1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. jago

    jago Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve,
    volevo dividere un ambiente interno con un muro in cartongesso, mi sono rivolto ad un geometra e dopo il suo preventivo ho cambiato idea! spendo più di geometra che di muro!
    Volevo sapere se chiudendo con una parete in legno, tipo quelle attrezzate o quelle a pannelli da ufficio era obbligatorio chiedere i vari permessi al comune o se non c'è n'è bisogno? Posso chiudere completamente (cioè dal pavimento al soffitto o devo lasciare un pò di vuoto)? perchè io vorrei dividere completamente e magari fare una porta per unire i due ambienti.
    Se potete darmi qualsiasi altro suggerimento o soluzione economica ve ne sarei grato.
    Saluti a tutti e grazie a chi mi rispondrà!
     
  2. Timoteo

    Timoteo Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    parete divisoria

    se è ci volesse un permesso per quella parete in cartongesso, allora ce ne vorrebbe uno per qualsiasi grosso oggetto che tieni nella tua casa; quindi anche per un enorme mobile che dividesse a muro un ambiente!

    Morale : ogni eccesso è difetto! se si esagera si finisce fuori dalle ratio legis!
     
  3. jago

    jago Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino

    :domanda::domanda::domanda:
    scusa la mia ignoranza... ma cosa volevi dire?
     
  4. carbisig

    carbisig Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Purtroppo la parete di cartongesso viene considerata come una parete vera e se divide un locale in due poi dovresti accatastare perchè aumenta la consistenza.

    Non servono autorizzazioni perchè essendo rimovibili sono assimilabili ai mobili. Se chiudi completamente dividi sempre in due il locale e quindi areazione, luminosità ecc..per il comune e aumento consistenza per il catasto ma poichè sono di rapida rimozione non farti tanti problemi, realizza la tua idea e vivi tranquillo.
     
  5. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Salve, nel caso di creazione di parete in cartongesso o di cemento espanso ( tipo siporex per esempio ) che comportano opere di intervento specifiche e rumorose ( che facilmente potrebbero attirare il fastidio di altri condomini ) per vivere ancora più tranquilli è preferibile munirsi delle necessarie autorizzazioni e poi fare comunicazione di variazione al catasto , tenuto conto che hai manifestato anche l'esigenza di inserire una porta che consenta l'accesso al nuovo locale, in alternativa una divisione rimovibile evita ogni spesa economica presente e futura.
     
  6. jago

    jago Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    la parete è lunga circa 5m, mettendo un mobile/armadio di 2m e il resto finendolo con una porta e un pò di vetrocemento si considera rimovibile?
    o in alternativa cos'è che è considerato rimovibile? perchè ho letto che per il vetrocemento non c'è bisogno di permessi, però qualcuno dice che non è vero... quindi, anche se io preferirei credere a quello che ho letto, chi mi sa dire veramente com'è considerato il vetro cemento??? comunque se avete altre soluzioni e consigli, li accetto molto volentieri!
    Grazie!
     
  7. carbisig

    carbisig Membro Attivo

    Privato Cittadino
    la parete di vetrocemento che vorresti fare sarebbe lunga un po' di più di 2mt. Richiede una struttura rigida, da fissare al soffitto, al pavimento ed ad una parete, sulla quale inserire i vetromattoni legati da malta con cemento bianco ed è una struttura pesante. A rigore andrebbe fatta una CIA comunicazione inizio attività per manutenzione straordinaria. Ma per una lunghezza meno della metà della lunghezza della stanza e non dividendo la stanza in due perché aggiungi l'armadio farei la parete......tra l'altro non servirebbe accatastare perché il locale non viene diviso. Mal che vada puoi sempre toglierla.
    Con le pareti attrezzate non ci sono problemi perché rimovibili e inoltre sono funzionali e belle esteticamente però non fanno passare la luce come quelle in vetrocemento altrettanto belle ma con funzionalità diversa.
     
  8. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Io ho letto che quest'anno sarà una grande annata per il leone

    anche a me piace credere all'oroscopo :risata:

    Una parte è una parete, non è colpa del tuo geometra, la legge pretende che per dividere gli spazi serva una pratica edilizia.
    Il concetto di rimovibile in edilizia è ... marketing e spesso e volentieri confuso con temporaneo

    E' ovvio che la tua soluzione parete in vetro cemento + parete attrezzata ha il vantaggio di far passare luce e guadagnare spazio contenitivo ma costa molto più di una parete tradizionale

    ciao
     
  9. gangi

    gangi Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Semplifichiamoci la vita vi prego,il concetto è questo:
    Se si costruisce una parete in cartongesso e si crea un nuovo locale dividendo il precedente in 2 e si fa una porta di ingrasso,bisogna modificare la cartina catastale?Presumo di si,ma è possibile leggere la legge che lo dice,perchè se no qui come sempre ognuno da una interpretazione propia delle risposte.
    Grazie
     
  10. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Buon weekend, riesumi una discussione di 6 mesi fa..
    Qui non siamo a fare interpretazioni, la legislazione in edilizia è piuttosto vasta, conoscendola dispensiamo consigli, chi li riceve può accettarli o meno.

    SI, serve un'autorizzazione, occorre far fare una pratica urbanistica da un tecnico abilitato (ing, geom o arch ) che asseveri che i due nuovi ambienti rispettano i requisiti di luminosità, spazio ecc ecc stabiliti dalle leggi urbanistiche e dai vari regolamenti di igiene, di accessibilità ecc
    Depositata la pratica in comune occorre variare anche il catasto.

    La legge che lo stabilisce è il Dpr 380/2001 e tutte le successive modificazioni, fino al Decreto Sviluppo 70/2011 che ha modificato DIA SCIA e CIL

    Il fatto che la parete sia di cartongesso, o di poroton o di foratini o di legno o di laterite, non cambia proprio nulla.
     
  11. gangi

    gangi Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Grazie per la risposta e se la suddivisione è in un garage cantina o sottotetto non abitabile valgono le suddette regole dette da te?
    Grazie
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina