1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. matteobalotelli

    matteobalotelli Membro Junior

    Agente Immobiliare
    siamo ormai nel 2011 e sono passati ormai 5 anni da quando in tanti aspettavano un crollo del mercato immobiliare che non è mai arrivato e probabilmente salvo crisi euro o qualche catastrofe tipo grecia irlanda non arriverà allora mi piacerebbe analizzare e dedurre iniseme a voi perchè il nostro caro mattone ha resistito alla crisi pur non essendo noi i piu' ricchi del mondo e non è crollato come avvenuto negli states in inghilterra in spagna in grecia e in irlanda... secondo me i fattori sono molteplici e il primo tra tutti va ricercato nella mentalità prettamente italiana... ogni italiano ogni giorno può tradire facilmente il suo partner i suoi amici e in qualche caso piu' subbudolo anche la famiglia ma ogni italiano ha due cose che non potrà mai tradire una è la squadra del cuore l'altra è il mattone... perchè che vi piaccia o no l'italiano crede ciecamente nel mattone come un islmico crede ciecamente ad allah possono crollare borse può crollare il governo o qualsiasi altra cosa ma il mattone quello no l'italiano è profondamente convinto che accada quel che accada il mattone rimane l'investimento migliore punto niente chiacchere niente teorie finanziarie è cosi punto e basta, e questa cosa non la dico io ma la dicono i dati, proprio da uno studio di oggi si evince che il 75% delle famiglie italiane possiede una casa a dispetto del 30% della media europea e che udite udite il 50% dei beni delle famiglie è investito nel mattone. Questi dati che piaccia o no confermano esattamente quello che vi ho detto è una profezia che si autoverifica tutti credono una cosa e quella cosa diventa realtà tutti credono che il mattone sia il miglior investimento e questo lo diventà d'avvero. Poi oltre a questo determinante fattore psicologico c'è il fattore materiale delle banche; tutti gli stati tipo irlanda stati uniti spagna che hanno fatto il botto lo hanno fatto perchè volavano con un pil altissimo che si reggeva grazie proprio all'immobiliare, mi spiego meglio loro costruivano a rotta de collo i muratori lavoravano le ditte vendevano i materiali l'economia girava e il pil cresceva, le banche ingorde per poter riprendere i soldi che davano ai costruttori dovevano erogare mutui con facilità perchè altrimenti se nessuno comprava le case nessuno li avrebbe ripagati e cosi erogavano mutui a chiunque, tutto questo ha funzionato finchè alla fine le case nuove non sono diventate troppe e finchè non sono ritornate sul mercato tutte le case che erano state dati a cattivi pagatori e a quel punto case nuove piu' case pignorate il mercato si è sgretolato come un castello di carta e si è portato dietro tutto il pil portando ai problemi di cui tutti abbiamo sentito. In Italia anche questo non accade la testimonianza è della protesta dei costruttori di qualche settimana fà per la scarsa concessione di lincenze edilizie con calo del 30% di nuove costruzioni e soprattutto la mia esperieza dove tante volte ho visto bocciare dei mutui, quando questo accade fà male perchè è brutto farsi saltare una vendita per un mutuo ma quando accade in fin dei conti sono contento perchè sò che questo sistema cosi rigido se è vero che da una parte ci tappa le ali dall'altra ci protegge di fronte alle catastrofi... quindi riassumendo salvo crisi strane il mattone in italia se non è crollato fino ad ora non crollerà piu' se poi dovesse arrivare veramente qualche crisi strana e i prezzi crolleranno saprete cosa accadrà a quel punto??? che max un anno e l'italiano penserà"***** adesso le case non costano niente bisogna correre a comprarsele" e il ciclo continua...:applauso:
     
  2. immpittaro

    immpittaro Ospite

    Balotelli, se te vendi che ti frega poi degli altri che non vendono ?
    Bravo vai avanti così ma....sto ammasso di luoghi comuni da bar che hai scritto ce lo potevi risparmiare :D

    e pensa che il tuo storico parte solo dal 2006......sai se tu avessi iniziato nel 1986 ???? probabilmente saresti già presidente FIAIP e FIMAA nello stesso tempo:sorrisone::sorrisone::risata::risata::risata::risata:
     
  3. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    In Italia il mercato immobiliare crollò a partite dal 1992 e fino al 1996. Comiciò a ripartire a fine 1997.
    Ed io, infatti, nel 1996 comprai casa. :sorrisone::^^:
     
  4. matteobalotelli

    matteobalotelli Membro Junior

    Agente Immobiliare
    ba pittaro diciamo che se avessi iniziato dall'86 adesso avrei già venduto almeno il quadruplo delle case che hai venduto te probabilmente, se già non l'ho fatto partendo dal 2006:sorrisone::sorrisone::sorrisone:
    cmq non credo di aver scritto cose scontate da bar ma di aver fatto un'attenta analisi dicendo cose serie e inconfutabili che tanti agenti immobiliari depressi piagni crisi tipo te dovrebbero leggere per capire che se non vendono la colpa non è ne della crisi e nemmeno di dio ma la loro che probabilmente non sono abbastanza capaci... tiè acchiappa e porta a casa

    Aggiunto dopo 13 minuti :

    e ci tengo a precisare che io nel mio post non ho decantato in nessun modo il fatto che io vendo o no pertanto credo che essendo il mio un post ottimistico ed essendo tu un agente depresso piagni crisi ti sei sentito chiamato in causa ma io non ho scritto se vendo o quanto vendo ma ho scritto che la bolla in italia non c'è stata... ti risulta che in italia ci sia stata una bolla immobiliare tipo spagnola americana ecc??? allora bello di casa devo dirti di no in italia non c'è stata mi dispiace se non vendi è colpa tua fattene una ragione ci sono mille mastieri non esiste solo l'ai magari approfondendo scopri che hai un talento natuarale per l'agricoltura o il bestiame basta provare... vedi io non voglio essere ne presuntuoso ne arrogante è solo che mi dispiace non averti potuto insultare come avrei voluto ma purtoppo nel forum non mi è permesso farlo ma credi telo saresti veramente meritato...
     
  5. immpittaro

    immpittaro Ospite

    Balotelli, sei giovane ,impulsivo ed inesperto al punto giusto.......perchè non provi con il calcio ???:risata::risata::risata:
    Mi sembri molto simile al tuo famoso omonimo ...:risata::risata::risata::risata:

    Aggiunto dopo 29 minuti :

    Perchè mi volevi insultare? Io non l'ho fatto.......si parla e ci si confronta a volte con determinazione per argomentare le proprie ragioni ma nessuna offesa ;)
    è quasi Natale e ti assicuro io ti voglio bene :amore:
    ma se non sai ridere di te stesso e ritieni che ciò che dici sia la Verità non confrontarti in un forum....scrivi un libro e dona la tua opera ai posteri :fiore::fiore::risata:
     
    A Mil piace questo elemento.
  6. Karl HEINZ

    Karl HEINZ Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    In Italia non è crollato il mercato immobiliare perchè NON SI E' COSTRUITO il surplus...la crisi e delle società costruttrici di case etc.....il valore degli immobili è ancora alto perchè altrimenti saltano le banche...tutto quì...:confuso::shock::triste:
     
  7. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    Come sempre, evitiamo gli attacchi personali che non servono a nulla e nessuno.
    Capisco il punto di vista di matteobalotelli, quando si hanno prodotti giusti a prezzo, si vende lo stesso.
    Non si vende tutto e di tutto come prima, ma i prodotti buoni si.
    Penso che attualmente la ricerca vada concentrata su chi deve effettivamente vendere e capisca che la forbice nuovo-usato si è aperta notevolmente.
    Karl qui da noi il surplus c'è, troppo invenduto nei cantieri.... che porta ad una automatica riduzione dei prezzi........
    Chi si accontenta gode.............
     
  8. milanele

    milanele Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    C'è eccome il surplus, stessa zona puoi ritrovarti a pagare un bilocale nuovo 170mila euro pari prezzo di un quadrilocale ottimamente tenuto con impianti ecc a norma e in regola. No dico, ma vi pare normale? Va bene tutte le tecnologie, cappotti, coibentazioni ultima generazione, ma mi sembra cmq troppo alto il divario.
     
  9. matteobalotelli

    matteobalotelli Membro Junior

    Agente Immobiliare
    il surplus c'è molto nelle province è chiaro che nel centro delle città hanno costruito ogni cm quadrato possibile immaginabile ma quindi allora vuol dire che nei grandi centri tipo roma e milano le case non crolleranno mai???:shock::shock::shock:
     
  10. immpittaro

    immpittaro Ospite

    In Italia il problema non è il crollo del mercato immobiliare o della bolla......ogni nazione ha le sue dinamiche.....in Italia il problema è magari la stagnazione, la saturazione di un mercato collegato alla crescita zero della popolazione, alla uscita dal mercato degli extra comunitari ed al fatto che la maggior parte della popolazione possiede già una casa.......
    Sposatevi, fate figli ed incentivate l'economia con nuove realta produttive.....questo serve la mercato immobiliare, anche di più dei mutui facili ;)
     
  11. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Sposatevi, fate figli ed incentivate l'economia con nuove realta produttive.....questo serve la mercato immobiliare, anche di più dei mutui facili

    :applauso::applauso::applauso::applauso::applauso::applauso::applauso::applauso::applauso::applauso:
     
  12. Antonella de Paolis

    Antonella de Paolis Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Balotelli:è Natale e bisogna essere buoni malgrado gli sproloqui, la mancanza di punteggiatura, che rende la lettura molto difficile, e la poca dimestichezza con il dizionario. Mi congratulo per i tuoi successi e ti auguro un ottimo 2011
     
  13. matteobalotelli

    matteobalotelli Membro Junior

    Agente Immobiliare
    diciamo che il fatto che tutti abbiano una casa secondo me non è un punto a sfavore ma tutto il contrario perchè attraverso questa che possono rimanere vivi gli "scambi" vendo qua e compro la... la crescita demografica a 0 invece può essere un problema ma attenzione perchè se da un lato la crescita è 0 dall'altra è anche vero che il tasso di mortalità è molto piu' basso rispetto a prima...
     
  14. Antonella de Paolis

    Antonella de Paolis Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    In Italia non c'è dinamicità. La casa si compra e si vende una o due volte nella vita, non di più. E' vero che siamo legati al mattone ma sempre allo stesso. Nei paesi anglosassoni c'è più movimento, ci si trasferisce di più, si cambia lavoro, si cambia città, qui si è immobili, sempre legati alle cose, ai ricordi, alla cucina pagata una montagna di soldi che non si può adattare altrove, all'armadio della nonna o all'armadio guardaroba alto più di tre metri e lungo otto che non si adatta altrove. I valori di mercato crescono: bene ci strofiniamo le mani con soddisfazione ma non abbiamo l'attitudine ad approfittare del momento buono per modificare qualcosa nella nostra vita, restiamo attaccati al quartiere, al rione, alle nostre vecchie abitudini. Questo secondo me è un altro aspetto della crisi della nostra vecchia civiltà
     
  15. immpittaro

    immpittaro Ospite

    Brava Antonella....si vede chi ha più esperienza del settore e usa toni più adeguati perchè conosce la realtà. Poi siete sicuri che non sarebbe stato meglio un crollo ed una bolla come in Inghilterra anche qui ? Il mercato sarebbe stato più dinamico dopo una fase di grossa difficoltà ed avremmo evitato la stagnazione tuttora in corso.....
    per fortuna che ci sono i nonnetti di 80 anni che compravendono case....:risata: altrimenti sarebbe satat peggio :risata::risata::risata:
     
  16. giorgino

    giorgino Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    La domanda non è "Perchè da noi non c'è stato il crollo e dagli altri si", ma "Perchè da noi le banche non sono fallite e dagli altri si?"

    Una possibile risposta potrebbe essere: Perchè da noi le banche *sono* lo Stato, nel senso che i proprietari delle banche sono al parlamento. Mezzi di qua e mezzi di la. Rossi e Neri e non stiamo parlando di calcio haimè, ma delle nostre vite economiche e quindi sociali.

    Basta ricordarsi la porcata dei mutui 2004-2007. L'andamento del mercato immobiliare sta tutto li. Grazie banche, ci avete rovinato 10 anni di professione. E distrutto la vita di centinaia di migliaia di famiglie italiane. Anzi... Grazie Parlamento, visto che le banche sono tutte tue.

    Vorrei ringraziare anche la stampa che essendo di proprietà del Parlamento anche quella si è ben guardata dal dire la verità sul 2004-2007.

    Un mio caro amico siciliano riguardo questa faccenda ha esclamato una frase che non riesco a dimenticare: Siamo un paese di *******ni. Non riesco a dargli torno. Non tanto perchè siamo un mano a un manipolo di miliardari senza scrupoli, quella può anche essere sfiga all'antica, ma per il fatto che non ce ne rendiamo conto.
     
    A immpittaro e Antonella de Paolis piace questo messaggio.
  17. immpittaro

    immpittaro Ospite

  18. Antonella de Paolis

    Antonella de Paolis Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    :^^::^^::^^:

    Aggiunto dopo 8 minuti :

    Non è che non ce ne rendiamo conto, siamo dei fossili. Qui da noi la protesta è inesistente, è un paese individualista e di corta memoria. Siamo in mano a un manipolo di gente che si fa gli interessi personali e poi forse un contentino anche per il popolo sovrano (??????????) o per meglio dire il popolo bue. Gli scandali economici e finanziari vengono puntualmente infossati e i soliti noti sono sempre lì al timone. Scusate lo sfogo ma è veramente sconfortante vedere che tutte le parti politiche e dico veramente tutte, riescono solo a rappresentare se stesse. Una cosa però mi conforta: partecipando a queste conversazioni mi rendo conto che questa è una professione in ascesa dal punto di vista dei contenuti e della serietà. :ok::ok::ok:
     
  19. emala

    emala Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Che serve ad avere figli se poi essi non lavorano e quindi non hanno reddito,
    oppure hanno reddito a singhiozzo (vedi lavoro tempo determeinato,Co.Co.Co,ecc.ecc.)??
    Il problema non è la crescita zero della popolazione ma la mancanza di reddito decente da
    spendere! Oppure vogliamo fare anche qui in Italia i mutui NINJA (No Income No Job Assets,
    cioè niente reddito né lavoro né patrimonio)?
     
  20. housecrash

    housecrash Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Peccato essermi perso questa discussione aperta da un AI romano parecchio tronfio, sborone e, soprattutto, nervoso. Sai che spasso :risata:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina