1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. miba64

    miba64 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno,
    ho un dubbio sul tema dei "benefici prima casa" e sulla plusvalenza e sarò grato a chi saprà chiarirmi le idee!
    Ho acquistato un appartamento nel settembre 2006, fruendo dei benefici per la prima casa.
    Successivamente, nel 2009, ho acquistato un altro appartamento pagando le imposte integralmente.
    La legge prevede che la decadenza dei benefici prima casa, per vendita infraquinquennale, non sussiste se entro un anno dalla vendita si acquista un immobile destinato ad abitazione principale. Nel mio caso, che ho acquistato "prima" della vendita dell' immobile per il quale ho fruito del beneficio, come stanno le cose?
    Perdo i benefici? Dovrò versare la differenza di imposta all'agenzia delle entrate? Volontariamente o a seguito di accertamento? Qualcuno mi dice che, al contrario, dopo la vendita potrò chiedere il recupero parziale di quanto pagato all'atto dell'acquisto della seconda abitazione (credito d'imposta?)
    Insomma, ho le idee molto confuse......

    Su un altro tema (la plusvalenza e la relativa IRPEF) credo di avere le idee più chiare. Avendo utilizzato la prima abitazioen come abitazione principale per gran parte dei 5 anni previsti dalla legge, non si calcola la plusvalenza. Giusto?

    Grazie!
     
  2. jrogin

    jrogin Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Se vendi devi ricomprare entro un anno.... un abitazione principale.
    Se hai comprato prima non conta.
    Quindi se vendi e NON compri SUCCESSIVAMENTE un immobile da adibire ad abitazione principale devi restituire i benefici ottenuti maggiorati di una sanzione del 30% e degli interessi di mora.
    Se vendi e compri SUCCESSIVAMENTE un immobile da adibire ad abitazione principale avrai un credito d'imposta pari alle imposte pagate col secondo acquisto.
     
  3. Daniele84

    Daniele84 Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    si non paghi plusvalenza, perchè nella prima abitazione per i primi tempi hai preso la residenza giusto???
     
  4. jrogin

    jrogin Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Per gli immobili di civile abitazione venduti entro 5 anni dall'acquisto la plusvalenza derivante tra prezzo di vendita e prezzo di acquisto maggiorato delle spese notarili, delle imposte e delle fatture documentabili relative a lavori di ristruturazione, viene tassata con la dichiarazione dei redditi dell'anno successiva alla vendita, oppure pagando al notaio in sed di vendita un imposta sostitutiva el 20% della plusvalenza.
    Eccezioni alla regola generale sopra riportata, secondo l'art.67 comma 1b del testo unico delle imposte dirette soo:
    1) immobili pevenuti per successione;
    2)immobili che per la mmaggior parte del tempo intercorso tra l'acquisto e la vendia siano stati adibiti ad abitazioneprincipale del proprietario o dei suoi familiari.
     
    A Maurizio Zucchetti piace questo elemento.
  5. miba64

    miba64 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie, anche per la precisa risposta sulla plusvalenza.
    COncretamente, come si restituisce il beneficio? Versando direttamente all'Agenzia delle entrate quanto dovuto? E' l'Agenzia stessa che calcola l'importo?
    O bisogna rivolgersi al notaio che effettua il nuovo rogito?
    Grazie ancora
     
  6. chinaglia valentina

    chinaglia valentina Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Buon giorno.
    Il Notaio è sostituto d'imposta al momento di stipula.
    Tutti i conteggi e i pagamenti li farà lui, ovviamente prima escono dalla tua di tasca..
     
  7. sole2007

    sole2007 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Per il pagamento della maggior imposta puoi rivolgerti direttamente all'Agenzia delle entrate oppure aspettare la cartella di notifica.
    Se ti autodenunci entro 30 giorni dalla scadenza dell'anno entro il quale dovevi ricomprare, avrai la possibilità di pagare la sanzione ridotta e non al 30% . In questo caso la sanzione è pari a 1/12 del 30% .oltre interessi chiaramente.
     
  8. jrogin

    jrogin Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Interessante. Questa non la sapevo. Sapresti mica darmi i riferimenti normativi?
     
  9. sole2007

    sole2007 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Si rientra nell'ambito del ravvedimento operoso . La maggior imposta da pagare è comunque un imposta di registro il cui omesso pagamento può essere regolato spontaneamente dal contribuente.
    Se ne parla anche nel dl 185/2008 cosidetto decreto anticrisi, nel quale sono state diminuite le sanzioni in caso di ravvedimento.
     
  10. antonio°°°

    antonio°°° Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    potevi tranquillamente vendere dopo cinque anni e ricompravi entro un anno dalla stessa vendita.... :ok:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina