• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Abacus

Membro Attivo
Professionista
salve, volevo un consiglio su un classico contratto di locazione 4+4 dove il proprietario si è impuntato sul voler inserire una clausola di questo tipo:
Recesso del Conduttore: la parte conduttrice ha facoltà di recedere in qualsiasi momento dal contratto, dandone comunicazione mediante lettera raccomandata con almeno 6 (sei) mesi di preavviso, pattuendo però le parti che l’eventuale raccomandata di preavviso potrà essere inviata solamente dopo i primi 30 (trenta) mesi di locazione, non essendo consentito il recesso in tale periodo.

premesso che, a mio modestissimo avviso, si avvicina molto ad una clausola vessatoria.... e anche supponendo che venga accettata dall'inquilino e inserita nel contratto, in caso di bisogno i disdetta, sfido un qualsiasi giudice a obbligare in modo forzoso un inquilino a rimanere nell'appartamento locato.
forse sarebbe opportuno distinguere l'ipotetica disdetta per "casi gravi" o no... ma mi pare sempre una forzatura non da poco.. che ne pensate? è legale inserirla? o rende nullo il tutto? ringrazio anticipatamente
 

gagarin

Membro Attivo
Amm.re Condominio
forse sarebbe opportuno distinguere l'ipotetica disdetta per "casi gravi" o no.
Concordo. Innanzitutto il contratto dev'essere un 4+4. Così come l'hai scritta la clausola è illegale e vessatoria, senza contare che va anche contro il buonsenso pratico; ma può diventare legittima qualora venga inserita la frase "salvo casi gravi opportunamente documentati" (per i quali, comunque, valgono sempre l'accettazione da parte del locatore, salvo giudizio, e il preavviso di 6 mesi).
 

Abacus

Membro Attivo
Professionista
Concordo. Innanzitutto il contratto dev'essere un 4+4. Così come l'hai scritta la clausola è illegale e vessatoria, senza contare che va anche contro il buonsenso pratico; ma può diventare legittima qualora venga inserita la frase "salvo casi gravi opportunamente documentati" (per i quali, comunque, valgono sempre l'accettazione da parte del locatore, salvo giudizio, e il preavviso di 6 mesi).
contratto fornito dal proprietario con questa clausola che a me pare fuori ogni logica... forse, appunto, distinguendo tra casi gravi e non risulta passabile.... ma ho grossi dubbi
 

ab.qualcosa

Membro Storico
Agente Immobiliare
Il conduttore per legge ha diritto di recedere, qualora ricorrano gravi motivi, dando preavviso di sei mesi.
Ogni pattuizione contraria è nulla.
Quella clausola sembrerebbe concedere il cosiddetto "recesso convenzionale" ovvero senza gravi motivi, e questo può essere limitato come credono le parti.
Che sia chiaro però al proprietario che qualora i famosi gravi motivi ricorrano il conduttore può dare preavviso e ciao ciao.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Discussioni simili a questa...

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Tommaso B ha scritto sul profilo di ingelman.
Buonasera, ho letto che ha grande esperienza in merito, ed ho anche letto una sua risposta a un quesito vecchio.

Mi trovo a 2 giorni dal rogito, a non avere ancora la minuta del mutuo, specificamente con banca BNL.

Ho letto da lei che è quasi normale purtroppo l'invio last minute della minuta al notaio.
Mi conferma anche con BNL?

Grazie mille, gentilissimo
il Custode ha scritto sul profilo di Miciogatto.
Non avevo dubbi che saresti il primo a usare la nuova funzione di modifica del nome utente 🥰
Mi dai sempre delle soddisfazioni! 😁
Alto