1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    :D
    La risata d'apertura è di soddisfazione.

    Intermediazione e web: un "viaggio" all'estero by Pietro Pellizzari on Prezi

    Nella presentazione sopra è riassunta la storia della gestione delle informazioni della categoria nostra nel mondo, limitandosi a USA, Australia, England e ...noi :D

    Mentre la guardate vi do degli elementi.

    Nella stessa troverete le società che gestiscono le informazioni e le loro quotazioni in borsa, che sa leggerle dia un occhio ai numeri, quelli son soldi che potevamo avere come categoria (in parte) facendo gestire i nostri dati a società con accodi particolari, vedi agreement della NAR (altro che fiaip :D ) che allego poi...

    USA, modello che regge grazie a politica avveduta, gestione delle informazioni ALLA FONTE (mls e comparabili sono di dominio unico degli agenti!!!); questo gli ha garantito, nonostante i limiti che hanno permesso a zillow-trulia di entrare sul mercato erogando i servizi che realtor invece fa erogare SOLO agli agenti direttamente, di esser ancora oggi protagonisti assoluti del dato AFFIDABILE e certo (compravendite, e dati aggiornati e unici), mentre zillow pesca da caricatori annunci e altro, con tutti i difetti dei portali nostrani, pur nascondendo dietro il suo FASULLO Zestimate e altre amenità partorite da programmatori senza alcuna conoscenza vera del mercato, la sua inaffidabilità.

    (Caro Fratini, come vedi da fonte e fonte c'è una differenza abissale... e tu insisti a dire che i dati sono ovunque, ma col cappero! ovunque c'è spazzatura!)

    Australia: anche li, dove rea group (qua casa.it) è titolare assoluta del primato nei portali (3.3 volte il 2° portale), hanno fatto "spegni il portale" (enough is enough), ci credereste? Nel 2014 lanciano un portale alternativo di categoria. Guardate la slide o date un ocio qua Real Estate Agents Rebel - Enough Is Enough | Facebook ;)

    Inghilterra: in risposta allo strapotere dei portali, con un progetto di crowfunding guidato da franchisors e agenti liberi, nasce OnTheMarket, e acquista subito fette di mercato grazie alla politica "only 1 other portal" quindi, se ci vuoi stare dentro, devi pubblicare al massimo in solo UN ALTRO portale.

    Italia: fiaip affossa il cercacasa come gestore di informazioni in favore di mlsfiaip/replat (e son convinto che se glielo comprava qualcuno lo aveva già venduto anche come portale, ma credo che non glielo compra nessuno perchè come minimo chiederà più di un milione :D ). I

    n compenso fa una campagna ad words per promuovere il portale, come se il portale fosse possibile indicizzarlo con ad words :D (che non è che la faccia del progetto che doveva essere, non certo l'anima ne il corpo).... La quasi totalità dei suoi dirigenti nazionali non concepisce nulla di queste cose (e chi invece se ne occupa sono società con giro di affari di MILIARDI gestendo INFORMAZIONI, le nostre!!!) e lasciano la categoria alla mercè di chi si approprierà dell'oro del nuovo secolo: le informazioni.

    Nel frattempo orde di agenti pro-portali si credono furbi a agevolare il processo. Il mondo e la storia recente insegna a chi vuole vedere. Ora screditare me non servirà più a nulla, la verità viene a galla lo stesso.

    Tu puoi stare dalla parte di chi vuoi, ma io farò di tutto perché tu non possa dire "non lo sapevo, non mi rendevo conto" che agendo in un certo modo NON ERI DALLA TUA PARTE.

    ;)

    AD MAJORA.


    Ecco cosa fa una associazione VERA con gente competente che vive il proprio tempo a pieno (di seguito canna e lenza, il pesce tiratelo su da soli):

     
    Ultima modifica: 5 Febbraio 2015
    A Bagudi, andrea boschini, Roby e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  2. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Sai nulla del Giappone?

    Lessi un articolo qualche tempo fa, pare che gli AI nipponici siano ancora più trincerati degli altri che citi...
     
  3. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ahahah no, non ci arrivo, ma proverò a chiedere in giro :)

    il caso NAR è interessante, anche perchè unico esempio di gente lungimirante (sono una categoria! Non un insieme di pecoroni belanti che ascoltano il primo che sa dire le cose che voglion sentirsi dire, senza approfondire nulla)...

    Assomiglia molto a cosa avrei fatto io in fiaip, in pratica NAR, scrive quel contratto che fa sottoscrivere a una società (quella precedente a move), dove mantiene il controllo delle info e del dominio, e da limitazioni precise alle informazioni da divulgare al pubblico, lasciando quelle "succose" (leggi comparabili e connessione diretta alle mls) al suo pieno controllo: ecco perchè su realtor non vedrete mai cose come z-estimate (che è una patacca basato su algoritmi e domanda) e simile, perchè quei dati li fanno dare dall'agente al cliente direttamente creando valore aggiunto all'operatore.

    La società gestisce sviluppo, marketing e altro... il controllo di tutto il resto è NAR.

    Questa società ha uno scandalo, allora nar si rivolge a move per continuare il lavoro...

    Quindi come volevo fare io ... noi controlliamo tutto, la società sviluppa e si occupa di promuovere ;)
     
    A Dorotea2009 e Silvio Luise piace questo messaggio.
  4. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    ah guardate i costi dell'abbonamento mensile a casa.it-australia :D

    Comunque con una vendita (ogni due mesi però) si paga e ciao. :)

    Schermata 2015-02-05 alle 13.29.26.png
     
    A Bagudi, andrea boschini e Roby piace questo elemento.
  5. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ho visto la presentazione, ben fatta direi.

    Penso che il modello che si potrà seguire in Italia sarà più simile a quello australiano.

    Ovvero, quando i portali verranno a bussare con richieste allucinanti (diciamo poco dopo che il mercato sia un po' ripartito...) allora la gente si sveglierà e cercherà di coalizzarsi superando le differenze.

    Naturalmente il rischio è che il processo sia troppo lento ed inizi troppo tardi.
     
  6. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    per chi avesse la compiacenza di ricordare...da quanto tempo scrivo della " riduzione degli sconti " e che il vero costo e' altro!?
    poi e' risaputo che in Italia le agenzie son fatte da decine e decine di AI..
     
    A Ponz piace questo elemento.
  7. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    La rana è già nella pentola..
    :occhi_al_cielo:
     
  8. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Povera rana!!!!
     
    A skywalker e Tobia piace questo messaggio.
  9. skywalker

    skywalker Membro Assiduo

    Agente Immobiliare

    ...ma non era un coniglio turco?
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  10. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    @Ponz ma secondo te cominciano a sentire un po' di freddo al chiulo?
    IMMIT.jpg
     
    A ab.qualcosa piace questo elemento.
  11. Fratini

    Fratini Membro Attivo

    Altro Professionista
    Accidenti quanta carne al fuoco... da dove cominciamo? :)

    @Ponz Sostiene che in USA l'associazione degli agenti immobiliari, na NAR, abbia agito bene.

    Sono d'accordo che in passato siano stati molto bravi a creare sistemi di scambio di dati tra agenzie, gli MLS appunto. Gli MLS hanno creato offerto un sistema fantastico, prima dell'avvento di Internet, e poi sono stati il limite principale all'evoluzione della ricerca immobiliare negli USA rispetto ad altre parti del mondo. Internet era (ed è) un nemico degli MLS in quanto permette agli utenti di ricercare direttamente gli immobili senza necessariamente recarsi nelle agenzie.

    Per questo per anni gli agenti immobiliari in USA hanno fatto di tutto per bloccare Internet. Naturalmente hanno perso, però ci è voluto un po' di tempo.

    Consiglio la lettura dell'articolo
    http://www.nytimes.com/2008/05/28/business/28realty.html
    Traduzione in Italiano: Google Traduttore

    E divertitevi leggendo le righe "Il Dipartimento di Giustizia ha citato in giudizio la National Association of Realtors (NAR) in tribunale federale nel 2005 per motivi di antitrust, la carica politiche ICT che erano soffocare la concorrenza e danneggiando i consumato"

    Come dicevo, la NAR, l'associazione degli agenti immobiliari in USA, aveva un vantaggio enorme dato dagli MLS e quando hanno capito che Internet stava rompendo il giocattolo dell'MLS, hanno fatto due cose:
    1) Fatto un accordo strategico con Move.com per "farsi fare il sito"
    2) Hanno "fatto la guerra" a colpi di carte bollate contro chiunque pubblicasse gli annunci provenienti dagli MLS, vedi articolo sopra

    Il problema è che pian piano hanno perso la guerra delle carte bollate e alcuni ragazzi hanno creato Trulia, che aveva come obiettivo quello di offrire una ricerca immobiliare molto migliore di quella possibile su Realtor.com, che era sviluppato da Move,com, ma di proprietà della NAR.

    Ora, la NAR aveva messo talmente tanti lacci e lacciuoli a Move.com nello sviluppo di Realtor.com, che lo sviluppo del sito proseguì con grande lentezza, mentre quelli di Trulia viaggiavano come razzi e dopo 4-5 anni dal lancio del sito nel 2005, Realtor.com era stato superato.

    E Zillow? Zillow non è stato fondato da ragazzi che avevano l'obettivo di migliorare la ricerca immobiliare, Zillow è stato lanciato dagli stessi fondatori di Expedia, che avevano completamente cambiato il settore degli hotel di fatto eliminando le agenzie di viaggio. Questi signori avevano l'obiettivo esplicito di soppiantare le agenzie immobiliari, diventando loro il punto di aggregazione tra domanda e offerta e per questo svilupparono lo Zestimate. L'obiettivo era quello di fornire la "giusta" valutazione dell'immobile, che a quel punto si sarebbe potuto comprare direttamente su Internet.

    Naturalmente questa cosa non aveva molto senso (e mi chiedo come potessero pensare che funzionasse...) e dopo 4-5 anni decisero che il modello a cui puntare era quello più "tradizionale", cioè fornendo visibilità agli annunci delle agenzie immobiliari.

    A fine luglio 2014, in perfetto stile Yankee, Zillow compra/si fonde con Trulia. Realtor.com, che era già passato da N.1 a N.3 (bravissimi si quelli di NAR, però evidentemente altri erano stati più bravi di loro...) d'un tratto si trova fuori dai giochi seri.

    Quelli di NAR non prendono benissimo la notizia e per ragire...ricorrono ancora alle carte bollate, cercando di bloccare la fusione a metà Agosto 2014
    NAR said to ask regulators to stop Zillow’s acquisition of Trulia | Inman

    Il commento di un blog in USA alla notizia: "La fusione di Zillow e Trulia e la morte di NAR"
    The Zillow-Trulia-Realtor.com Merger and the Death of NARThe AgentHarvest Blog
    In Italiano: Google Traduttore

    Visto che non vengono ascoltati, quelli di Nar... continuano a cercare di bloccare l'accordo, a fine Settembre 2014
    Press Release — NAR Urges Agents to Push Back Against Zillow And Trulia

    30 Settembre 2014 il colpo di scena: News Corp si compra Move.com, con la benedizione di NAR.

    Previsione per il futuro: News Corp investe sul marchio Move.com, e non su Realtor.com (della NAR), sfruttando il fatto che la NAR ha ancora una buona presa sugli MLS. Tra un paio di anni Move.com ringrazia la NAR per l'aiuto, è stato un piacere.

    Nel frattempo Zillow e Trulia, separatamente, stanno definendo accordi con gli MLS, e successivamente inizieranno a comprarseli come hanno fatto a New York (dove non c'era un MLS e quelli di Zillow hanno comprato la cosa più simile cioè il portale StreetEasy.com).

    Bene, se facciamo un bel riassunto quello che viene fuori è

    - 20 anni fa, anno 1995, NAR aveva il controllo assoluto delle informazioni, grazie agli MLS
    - 10 anni fa, anno 2005, NAR aveva un buon controllo grazie all'accordo con Move.com, e tuttavia era un controllo condiviso, appunto
    - Oggi NAR ha un accordo con Move.com, portale N.3 in USA
    - Nel futuro probabilmente NAR non sarà più fondamentale per Move.com che proseguirà la propria strategia come società autonoma.

    Eggià @Ponz c'è proprio da prendere esempio da NAR. Mentre infatti in altri paesi le associazioni non sono riusciti a fare molto, come dici tu, in USA sono riusciti a distruggere una posizione di monopolio. Molto meglio, in effetti.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 6 Febbraio 2015
    A Pochetti Casashare e CheCasa! piace questo messaggio.
  12. Fratini

    Fratini Membro Attivo

    Altro Professionista
    Per la cronaca, sta girando un questionario che chiede alle persone del settore quanto "durerà" Onthemarket.co.uk.

    Io sono abbastanza allineato con previsione nell'articolo seguente, nel quale si dice che il portale tra un anno e mezzo arriverà a prendersi la terza posizione dietro i primi due. Alcuni agenti pagheranno 3 siti, la maggior parte pagherà per essere nei primi 2, che portano risultati.

    OnTheMarket Launching Monday – A Prediction for its Future — Property Portal Watch
     
  13. Fratini

    Fratini Membro Attivo

    Altro Professionista
    Mmm, non so a che proposito avrei detto questo. Confrontare la situazione in USA con l'Italia è davvero duro.

    Penso che buona parte del problema in Italia siano i gestionali, fatti davvero con i piedi: tecnologie vecchie, sviluppi e miglioramenti inesistenti, una tristezza infinita.

    D'altra parte che puoi dire a 'sti ragazzi dei gestionali? Con la corsa al prezzo più basso il settore si è impoverito e non ci sono soldi per fare un minimo di innovazione.

    Gli unici che possono spendere soldi in innovazione sono i portali, e infatti il mercato si sta polarizzando. da una parte si assiste a superofferte, prezzi sempre più bassi a fronte di software sempre più scarsi, dall'altra Casa.it si compra Officecasa, Idealista Habitania, e Immobiliare.it sviluppa Getrix.

    Se continua così i gestionali indipendenti tra un po' ti daranno a 10 euro all'anno un accesso a Google Docs e fai tutto da solo, mentre speriamo di vedere un po' di miglioramenti su quelli dei portali. C'è parecchio da fare...

    Mia personalissima opinione è che solo i portali potranno richiedere alle agenzie di inserire i dati, semplicemente perchè serve per la pubblicazione online. Così sta succedendo per l'indirizzo dell'immobile, una volta un dato che sarebbe stato inconcepibile pubblicare. E quindi i portali avranno i dati migliori, e siamo d'accapo...

    Quando sento parlare di rivoluzione dei dati e dell'MLS, spiegata nei termini che leggo anche su questo forum, mi viene da sorridere. La storia in USA è unica e non ripetibile, l'MLS è nato in un contesto senza Internet, non so può prescindere dal fatto che la situazione sia totalmente differente.

    Secondo me si arriverà a qualcosa di simile all'MLS ma non "dal basso" cioè come condivisione di dati da parte delle agenzie perchè nessuno ha la forza per riuscire nell'intento. Le associazioni, che uniche a poterci provare non ci sono riuscite, infatti.

    Si arriverà a qualcosa di simile all'MLS "dall'alto" cioè dai portali immobiliari. Ho una mia teoria in proposito, ho letto che casa.it ci sta lavorando, sono curioso di vedere che verrà fuori...
     
  14. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    certo e' che se si lascia a mani dei portali anche la gestione/costruzione/promozione delle mls , nn solo ci tengono per le p.a.lle ma ce le fanno stringere a semplice comando
     
    A Tobia piace questo elemento.
  15. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Secondo te. ;)
    Secondo me la cosa è molto poco definita, invece.
    Intanto realtor punta alla attendibilità contro le p...ate di z estimate ;)
    Reliability Matters

    Finita l'orgia e l'effetto novità, la gente vuole concretezza, e i portali non possono offrirla, possono però offrire visibilità.

    vedere le casine su gmap con i prezzi tirati fuori da un programmatore capace di fare algoritmi, ma senza alcuna nozione ne capacità (ne possibilità) di fare i conti bene, attira gli "ignoranti", che però diventano in breve tempo "eruditi" scontrando i dentini col mercato vero, e i dati del compravenduto in usa ce l'hanno SOLO gli Agenti e gli immobiliin tempo reale ce li ha solo realtor, senza duplicati o altre spazzature.

    Qua, italia, i comparabili NON ce li abbiamo nemmeno noi (gli agenti)! (quindi tutta la partita è aperta).

    ;)

    TI hai sempre sostenuto che i dati sono disponibili in rete, io ho sempre detto che non è vero, in rete c'è il dato spazzatura. ;)

    Viviamo e vediamo, la partita è sempre più aperta, e in questo campo i soldi contano, ma non troppo. ;)
     
    Ultima modifica: 6 Febbraio 2015
    A CheCasa! e andrea boschini piace questo messaggio.
  16. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Probabile, ma come è probabile tantissime altre cose o che magari, duri... di certo la guerra di marketing contro onthemarket, spietata (e quell'articolo fa parte di quella storia li... e non è nemmeno il più cattivo), ha fatto l'effetto contrario (quindi gli esperti marketing dei due portali maggiori non sono proprio bravissimi). ;)

    E il portale ha già eroso guadagnandosi un buon posto ...vediamo.

    See u next time.
     
    A CheCasa! piace questo elemento.
  17. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    casa.it non è il solo.... ;)
     
    A CheCasa! piace questo elemento.
  18. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Questo sorpasso è dovuto proprio ai limiti previsti nell'agreement postato da me, accordo al quale zillow non doveva certo sottostare (non ha la connessione diretta alle mls in tempo reale) e quindi ecco che nasce z estimate (che è una cappellata) che attira utenza.... REaltor quelle cose le lascia erogare all'agente, essendo roba seria e non certo erogabile con un algoritmo di uno con le ditine pacioccose.... ;)

    Ecco il perchè del sorpasso.... zillow e trulia potevano dare cose che invece realtor non può per CONTRATTO... poi il sorpasso in termini di traffico è ininfluente in termini di conversioni ;)

    Di fatto nemmeno z-trulia potrebbe, in quanto da dati fasulli....proiezioni di domanda basata su dati nemmeno aggiornati, pieni di duplicati... e poi partendo da quelli da prezzi a case vicine partendo da struttura ipotetica e calcoli di media.... spazzatura.

    In pratica il ruolo in effetti è differente e nemmeno collidente più di tanto, dato che alla fine i dati di zillow sono un giochino per adulti loorker dei prezzi, gente che in fondo non ha vere intenzioni, perchè quando le concretizza, va da un Agente, che ha i dati VERI (e non le *****iate). QUindi il percorso è : approccio->zillow ->concretezza->realtor->agenti. ;)

    Move è (era?) il gestore del sito REALTOR, QUINDI COMPRARE MOVE SI PUò MA NON PUOI COMPRARE REALTOR (infatti il dominio è e sarà sempre di NAR, fin quando vorrà, anche se ha quote minime di partecipazione in effetti), PUOI SOLO COMPRARE LA GESTIONE DI REALTOR. (LEGGERE agreement) e devi rispettarne i limiti nella divulgazione del bigdata.

    Quindi chi compra MOVE, compra la GESTIONE del sito REALTOR, o compra il GESTORE di diverse situazioni in rete, ma non significa che compra MOVE perchè è meglio di realtor, è altra roba. Convieni?

    Quindi l'indicazione che tu hai dato su move "preferito" a realtor in effetti non ha senso :)

    ;)
     
    Ultima modifica: 6 Febbraio 2015
    A CheCasa! piace questo elemento.
  19. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    NO.

    Andrea, non hanno concorrenti in quel settore oramai, e non l'avranno mai. :)
    Gara perduta, treno perso, forever.

    Nei loro piani di marketing fanno queste normali operazioni per pescare nel parco buoi, fregandosene di cosa diciamo, perchè alla fine, è ininfluente.

    Ora la gara è sui dati B2B.

    E *******i come siamo è probabile che si perda anche questa :D

    Io ti ho fatto rientrare in fiaip per salvare il tuo territorio dopo il disastro che subirete (grazie a questa dirigenza) come associazione (già calata quasi del 50% nonostante un calo del numero di agenzie dell'1%), non per perdere il tuo prezioso tempo con espoirs perdus come il cercacasa. Il territorio è il vero valore delle associazioni, a livello nazionale pena assoluta e incocludenza totale, lo dice un ex dirigente provinciale-regionale-nazionale. (e se lo son diventato io, immaginatevi voi il livello medio) :D
     
  20. Fratini

    Fratini Membro Attivo

    Altro Professionista
    Devo dire che da un po' di tempo avevo intuito che questa fosse la tua posizione, ed eccola qui, scritta esplicitamente.

    Capire quando una battaglia è persa, e quindi decidere di concentrare le forze su altri obiettivi che si possono raggiungere è una dimostrazione di grande acume.

    Magari abbiamo a volte posizioni diverse, ma davvero hai il mio rispetto @Ponz.
    Gli amici di FIAIP si sono persi una grande chance, è un vero peccato.
     
    A Pochetti Casashare, Bagudi, CheCasa! e ad altre 2 persone piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina