salvo0573

Membro Attivo
Privato Cittadino
Buongiorno.
Avrei necessità di capire la gestione delle utenze e il pagamento delle bollette (intestate al locatire) in un contratto uso foresteria. Se l'utilizzatore indicato come destinatario delle bollette non le paga queste possono imputarsi al conduttore? Inoltre il locatore può pretendere il pagamento di bollette mai esibite durante la locazione alla fine del rapporto? Grazie per l'aiuto.
 

sgaravagli

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
affitta ad un canone comprensivo di spese ed indica sul contratto quanto è il canone e quanto le spese (ovviamente realistiche ma non precise in quanto imprevedibili......) risparmierai tempo e discussioni
 

Zagonara Emanuele

Membro Senior
Agente Immobiliare
Per rispondere alla tua domanda, le "bollette" riferite al periodo di utilizzo dell'immobile da parte del conduttore, sono sempre e ovviamente a suo carico.

In genere i locatori che mantengono le utenze intestate e poi chiedono il rimborso al conduttore, si espongono al rischio di non vedersele rimborsate (a meno che non abbiano incassato a monte una somma congrua a garanzia del pagamento di tali consumi).

Perciò, per evitare seccature, le utenze è opportuno e consigliabile vengano "intestate" al conduttore; se le paga bene, altrimenti sono fattacci suoi !
 

sgaravagli

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Per rispondere alla tua domanda, le "bollette" riferite al periodo di utilizzo dell'immobile da parte del conduttore, sono sempre e ovviamente a suo carico.

In genere i locatori che mantengono le utenze intestate e poi chiedono il rimborso al conduttore, si espongono al rischio di non vedersele rimborsate 8a meno che non abbiano incassato a monte una somma congrua a garanzia del pagamento di tali consumi).

Perciò, per evitare seccature, le utenze è opportuno e consigliabile vengano "intestate" al conduttore; se le paga bene, altrimenti sono fattacci suoi !
è un transitorio!!! che scocciatura continuare a cambiare intestazione alle utenze..... d'accordo su una cauzione che possa coprire i consumi
 

Zagonara Emanuele

Membro Senior
Agente Immobiliare
è un transitorio!!! che scocciatura continuare a cambiare intestazione alle utenze..... d'accordo su una cauzione che possa coprire i consumi

Pur essendo un transitorio è fattibile, la scocciatura sarà del/dei conduttori.
D'altronde se vogliono acqua, luce e gas, dovranno pur fare qualcosa, no?

Sarà anche un transitorio ma mica sarà una locazione settimanale e/o mensile no?
E se essendo transitorio, si deve "sostituire" il contratto e/o modificare (per quanto riguarda eventuali conduttori) più velocemente rispetto ad un contratto pluriennale, sempre di scocciatura" si tratta; quindi scocciatura più o scocciatura meno cosa cambia?

E comunque, l'utente non ha parlato di "transitorio" da di "foresteria", ovvero due cose ben diverse (la transitorietà riguarda la durata del contratto, mentre l'uso foresteria riguarda il soggetto che utilizzerà l'immobile, ovvero una società, ditta o altro ente che prende in locazione un immobile per propri dipendenti).

Perciò, nel caso specifico, niente di più semplice che intestare le utenze al soggetto che firma il contratto in qualità di conduttore, il quale regolerà come meglio crede i conti coi propri dipendenti anche qualora dovessero cambiare ogni 3 x 2.

Se poi, come scrivi tu, dopo 18 mesi o anche 6 mesi se vuoi, il conduttore disattiva le utenze e queste rimangono disattivate fino all'ingresso di un nuovo conduttore (acqua è immediatamente fruibile, la luce in 24-48 ore e il gas in 6 - 8 giorni); questo nel caso non ci sia subito chi prenda il posto dell'inquilino uscente.
Nel caso invece ci sia già un nuovo inquilino, si procede alla lettura dei consumi dei contatori e si fanno le "volture" a nome del nuovo inquilino, senza interruzione delle forniture.

non mi pare si a difficile, basta essere un pò pratici (anche del mestiere) !!!!!!!!!!!
 
Ultima modifica:

sgaravagli

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
certo che e fattibile, fra 18 mesi andranno via staccheranno le utenze e tu proprietario che fai? riattivi a tuo nome?aspetti un nuovo inquilino che faccia lui? si accettabile
 

salvo0573

Membro Attivo
Privato Cittadino
Grazie per l'attenzione. Suggerimenti utilissimi per il futuro. Ora però devo gestire bollette mai esibire all'utilizzatore (e solo per questo le manderei al mittente) e quindi una somma richiesta alla società conduttore a fine locazione. Vero che la società potrà rivalesi in qualche modo sul dipendente ma mi sembra scorretta l'attuale pretesa di importi abnormi a fine locazione o cmq non dettagliati/prodotti prima. L'utenza intestata potrebbe essere una soluzione anche se il carattere transitorio è un po' scoraggiante. Grazie ancora per quanto osservato utilmente.
 

cristian casabella

Membro Senior
Agente Immobiliare
Ho conosciuto proprietari di interi Residence, con affitti annuali e non per forza turistici, che ha sempre preferito lasciarsi le bollette intestate...più comodo e meno dispendioso. Ogni bolletta ricevuta la faceva avere ai conduttori che gliela pagavano...e fidatevi che i modi di incassare quei soldi ci sono sempre

Non dico di interrompere la corrente con disdette o altro, ma basta dimenticarsi di pagarla e non trovare i solleciti...che poi è il fornitore che ti stacca la corrente
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità

Le Ultime Discussioni

Alto