1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. euromaila

    euromaila Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Buona sera a tutti voi, sapete indicarmi dove trovo le black list?:disappunto::disappunto::p:amore:
     
  2. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
  3. Luciano Passuti

    Luciano Passuti Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Scusami Maurizio ma io andrei un po' piu' cauto !
    La consultazione delle Blak List, in certi casi, e' indispensabile per adempiere alle norme di legge.
     
  4. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ringrazio Luciano per la precisazione, ma vorrei sottolineare che ho riportato solo quanto detto nel convegno di cui sopra dal Responsabile dell'Ufficio Legale FIMAA :confuso:
    A questo punto, visto l'evidente differenza di opinioni, vi chiederei di confrontarle per stabilire una linea di condotta unica! :occhi_al_cielo:

    ;)
     
  5. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Caspita, un "vis a vis" tra F.I.A.I.P. e F.I.M.A.A., incontro stellare.:applauso::applauso::applauso:
     
  6. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    scusate,
    se adempio a tutti i miei compiti di identificazione del cliente, in quale caso devo consultare le blacK list?

    un terrorista che vende/compra mediante un'agenzia immobiliare con regolari assegni e identificazione?
    un camorrista-mafioso- che vende/compra tramite un'agenzia immobiliare con regolari assegni e identificazione?
    un ricercato che vende/compra con un'agenzia immobiliare tramite regolari assegni e identificazione?

    Per favore mi fate un esempio concreto, ma veramente concreto, per cui io agente immobiliare devo pagare per le black list?
     
    A Limpida piace questo elemento.
  7. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Se entra nella tua agenzia un politico a qualsiasi livello,la black list è obbligatoria, per legge.:risata::risata::risata::risata:
     
    A Limpida piace questo elemento.
  8. Luciano Passuti

    Luciano Passuti Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Per noi non ci sono necessita' di confronti da fare con lalttre federazioni !
    A noi ci ha scritto il Ministero sugli obblighi di verifica delle blak list prerviste dalla 3a Direttiva Antiricivlaggio !
     
  9. barsotti armando

    barsotti armando Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Contrasto al Finanziamento al terrorismo : consultazione Black List




    In ambito internazionale, la Convenzione delle Nazioni Unite per la Soppressione del Finanziamento del Terrorismo del dicembre 1999, ha esteso gli strumenti utilizzati nel contrasto al riciclaggio al contrasto del finanziamento del terrorismo internazionale.

    Nell'ottobre 2001, il GAFI, ampliando il proprio mandato al contrasto del finanziamento del terrorismo, ha emanato le 8 Raccomandazioni Speciali (a cui in seguito è stata aggiunta la Raccomandazione Speciale 9).

    Le norme e indicazioni internazionali hanno formato oggetto di diversi provvedimenti nazionali, le cui previsioni sono state raccolte e sistematizzate nel D.Lgs. n.109/2007, emanato in recepimento della Direttiva 2005/60/CE.

    Il D.Lgs. n. 109/2007 impone ai soggetti obbligati di:

    congelare i fondi e le risorse economiche di soggetti designati in regolamenti comunitari;
    comunicare le relative misure di congelamento applicate alla UIF e anche al Nucleo Speciale di Polizia Valutaria della Guardia di Finanza nel caso di risorse economiche;
    segnalare alla UIF come sospette le operazioni, i rapporti e ogni altra informazione disponibile, riconducibile ai soggetti contenuti nelle liste diffuse dalla UIF stessa;
    segnalare operazioni sospette che, in base alle informazioni disponibili, siano direttamente o indirettamente riconducibili ad attività di finanziamento del terrorismo.
    L'UIF agevola la diffusione alle liste di soggetti designati dagli organi dell'Unione Europea, ai fini del congelamento, ovvero da altre istituzioni ed enti coinvolti nel contrasto del terrorismo internazionale - come, ad esempio, l'autorità giudiziaria o l'Office of Foreign Asset Control (OFAC) del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti - ai fini dell'obbligo di segnalazione.

    Come indicato nel parere dell'Ufficio Italiano dei Cambi del 16 gennaio 2002, gli obblighi appena illustrati derivano dalla corrispondenza tra i dati anagrafici dei nominativi indicati nelle liste e quelli dei soggetti a cui sono riferibili le operazioni e i rapporti rilevati dai soggetti obbligati.

    Nel sito web Banca d'Italia ,ai fini del contrasto al finanziamento al terrorismo e al riciclaggio sono presenti links che reindirizzano a liste pubbliche di libera ma non facile consultazione :



    Banca d'Italia - Liste




    Elaborazione a cura Centro Studi Fiaip -Armando Barsotti
     
    A Antonio Troise, Alessandro Frisoli, Roby e 1 altro utente piace questo messaggio.
  10. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
  11. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Prendo atto delle precisazioni per le quali ringrazio ........ ma non ritenete sarebbe opportuno chiarire questa assoluta divergenza di pareri fra le due associazioni maggiori del settore? :confuso:
    A mio avviso una risposta - nei fatti - alle lamentele che gli utenti quotidianamente indirizzano alle suddette federazioni potrebbe essere quella di abbandonare per un attimo le "rendite di posizione", e cercare semplicemente di capire da dove nasce questa differenza! :fico:

    ;)
     
  12. noelferra

    noelferra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Io vado nella scuola di mia figlia al mattino presto, prima dell'arrivo dell'insegnante .
    Vi e' una bambina designata a fare questa blak lista.
    mette i buoni a destra ed i cattivi a sinistra.
    Io licoipo tutti giorni e quando vendo una casa vedo se quel cognome e' presente.
    Se si non gli vendo la casa , cosi' non devo segnalarlo.
    Ma virendete conto di come ci stanno e vi stanno riducendo.
    Le associazioni invece di studiare le norme dovrebbero battersi per non fare approvare quelle puerili e stupide che non fanno altro che procurarci super lavoro, ma senza alcun carattere di effetiva consistenza per la societa' italiana.
    Cordialmente
    Noel
     
  13. Luciano Passuti

    Luciano Passuti Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Guarda Noel posso testimoniarlo perche' al Ministero c ero anch'io !
    Noi ci siamo battuti con ogni forza, credimi, per far capire la assurdita' delle norme antiriciclaggio a nostro carico, e non solo la Blak list, ma non c e' stato nulla da fare, dicono che sono norme europee ecc. eccc., non c e' stato modo di convincere i funzionari ministeriali sulle difficolta e sulla impossibilita' che la 3a Direttiva trovi reale, completa e corretta applicazione. :disappunto:
    Alla federazione non ci resta che cercare di semplificare, interpretare e chiarire dando gli strumenti per applicare al meglio le norme !
     
  14. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Luciano, l'ANCE, associazione nazionale dei costruttori farà una manifestazione a Roma per chiedere al governo misure che rilancino il settore, che ricordiamo, produce il 10% del pil nazionale, settore di cui anche noi facciamo parte.

    Non sarebbe il caso, di protestare, di fare comunicati stampa, di farci sentire?
     
  15. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Quando ti capiteranno casi come questi descritti nell'articolo che segue:

    La mafia investe negli immobili e nei centri commerciali

    L’indagine della Corte riguarda le attività svolte dalle amministrazioni competenti in ordine ai procedimenti afferenti al sequestro alla confisca e all’assegnazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata nel periodo che va dal 1° gennaio 2008 al 31 dicembre 2009, includendo cenni relativi agli anni 2006/2007.Dall’indagine è emersa la complessità delle procedure che vanno dal sequestro alla confisca per finire alla destinazione e all’assegnazione dei beni confiscati.Il percorso dei beni che giungono all’assegnazione si presenta infatti spesso lungo e tortuoso. Escludendo i beni che rimangono in gestione all’Agenzia del demanio perché di difficile allocazione o perché inoptati – ben il 52,6%, degli altri beni restano inutilizzati e ciò anche a causa della lentezza delle procedure (in media dai 7 ai 10 anni, per giungere alla confisca definitiva e, conseguentemente, all’utilizzo del bene libero da ogni peso gravante sullo stesso).La Corte osserva che: «le attività economiche in cui la criminalità organizzata investe con maggior frequenza si sono rivelate essere quelle edilizie, immobiliari, commerciali e la grande distribuzione.Il settore edilizio si presenta come il più aggredito poiché permette di investire e riciclare somme ingenti con una certa facilità; giacché la quantità di capitale fisiologicamente richiesta dalle imprese edilizie è molto elevata, la risposta che è adottata risiede nell’abbattimento del costo del personale, ricorrendo a caporalato e lavoro nero. L’infiltrazione della criminalità a ogni livello consente, altresì, di alterare le normali dinamiche competitive indirizzando in maniera forzosa le scelte dei committenti. Il campo immobiliare fa da sponda naturale agli investimenti nelle costruzioni, creando una rete che va dalla produzione alla vendita del bene; le organizzazioni criminali hanno sfruttato il periodo di profonda crisi dei mercati finanziari attaccando il settore immobiliare il quale, in questo periodo, ha rafforzato il suo ruolo di rifugio sicuro per gli investimenti. Il commercio permette alle organizzazioni criminali di operare in maniera più rapida e meno evidente: i proventi illeciti riciclabili in quest’ambito compaiono, in molti casi, inferiori rispetto agli stessi rilevati negli altri settori evidenziati; tuttavia, l’apertura di esercizi commerciali avviene spesso a nome di soggetti terzi compiacenti non im mediatamente riconducibili ad esponenti della criminalità. La grande distribuzione consente di investire in noti franchising grandissime quantità di denaro, che diventa difficilmente rintracciabile e riconducibile alle mafie; i proventi illecitamente accumulati non sono utilizzati solamente nel comparto strettamente commerciale della grande distribuzione ma, anche, nella costruzione di centri commerciali e strutture affini. La criminalità organizzata, negli ultimi anni, ha sviluppato tecniche più raffinate relative all’occultamento dei beni, attraverso reti, spesso fittissime, di prestanome. Inoltre la malavita non investe solo nella propria terra di origine e, pur essendo il numero delle aziende confiscate al sud pari circa il quadruplo di quelle confiscate al nord, si rileva una tendenza crescente all’espansione dei propri interessi verso quest’area del paese e, ancor più, oltre confine. Questa “extraterritorialità” della criminalità organizzata fa sì che le confische dei beni diventino sempre più complesse; accade, di sovente che per uno stesso bene, ne siano comproprietarie più persone per cui maggiore è il numero dei cointestatari e maggiore sarà la quantità dei processi da eseguire; più cause dovranno essere svolte e, conseguentemente, il termine per giungere alla confisca si presenterà come una sorta di chimera».Per quanto riguarda i proventi derivanti dalla gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata, che per legge sono versati per il 10% in entrata al bilancio dello Stato nel capitolo 2440 1, la Corte rileva che l’ammontare complessivo del capitolo per l’anno 2008 è pari ad € 1.278.372,80, mentre per l’anno 2009 scende ad € 773.262,00.Per il capitolo di entrata 3319, l’ammontare complessivo per l’anno 2008 è pari ad € 5.258.950,22, per l’anno 2009 scende ad € 4.582.859,82.L’indagine ha messo in luce la necessità improcrastinabile che il Ministero per i Beni e le Attività Culturali si doti di un archivio informatico nazionale, dove raccogliere i dati dei beni storico-artistici dei quali si perdono le tracce tra i vari musei, sovrintendenze e gallerie d'arte.

    Ricordati che non devi solo mediare e campare la famiglia, ma devi anche effettuare indagini su chi ti da da mangiare.
    E' la nuova figura del mediatore.
     
  16. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Dimenticavo......più che una nuova figura, direi altro ruolo del mediatore: il poliziotto!:sorrisone:

    Aggiunto dopo 21 minuti :


    Lo chiedo a te Antonello perché sei molto ferrato in materia.
    Questa norma sul riciclaggio riguarda anche i negozi di abbigliamento?
    Sai, qui a Bologna, quando osservo le vetrine di abbigliamento, di alcuni marchi dell'alta moda, vedo che un capottino ha lo stesso prezzo di un locale di un mq., pensa un po chi si compra 5 capotti!:confuso:
     
  17. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Non pensare che chi si compra 5 capotti abbia molta grana, è che ha molto freddo:risata::risata::risata::risata::risata::risata::risata:
     
  18. noelferra

    noelferra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    GRazie Luciano, comunque , manca la lotta degli iscritti alle associazioni, si muovono solo i vertici , ma sapete che non basta.
    Organizziamoci, ma questo non lo si fa' MAI.
    Cordialmente
    Noel
     
  19. Luciano Passuti

    Luciano Passuti Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Forse intendevi dire " manca la lotta degli iscritti all'interno delle associazioni , perche' la "lotta degli iscritti alle associazioni non la capirei " !!!!!!
    Il confronto tra gli iscritti ad una federazione credo che sia il massimo della democrazia ! :ok:
     
  20. noelferra

    noelferra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Certamente
    Luciano hai ragione quello intendevo dire.
    Cordialmente
    Noel
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina