• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

diby73

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Buongiorno...

Trattiva in corso per una compravendita di un appartamento in palazzina d'epoca inizi 900.

In planimetria e' presente una finestra nel bagno che pero' non esiste nello stato di fatto. Quasi sicuramente non e' mai esistita in quanto per mancanza di altezze (tetto mansardato) la finestra non sarebbe stata allineata a quelle esistenti degli altri vani (parliamo di finestre tipo bocche di lupo).

In comune non si trova il progetto di costruzione e in Catasto neanche la planimetria d'impianto....

Il venditore sostiene di non aver mai eliminato la finestra e gli credo perche' chi lo farebbe...?

Le parti voglio andare in atto dichiarando che la planimetria è conforme ed anche perche' l'acquirente dopo l'atto dovra' presentare una cila per la ristrutturazione completa dell'appartamento.

Ringrazio fin d'ora per i vostri consigli.....
 

diby73

Membro Attivo
Agente Immobiliare
solo il bagno potrebbe avere quel problema perchè è l'unica parte mansardata ricavata nel sottotetto di un'altra manica dell'edificio più bassa con un piano in meno. Il bagno è rappresentato nella planimetria allegata all'atto di acquisto del 1970.
Come dicevo in comune non si trova il progetto di costruzione, ne pln dell'appartamento ed in Catasto neanche la planimetria d'impianto ma solo quella allegata all'atto di acquisto.
 

francesca63

Membro storico (ex agente)
Privato Cittadino
Io approfondirei, non mi pare una situazione così limpida.
Anche se l'acquirente è pronto ad acquistare così ( immagino che compri senza mutuo), potrebbe sempre creare problemi post rogito al venditore.
 

Jan80

Membro Assiduo
Professionista
appartamento in palazzina d'epoca inizi 900.
Dato che per l'appartamento in se sembra si siano persi di tutto, l'unica via è quella di verificare perlomeno quanto presente in merito al fabbricato, es. Elaborato planimetrico o mod. 26 giusto per capire se la planimetria d'impianto non esiste poiché l'appartamento è frutto di frazionamento precedente.

Strano che non esista neppure un condono per un qualsiasi altro immobile del fabbricato, comunque come stato legittimo ti farà fede la più vecchia planimetria catastale. La tamponatura di una finestra é un abuso da accertamento di conformità e potresti esserne chiamato a risponderne.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buonasera, avrei un quesito da porvi.
Vorrei acquistare degli immobili da mettere a reddito con una srl immobiliare della quale sono amministratore.
L’immobile potrebbe essere dato in usufruttò all’amministratore in modo che locandola possa usufruire della cedolare secca?
g123456 ha scritto sul profilo di francesca63.
Ciao Francesca scusami se ti scrivo qui, sono quella che ha visto la stessa casa con due agenzie diverse. Premetto che non sapevo di essere vincolata alla prima agenzia, e molto ingenuamente ho visto un prezzo minore e ho chiamato la seconda, sbagliando. Ma se ora io dovessi procedere con la prima sarebbe tutto "risolto"? o anche la seconda ha diritti sul compenso?
Alto