detto questo torno al punto focale aggiungendovi alcuni particolari. Ho visto che in molti mi avete indicato di far firmare le liberatorie e via....giustissimo....il problema e che con i proponenti non si riesce più ad avere un rapporto. Un volta sentitisi negare dal proprietario la possibilità di pagare diversamente dal pattuito hanno avuto pure il coraggio di offendersi e di peccare in maleducazione.
    A questo punto quindi non posso convocarli in ufficio e far firmare qualcosa ma li devo raggiungere via posta. Tra l'altro, ultimo particolare mancante, il proprietario non ha nemmeno intenzione di tenersi la caparra (...un Signore...) che quindi verrà allegata all'eventuale lettera.
    Quindi mi chiedevo e chiedo a voi, se non fosse sufficiente inviare una raccomandata A.R. dove si dice:
    - tu proponente non hai adempiuto alla sottoscrizione di un compromesso entro la data stabilita in proposta
    - tu proponente non hai adempiuto alla sottoscrizione del rogito entro la data stabilita in proposta
    - visto e considerato tutto ciò io proprietario sono libero di vendere a terzi il mio appartamento e ti rendo pure la caparra.
    Dite che è sufficiente?
     
  16. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Non puoi salvare il mondo, tu non devi fare niente.
     
  17. vtsfedde

    vtsfedde Membro Junior

    Agente Immobiliare
    d'accordo........
    parlavo immedesimandomi nel proprietario....
     
    A dormiente piace questo elemento.
  18. tharapyo

    tharapyo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Io a questo punto lascerei al loro destino i proponenti, hanno anche la fortuna di aver trovato un venditore che gli restituirebbe la caparra, mi concentrerei su di lui, rimettete in vendita l'immobile e trovate un altro acquirente più serio, e anzi secondo me convincilo pure a tenersela la caparra, almeno si ripaga in parte del tempo perso. Purtroppo sono cose che capitano, fa tutto esperienza. Le raccomandate che hai citato con diffida ad adempiere entro un congruo termine e risoluzione per inadempienza sono più che sufficienti.
     
  19. vtsfedde

    vtsfedde Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Col venditore è già tutto sistemato per fortuna, siamo ripartiti con la vendita.

    I proponenti vengono lasciati sicuramente al loro destino, volevo mandare questa raccomandata per metterci proprio una pietra sopra e via. Chissà se esiste qualche documento guida su questo tipo di lettera?
     
  20. vtsfedde

    vtsfedde Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Mi sono un attimo informato sull'argomento diffida ad adempiere che ,ammetto, fino ad oggi mi era sconosciuto. Se capisco bene la diffida intima all'adempimento di un contratto, già scaduto nei termini, entro 15 gg. Passati questi il contratto viene ritenuto risolto di diritto.
    Il proprietario deve obbligatoriamente passare attraverso la procedura della diffida? quindi concedere ulteriori 15 gg?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina