1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Giuseppe-Scoppito

    Giuseppe-Scoppito Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buonasera siamo 12 proprietari di altrettante villette (due singole, due bifamiliari e una schiera da 6). Per capirsi le villette formano un ferro di cavallo e hanno in comune solo le seguenti zone: strada centrale che tocca tutte le proprietà, un contatore Enel che serve l'illuminazione della strada privata e alimenta il pozzo condominiale per l'irrigazione dei giardini, ovviamente i lampioni e il pozzo, le fogne. Basta. Domanda: siamo obbligati a costituire un condominio con annessi e connessi (c/c bancario, codice fiscale, ecc) oppure no? Oppure basta un responsabile che provvede al pagamento dell'Enel, salvo danni da affrontare al momento? Se si o se no potrebbero indicarmi cortesemente i motivi e anche i riferimenti di legge. Grazie per la disponibilità e per il vostro tempo. Buonasera. Giuseppe di Scoppito (AQ)
     
  2. skywalker

    skywalker Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    pare le cose in comune siano parecchie e comunque il consiglio è quello di procedere a regolarle.
    La cattiva notizia è che se il complesso rappresenta condominio dovete avere un'amministratore, la buona è che a rotazione può essere uno di voi e potete evitare il professionista.
     
  3. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    A me sembra obbligatorio
     
  4. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Secondo me anche la nuova riforma del condominio non ha chiarito gran che sui cosiddetti condomini orizzontali: io mi sono fatto l'idea che il condominio, a differenza della comunione, ha caratteristiche tali da impedire una separazione o rinuncia dei propri diritti sulle parti comuni. Cosa che avviene in un condominio verticale, ad esempio in merito al suolo: nessuno può pensare di alienare la propria quota sulla comproprietà del suolo su cui lo stabile è eretto.
    Di fronte invece ai condomini orizzontali, è più difficile individuare parti comuni inalienabili.
    Se qui tutta la viabilità e le condutture fognarie sono in comune, direi che nessuno può prescindere dagli obblighi derivanti, e quindi come dice skywalker come minimo è bene che siano regolamentati. Essendo poi più di 8 scatta l'oobligo di avere un amministratore. Questo può anche essere a turno un condominio.
     
    A Kurt e Tobia piace questo messaggio.
  5. Kurt

    Kurt Membro Attivo

    Altro Professionista
    Non esiste la volontarietà nella costituzione di un condominio.
    Il condominio è uno stato giuridico che esiste in ragione di determinati elementi, in caso contrario semplicemente non esiste.
    Non deve neppure essere confuso con accordi intervenuti tra proprietari per regolare in modo omogeneo determinati aspetti della vita di tutti i giorni. P.es. un gruppo di proprietari di villette unifamiliari che decidono di autolimitare la possibilità di sopraelevazione o di mantenere dei colori uniformi nelle loro abitazioni ecc. ecc.


    Per chiarire se esiste o meno un condominio è necessario conoscere cosa recitano gli atti di provenienza riguardo le parti comuni, loro utilizzo, ripartizione spese ecc.

    Se il punto precedente non chiarisce allora si deve passare allo stato di fatto, quindi
    a) Il contratto del contatore ENEL illuminazione strada privata a chi è stato intestato?
    b) il pozzo viene descritto come condominiale anziché comune. Ciò ha una valenza indiscutibile ma chi lo scrive ha ricevuto tale determinazione dalla lettura degli atti di provenienza?
    c) il complesso è chiuso perimetralmente rispetto alle strade comunali?
    d) la fognatura comunale è posta al confine del lotto e da li parte una sola condotta alla quale si innestano quelle provenienti dalle proprietà individuali o come? se deve essere riparata la tratta comune chi paga? interviene la società che eroga il servizio o voi?

    Poiché vi sono delle proprietà che vi legano in modo indissolubile è necessaria la raccolta dei fondi necessari al funzionamento e un minimo di attività amministrativa e manutentiva.
    Questo, alla luce della normativa comporta quella serie di adempimenti dei quali domandavi.


    Ma ti dirò di più, in linea teorica ovvero senza avere letto gli atti, si potrebbero ipotizzare 3 condominiii (uno composto dalle 6 villette, due condominii minimi composti dalle due bifamiliari) oltre un super-condominio (3 condominii + 2 unifamiliari).
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina